Cerca Hotel al miglior prezzo

Golf nella Repubblica Dominicana: tutti i campi da Santo Domingo a Punta Cana

Pagina 1/2

La Repubblica Dominicana è il punto di riferimento nei Caraibi per quanto riguarda il golf: vanta ben 29 campi operativi, alcuni di fama internazionale. Qui, gli appassionati di questo sport potranno trovare campi da gioco estremamente stimolanti, circondati da paesaggi mozzafiato e da strutture ricettive di ottimo livello. Un’opportunità unica, premiata dagli addetti ai lavori. La Repubblica Dominicana è il punto di riferimento del golf nel Caribe: nessun’altra destinazione può vantare ben 29 campi da gioco operativi e numerosi progetti di nuovi terreni in costruzione. Nello specifico, il golf è favorito dalla particolare conformazione geografica che assicura un clima favorevole tutto l’anno e permette la creazione di campi particolarmente appassionanti, perfetti per giocatori di qualunque livello, e spesso circondati da paesaggi di incomparabile bellezza.

Un’opportunità unica segnalata anche dagli addetti ai lavori: nel 2008 la IAGTO, associazione internazionale dei tour operator di golf, ha premiato la Repubblica Dominicana come destinazione di golf dell’anno nei Caraibi e in America Latina. Il Ministro del Turismo dominicano, Francisco Javier García, alla consegna del premio, ha commentato: “Questa scelta della IAGTO conferma che la Repubblica Dominicana si è affermata sulla scena internazionale come una destinazione nuova e importante per il golf. Il mondo intero si sta rendendo conto dei campi da golf dal design eccezionale che ci sono nel Paese, vicino al mare, circondati da spiagge e montagne, che costituiscono una destinazione accessibile e facilmente raggiungibile”. Un successo confermato anche dalla rivista Travel & Leisure Golf, una delle più importanti del settore, che definisce la Repubblica Dominicana il “paradiso del giocatore”.

Un paradiso reso possibile solo grazie a un lavoro sinergico: grandi guru di questo sport, insieme ad architetti specializzati, hanno saputo fondere il paesaggio naturale e le esigenze del terreno di gioco per creare percorsi spettacolari. I green dominicani si estendono lungo verdi vallate, seguono i pendii delle morbide colline e si snodano lungo gli azzurri profili disegnati dalle rive dell’oceano. Se le partite sono così entusiasmanti è anche merito delle bellezze naturali che regalano ad ogni occasione una magica cornice. Tra i campi da golf dominicani da ricordare, sicuramente la trilogia di 18 buche par 72 creata da Pete Dye e ospitata all’interno dello splendido resort Casa de Campo, nei pressi di La Romana: il Diente de Perro (Teeth of the Dog) è tra i top 100 del mondo, con 7 buche da giocare direttamente con vista sull’azzurro infinito del Caribe; il The Links, dove tracciati angusti che lasciano poco spazio alle esitazioni si susseguono a buche affacciate su specchi d’acqua, e l’emozionante Dye Fore, realizzato sull’altura che sovrasta il Rio Chavón, che offre uno spettacolare colpo d’occhio sull’interno del Paese.

Nella zona della capitale, l’incantevole terreno Las Lagunas, circondato da pace, silenzio e natura, rende quasi impossibile credere di trovarsi a soli 10 minuti dal centro di Santo Domingo, offre 18 buche appassionanti da giocare e al tempo stesso un servizio di alto livello, capace di accontentare anche la clientela più esigente. È invece un piccolo gioiello 9 buche, tutte par 3, ideale per migliorare i tiri corti, l’Isabel Villas Country Club, anch’esso facilmente raggiungibile dalla città di Santo Domingo.

Nella zona est del Paese, tra Punta Cana e Bávaro, considerata la destinazione turistica per eccellenza, per i giocatori di golf c’è solo l’imbarazzo della scelta: è possibile lanciare una sfida al Punta Espada, il primo green progettato nella zona da Jack Nicklaus, attivo dal 2006 e dopo appena 4 mesi dall’apertura selezionato dalla prestigiosa rivista americana Golf Digest come uno dei 100 migliori in tutto il mondo. O ancora accettare la sfida e misurarsi con il Cocotal Golf & County Club, considerato il migliore percorso della zona di Punta Cana e Bávaro, sorge su un’area un tempo utilizzata come piantagione per le palme da cocco. Questo terreno da gioco – dalla superficie di 2 milioni di metri quadrati – è circondato da ostacoli, ville spettacolari e meravigliosi hotel. Sempre a Bávaro è possibile giocare al Punta Blanca Golf Club, un campo da golf 18 buche pensato considerando tutti i livelli di gioco, per dare l’opportunità sia agli esperti sia ai principianti di cimentarsi in questa appassionante sfida, circondati da un panorama da sogno.

Punta Cana ospita, inoltre, un nuovissimo campo, inaugurato ad aprile, con la benedizione di Monsignor Gregorio Nicanor Peña. Si tratta del prestigioso Campo di Golf de Corales situato al centro del lussuoso Punta Cana Resort & Club. Il campo da gioco (che era in costruzione dal 2006), vanta la firma dell’architetto Tom Fazio, mentre i giardini e la botanica sono frutto degli studi del famoso paesaggista Jesùs Ibàñez.

