Cerca Hotel al miglior prezzo

Polinesia Francese: immersioni nel mare di Tahiti e le sue isole

Tahiti e le sue isole offrono scenari spettacolari, tanto sopra quanto sotto l’acqua: esperienze indimenticabili date da ricchezza e varietà dei fondali delle 118 isole, brulicanti di vita con oltre 1.200 specie marine diffusi su 12.000 km di barriera corallina, così come dalla cultura, dalle bellezze naturali, dall’atmosfera familiare e dall’accoglienza dei tahitiani che le popolano.
Alle grande varietà di isole corrisponde un ecosistema unico: basti pensare, ad esempio, che esistono 19 specie diverse di squali in queste acque! E che la laguna di Bora Bora è un vero e proprio biotopo, vale a dire un piccolo ecosistema autonomo che ospita una vasta varietà di piante e animali. L’unicità di questi fondali risiede anche nella possibilità di esplorarli in condizioni ottimali durante tutto l’anno: l’acqua mantiene sempre una temperatura costante tra i 25 e i 30° C, garantendo quindi un’eccezionale trasparenza e visibilità fino a 40 metri. Condizioni ideali anche per i neofiti, che possono effettuare immersioni in tutta sicurezza: all’interno della laguna, ad esempio, in assenza di correnti.

I cinque arcipelaghi della Polinesia Francese presentano caratteristiche morfologiche molto diverse fra loro: isole vulcaniche si alternano ad atolli, alcune fra esse hanno aspre scogliere, altre ancora cristalline lagune. Ogni isola racchiude in sé un universo di fauna e flora sottomarina del tutto unico, e ognuna di esse presenta scenari diversi a seconda della tipologia di immersione da effettuare: nelle pass, immersioni oceaniche, pelagiche, o immersioni in laguna.

Ogni isola rappresenta una scoperta sempre nuova, a seconda del periodo dell’anno e della zona in cui ci si immerge. Così ad esempio nelle isole della Società si troveranno gli squali limone durante tutto l’anno, in estate le mante e le balenottere dirette alle Australi, dove è possibile ammirarle fino alla fine dell’anno. Squali grigi e razze prediligeranno le Tuamotu nei primi mesi dell’anno, in estate e in autunno; delfini e squali martello le isole Marchesi, rispettivamente nei mesi del nostro inverno e durante la nostra estate.

La Polinesia Francese dispone di un’ampia offerta ricettiva: si può scegliere di pernottare in strutture di altissimo livello, prender parte a crociere diving, o organizzare il proprio soggiorno nelle piccole pensioni familiari gestite dai tahitiani, che consentono di vivere appieno l’accoglienza del popolo polinesiano e la semplicità della loro quotidianità. I centri diving, presenti su 16 isole, mettono a disposizione dei sub attrezzature moderne e assistenza medica e organizzano corsi per tutti i livelli, accettando diplomi internazionali quali PADI, NAUI, SSI. E per chi volesse divenire più esperto in campo subacqueo o scegliesse la Polinesia Francese per il proprio battesimo del mare, esiste la possibilità di conseguire i brevetti fino a 60m di tutti i livelli.

Infine, per gli amanti del mare, Tahiti Tourisme mette a disposizione la Tahiti diving guide: uno strumento che consente di conoscere al meglio gli scenari, la fauna e la flora marina polinesiana, i vari arcipelaghi e i diving center presenti, i migliori spot e i suggerimenti per godere appieno delle immersioni nelle loro acque. Informazioni sui brevetti e la sicurezza completano l’offerta, e un utilissimo schema che illustra i movimenti della fauna marina nei vari arcipelaghi a seconda del periodo dell’anno e dei ritmi biologici che i branchi seguono e che li fanno muovere nelle acque polinesiane.

Fonte: Ente del Turismo Polinesia Francese
Visita Tahiti-tourisme.it
 
  •  

 Pubblicato da il 27/01/2009 - - ® Riproduzione vietata

close