Cerca Hotel al miglior prezzo

Lamu Cultural Festival, cultura swahili sulle spiagge pił belle del Kenya

Per tre giorni Lamu, la principale delle sette isole dell’omonimo arcipelago sulla costa settentrionale del Kenya, celebra la sua antica tradizione swahili durante il Lamu Cultural Festival, patrocinato dall’Hon. Najib Balala, Ministro del Turismo del Kenya. Il festival si svolge nella città vecchia, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, caratterizzata da piccole strade acciottolate e da edifici tradizionali e vede la partecipazione di artisti locali e stranieri accomunati da un'unica eredità culturale.

Dal 26 al 28 novembre, il Festival, giunto alla sua decima edizione, metterà in risalto la cultura swahili con danze tradizionali (ngomas), esposizioni di artigianato e gare su acqua e terra - concorsi di poesia Kiswahili, corse degli asini, gare dhow ovvero le tipiche imbarcazioni kenyote, decorazioni henné, cerimonia nuziale swahili, performance musicali e un bazar di cibo swahili.

Una meravigliosa occasione per vivere le spiagge meravigliose dell'isola, l'atmosfera medievale, il centro storico dall’architettura ricca, la popolazione gentile e le tradizioni di un'isola incantata dove la storia continua a vivere.

Lamu Old Town è un patrimonio unico e raro con oltre 700 anni di insediamento. Nel tempo, varie comunità sono venute in contatto attraverso il commercio, i matrimoni, l'immigrazione e gli scambi culturali, centri di potere e punti di fusione culturale. Il ricco patrimonio dell’Africa e le influenze arabe e asiatiche hanno contribuito alla formazione del patrimonio swahili. Fin dalla sua iscrizione come Patrimonio Mondiale dall'Unesco nel 2001, il Lamu Cultural Promotion Group, organizza annualmente un Festival culturale per promuovere questo patrimonio unico.
.
Dominata per secoli dal Sultano dell’Oman, Lamu, raggiungibile con voli da Nairobi, Mombasa e Malindi, offre un’atmosfera magica, dove il tempo è scandito dal passo degli asini e dal veleggiare dei dhow, unici mezzi di trasporto. Le strette strade, gli antichi edifici in pietra e calce dai freschi patii, il colorato mercato e le piazze intorno al Forte riportano all’atmosfera di un tempo. Il Lamu Museum, situato all’interno di un grande edificio swahili sul lungomare, ospita collezioni legate alla cultura swahili, alla Festa di Maulid, alla storia della nautica locale fino alla storia delle popolazioni che abitavano l’isola. Vale una visita anche il Swahili House Museum, una dimora tradizionale restaurata e arredata con mobili e oggetti antichi tradizionali.
L’arcipelago si compone di altre 6 isole tra cui Manda, Pate e l’esclusiva Kiwayu e si caratterizza per bianche spiagge di sabbia corallina, mare cristallino, barriere ricche di pesci e baie protette dove le tartarughe depongono le uova. Un’escursione in dhow, navigando lentamente tra le mangrovie, è il modo migliore per esplorare le isole.
  •  

 Pubblicato da il 01/10/2010 - - ® Riproduzione vietata

close