Il Campo da Golf Corales è composto da un totale di 18 buche, sei di queste posizionate di fronte allo splendido mare caraibico e le ultime tre del percorso, dunque la 16, 17 e 18, diventeranno presto conosciute per la loro particolare difficoltà, tanto che sono già state soprannominate: “El codo del diablo” (“Il gomito del diavolo”).

La costa nord, invece, non è soltanto il paradiso per gli amanti degli sport acquatici: nei pressi della Costa dell’Ambra si trovano due campi progettati da Robert Trent Jones: la sua opera prima in Repubblica Dominicana che il Playa Dorada, attivo dal 1978 e la sua ultima realizzazione, il Playa Grande. Questi due terreni di gioco hanno in comune la cifra di Robert Trent: un design del campo che fonde caratteristiche del terreno a incognite ambientali (il vento, soprattutto), per rendere il gioco sempre più stimolante e mai uguale a se stesso.

La Repubblica Dominicana, che da sempre mantiene un occhio di riguardo nei confronti degli amanti del golf, non smette di stupire. In cantiere, infatti, ci sono due strabilianti strutture. Entrambe verranno realizzate e inaugurate entro la fine del 2010. Si tratta del Campo da Golf Hacienda a Punta Cana e del Las Iguanas Golf Course a Cap Cana.

Le offerte di Acentro:
... Pagina 2/2 ... Casa de Campo: quote a partire da 1.750 euro per persona, comprende: soggiorno di 7 notti in camera doppia, trattamento di prima colazione. L’albergo, situato nella costa sud orientale della Repubblica Dominicana in località La Romana, è uno dei luoghi più affascinanti dei Caraibi. Il resort è distribuito su 280 ettari di lussureggiante vegetazione tropicale ed è composto da ville di varie dimensioni. Dispone inoltre di 3 campi da golf da 18 buche, tra cui il famoso “Teeth of the dog”, disegnati dal progettista Pete Dye.

Secrets Sanctuary Cap Cana: quote a partire da 2.635 euro per persona, soggiorno di 7 notti in camera Junior Suite Ocean, trattamento All Inclusive. Situato sulla costa orientale dell’Isola, il Sanctuary è uno splendido albergo a cinque stelle appena inaugurato. Le 176 suite sono arredate in stile caraibico e dotate di ogni comfort e la struttura è dotata di una Spa di 3 mila metri quadri, una vera oasi di benessere. Il campo da golf, il Punta Espada Golf, ha 18 buche ed è stato disegnato da Jack Nicklaus.

Punta Cana Resort & Club: quote a partire da 1.995 euro per persona, soggiorno 7 notti in camera Deluxe, trattamento prima colazione e cena. La struttura è immersa in una natura affascinante, dove tutta la gamma del verde si offre allo sguardo, dalle palme di cocco alle foreste di pini a contrasto con il bianco della sabbia finissima e l’acqua cristallina. L’albergo dispone di vari campi da tennis, barche per la pesca e tre ristoranti. Inoltre, vi sono due splendidi percorsi con 18 buche, per gli amanti del golf.

Meliã Caribe Tropical: quote a partire da 1.695 euro per persona, soggiorno di 7 notti in camera Deluxe Junior Suite, trattamento All Inclusive. Dal design elegante, l’albergo è eco compatibile ed adagiato sulla spiaggia di Bavaro. La caratteristica di questa struttura è l’innovativo concetto di ristorazione. La scelta gastronomica viene infatti proposta da un ristorante buffet e da ben 11 diversi ristoranti tematici a la carte, dal francese all’italiano. Il campo da golf Cocotal Golf & Coutry Club offre 27 buche.

Moon Palace Casino, Golf & Spa Resort: quote a partire da 1.970 euro per persona, soggiorno 7 notti in camera Caribean Suite, trattamento All Inclusive. Una maestosa e nuovissima struttura con 1.790 lussiose camere situato in delle più belle spiagge dell’Isola dominicana, quella di Punta Cana, completo di una modernissima Spa e di un campo con 18 buche, il Cana Bay Palace Golf Club, firmato da Jack Nicklaus.

Barcelò Bavaro Palace: quote a partire da 1.555 euro per persona, soggiorno di 7 notti in camera Superior, trattamento All Inclusive. Questo albergo propone un nuovo concetto di lusso situato nel mezzo di un meraviglioso palmeto di cocco direttamente su Playa Bavaro, la migliore spiaggia di Punta Cana. Provvisto di 488 camere junior suite deluxe, numerosi ristoranti e di un campo da golf con 18 buche.

Tutte le quote delle offerte comprendono: volo speciale, tasse aeroportuali, trasferimenti con auto privata da/per l’aeroporto, visto d’ingresso, 3 green fees con cart e palline di pratica, prenotazione dei tee-times, Touring cart per girare nella proprietà, assistenza locale, tasse locali, assicurazione rimborso della penale di annullamento viaggio, assicurazione bagaglio, assicurazione medico-sanitaria, omaggio di una Polo Chervò Dry Matic, omaggio 15 palline per camera, omaggio 1 borsa da viaggio per camera. Riduzione non golfista.

www.acentro.it


Fonte: Ente del Turismo della Repubblica Dominicana
Ufficio stampa: Press Studio
Visita Godominicanrepublic.com
 

 Pubblicato da il 13/07/2010 - - ® Riproduzione vietata

close