Cerca Hotel al miglior prezzo

Viaggi low cost in Polinesia: voli, soggiorni ed escursioni a bassi costi

Pagina 1/2

Low cost e Polinesia sembrano due realtà difficilmente conciliabili tra loro. In realtà il mito del viaggio in Polinesia, appannaggio di ricchi borghesi, oppure come opzione “una volta nella vita” per il viaggio di nozze, nasce da una preponderante offerta turistica, quella delle grandi catene di hotel di lusso o cinque o sei stelle. ma esistono anche gli alberghi piccoli e le pensioni, decisamente più a buon mercato. E allora come fare?

Grazie a Tahiti Tourisme abbiamo recentemente compiuto un viaggio in Polinesia Francese, e abbiamo indagato se effettivamente è possibile visitare questo arcipelago, quasi agli antipodi dell'Italia, senza dover spendere le cifre elevate proposte dai più. La risposta è secondo noi affermativa, anche se il biglietto aereo necessariamente rimane la voce maggiore di spesa, ma certo è che un tale viaggio vada preparato per tempo, non lasciando nulla al caso e cercando di sfruttare le offerte della bassa stagione.

Quando andare in Polinesia
Il primo punto è il periodo: i prezzi dipendono in massima parte dalla stagione scelta. L'estate, con la concomitanza del periodo dei viaggi di nozze e le vacanze scolastiche non si può sperare in una Polinesia low cost, dato che è difficile trovare i voli, e i prezzi sono mediamente superiori ai 2.000 euro per un viaggio andata/ritorno. Prezzi ancora più elevati posi si registrano durante il Natale, quando l'effetto clima (fuga dal freddo) fa lievitare nuovamente i costi dei voli.

Allora è necessario concentrarsi sulle stagioni intermedie, e aggiungendo a queste considerazioni le annotazioni climatiche, ci sembra più interessante segnalare i mesi di aprile - maggio e ottobre - novembre, come mesi ideali per una vacanza in Polinesia.

Il volo
Anche se si studiano tutte le soluzioni più economiche, il capitolo voli rappresenterà la voce di spesa più importante. I prezzi per un biglietto aereo a/r per Papeete da Milano, Roma o qualsiasi capitale Europea, costa mediamente sui 2.000 euro, ma prenotando con largo anticipo questa cifra può essere ridotta a circa 1.800 euro, e in caso di promozioni particolari si può scendere intorno ai 1.600 euro.
Abbiamo provato a cercare sui vari siti delle compagnie aeree, fino a raggiungere un minimo di 1.570 euro volando con KLM da Amsterdam e 1600 euro con Turkish Airline da Istanbul (date maggio 2014) ma a questi costi vanno poi aggiunti quelli del volo dall'Italia, che anche in caso di tratta low cost avrà un prezzo che si aggira sui 100 euro almeno, ma anche superiore.

Per volare in Polinesia Francese sono possibili tre direttrici principali. La più utilizzata è volare direzione ovest, e fare scalo a Los Angeles, che si trova poco dopo metà strada con la Polinesia. Arrivare a Los Angeles si impiegano circa 11-12 ore di volo. La tratta Los Angeles – Papeete, durata di circa 9 ore, il totale dei km percorsi all'andata od al ritorno è di poco meno di 17.000 km, circa 3.000 km meno della metà della circonferenza del mondo!

In alternativa esistono offerte via Giappone o Australia Nuova Zelanda, ma considerando il costo dei carburanti, il fatto che si percorrono circa 4.000 km in più porta ad un inevitabile aumento dei costi. Ultima direttrice può essere quella sudamericana, volando a Santiago del Cile e da qui all'isola di Pasqua e Papeete, ma può essere una soluzione accettabile se avete un volo super scontato per la prima tratta.

... Pagina 2/2 ... Voli interni e Air Tahiti Pass
Se avete trovato la vostra offerta per Papeete ora dovete decidere quali isole visitare. Tahiti offre attrazioni e possibilità di trekking per almeno 3 giorni, ma se il vostro obiettivo è il mare, sarete tentati di andare a scoprire i fondali di altri isole, più adatte a compiere snorkeling ed immersioni. La cosa migliore è acqistare un Airpass di Air Tahiti. Ci sono due tagli in base al bagaglio: 20 kg e 50 kg. I prezzi variano da un minimo di 287 euro per toccare 3 isole, fino agli 828 euro per chi vuole avventurarsi fino alle remote isole Marchesi. Se seguite questo link potete trovare le varie possibilità inerenti a questi voli interni: Airpass Air Tahiti

Dove dormire in Polinesia
Abbiamo visto che grosso modo la nostra cifra si attesta intorno ai 2.100 euro. Ora dobbiamo affrontare il "problema" del pernottamento, cercando quelle soluzioni che consentano di dormire in strutture accoglienti, ma senza spendere le cifre proibitive degli alberghi di lusso. Una soluzione può essere la cosiddetta Family Pension, cioè un Bed&Breakfast a gestione familiare, una tipologia di struttura presente sia a Tahiti che nelle altre isole dell'arcipelago. Si tratta di strutture di medio livello, ma certamente più vere e che consentono di scoprire una Polinesia più reale e meno turistica, aiutando al tempo stesso l'economia locale. I prezzi partono da 85-100 euro a bungalow, in cui possono alloggiare 3 persone, e poi via via a salire, a seconda del tipo di sistemazione, servizio e posizione. E' quindi possibile, per il pernottamento, ipotizzare una cifra media di circa 45 euro per notte, che possono salire a 80 – 100 euro a testa per sistemazioni con servizio di mezza pensione.

Costo del cibo e dei ristoranti in Polinesia
Mangiare in Polinesia costa poco, e lo si scopre entrando nei supermercati delle varie località. La bottiglia d'acqua minerale costa tra i 50 centesimi e 1 euro, i sandwich a mezza baguette si acquistano a 3-4 euro, e in un ristorante locale si può mangiare pesce con prezzi intorno ai 20-40 euro, a seconda delle quantità, mentre con la carne i prezzi scendono ulteriormente.
Una soluzione economica sono le cosiddette Roulottes, dei camper adibiti a cucina e dotati di tavoli e sedie, che si trovano in alcune piazze sia a Tahiti che Moorea, e che consentono di mangiare pesce con appena 20 euro di spesa, e carne con 15 euro.

Ricapitolando, tenendo i 50 euro come base, due settimane di pernotti corrispondono a 700 euro, cui aggiungere per il cibo altri 40 euro al giorno di media, per altri 500 euro circa. Il costo della nostra vacanza è arrivato quindi a 1800 + 300 + 675 + 600 = 3.375 euro ma abbiamo fatto ben 14 notti in Polinesia, e su tre isole diverse!

Escursioni in Polinesia
Mancano però le escursioni, necessarie per godere al meglio della natura degli atolli più grandi. Il nostro suggerimento e di compierne almeno una per isola, spendendo cifre intorno ai 80-90 euro per escursione, anche se a dire il vero di solito queste uscite prevedono un pranzo in barca o sulla spiaggia e quindi il vostro budget alimentare, viene ridotto di una parte. In totale quindi le escursioni verrebbero a costare una cifra intorno ai 250 euro, portando il totale della vostra vacanza a 3.650 euro circa.

Vi sembra una cifra accettabile? Volete approfondire voi stessi richiedendo un preventivo personalizzato ad una agenzia esterna specializzata in viaggi in Polinesia? Provate a scriverci e riceverete una offerta ad hoc per la vostra prossima vacanza in paradiso!

 Pubblicato da il 16/07/2013 - 38.053 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close