Cerca Hotel al miglior prezzo

Itinerari Mountain Bike in Croazia dalle coste dell'Istria e Dalmazia a Medvenica

Pagina 1/2

Il turismo d’avventura negli ultimi dieci anni è in forte sviluppo. Grazie all’offerta del turismo d’avventura, l’Austria ottiene il reddito più alto dal turismo estivo che da quello invernale, Gli Stati Uniti con il turismo d’avventura guadagnano oltre 120 miliardi di dollari l’anno, la Germania ha più scalatori che calciatori, e rafting in Nepal è il settore industriale più redditizio. Anche la Croazia ha da offrire molto in questo settore dell’offerta turistica dato che ci sono sempre di più le attività d’avventura offerte dalle mete turistiche. Dunque, in questa sede presentiamo le attività più importanti che costituiscono l’offerta del turismo d’avventura con mountain bike in Croazia:

1. Istria
In Istria ci sono numerosi percorsi e piste ciclabili segnalate che gli appassionati di questo sport possono trovare anche indicati sulle mappe. Le piste sono abbastanza larghe per poter fare dei percorsi lunghi e abbastanza variegate per il grado di difficoltà e per i paesaggi cosicché i ciclisti non possano annoiarsi. I ciclisti possono scegliere percorsi a seconda dei loro desideri e delle loro possibilità: da quelli più facili ma interessanti costituiti da tratti più piani fino ai percorsi estremamente difficili per i ciclisti più esperti sostituiti da ripide discese e salite (ad es., Lupoglav o la parte a nord di Buzet). I percorsi attraversano tutti i tipi di terreno (pietra, terra battuta, macadam, stretti sentieri immersi nel bosco, ecc.) e le parti selvagge di una natura vergine. Allo stesso modo si offre una buona infrastruttura e i tratti meno difficili per gli avventuriere “più comodi”. I ciclisti che scelgono questi tratti sono avvantaggiati perché non si troveranno mai troppo lontano da qualche cittadina, albergo o campeggio. Dalla parte montuosa del nord fino alla costa, dal nord al sud, dalla sponda est a quella di ovest d’Istria, ci sono una sessantina di piste ciclabili segnalate, sono quasi 2 600 km. Le piste ciclabili, più o meno mantenute, non ancora segnalate, hanno ricoperto l’Istria come una ragnatela. Circa 70% delle piste è percorribile in mountain bike, dato che si tratta di tratti non asfaltati, mentre le altre piste sono asfaltate. I percorsi più difficili si trovano nelle parti più alte d’Istria, sui Monti di Vena (Ćićarija) e per fare questi percorsi bisogna essere in gran forma, insomma essere esperti di questo sport. Nei pressi di Ćićarija, in Labinština (la città di Labin e i dintorni) vi sono alcune altre piste difficili: da Gračišće a Rabac e poi da Rabac a Skitaća. Per percorrere queste piste in mountain bike non basta la buona volontà, perché non sono raccomandabili per chi si occupa di questo sport da amatore. Agli appassionati si raccomandano le piste più facili ma nello stesso tempo più attraenti che serpeggiano lungo la costa istriana – lungo il parco naturale di Punta Kamenjak, da Rovinj all’insenatura San Pol e attorno Vrsar e Poreč. La raccomandazione: “Parenzana”, la gara di tre giorni, da Pola a Trieste, che segue il percorso della vecchia ferrovia. La gara si tiene nel mese di settembre.

2. Gorski Kotar-Lika (Ravna Gora - Bjelolasica - Plitvice)
Lika dovrebbe essere il numero uno per gli avventurieri. È un’area di natura selvaggia, molto diversa dall’Istria, ma è estremamente attraente per i ciclisti che amano una natura vergine, non addomesticata. Qui i ciclisti si occupano da soli del vitto e alloggio, anche se c’è un’offerta di campeggi, di case della montagna e camere nelle case private nonché osterie e ristoranti. Sul monte Bjelolasica, per gli appassionati di mountain bike ci sono una sessantina di chilometri di piste ciclabili segnalate che si trovano attorno al complesso alberghiero del Centro Olimpico Croato “Bjelolasica”. Nella parte ugualmente bella, ma più sviluppata, cioè in Gorski Kotar, gli avventurieri possono trovare la sistemazione nei appositi appartamenti e case autoctone, tipiche di questa regione. Si percorrono principalmente le piste di montagna segnalate, abbastanza difficili, cioè si va con grande fatica. Si raccomanda di iniziare questa avventura indimenticabile su due ruote con una buona mappa ma anche con una guida.

3. Papuk
Parco naturale Papuk è il posto ideale per dissuadere coloro che pensano che la parte orientale della Croazia continentale – la regione Slavonia sia solamente pianura. Questa regione è relativamente sconosciuta ad un gran numero degli appassionati del ciclismo, però qui ci sono delle piste e percorsi molto interessanti che attraversano una bellissima natura costituita da boschi misti e tanti prati verdi. In breve, le piste sono un vero gioiello proprio per la natura variegata e incantevole. Inoltre, il parco naturale Papuk offre tante possibilità per le attività ricreative; è il posto ideale per una vacanza attiva. Soprattutto si può praticare l’alpinismo, cioè le camminate in mezzo alla natura che sono attraenti in tutte le stagioni. Le cime del Papuk non sono alte più di mille metri e perciò tutti, indipendentemente dall’età, possono praticare l’alpinismo. Oltre all’alpinismo adatto a tutti, quelli più coraggiosi possono provare a percorrere l’unica pista per scalatori del Parco Naturale. Nelle vicinanze di Velika si trova la parete rocciosa per arrampicata libera. È costituita di quarzite e quindi è molto solida ed è alta oltre 50 metri, ma la sua superficie non è liscia, ci sono alcune ncavature. L’arrampicata sportiva si può praticare nella parte sud-ovest della roccia alta circa 15 metri.
... Pagina 2/2 ...
4. Velebit
L’unico e meraviglioso ambiente del parco naturale Velebit, senza alcun dubbio offre un’esperienza irripetibile a tutti i visitatori. Per il percorso in bici possono essere utilizzati tanti sentieri immersi nel bosco e macadam, e anche le piste di montagna, solo in parte segnalate. La cosa migliore è combinare la gita in bici con un’altra attività (trekking, volo, arrampicata). Si può pernottare nelle case o nei rifugi della montagna. La raccomandazione: l’itinerario di quattro giorni da Oltar a Karlobag. Velebit può essere estremamente pericoloso e perciò i visitatori devono essere ben preparati e attrezzati, con le mappe e accompagnati da una guida
esperta.

5. Medvednica
Medvednica è la culla del ciclismo di montagna. E anche se questa montagna addomesticata, situata a nord di Zagabria, denominata Zagrebačka gora (Montagna di Zagabria), non offre più nessuna sorpresa o punti sconosciuti, le sue pista tuttora possono dare molte soddisfazioni ed emozioni ai ciclisti di montagna. Del resto, si può definire “noiosa” la discesa in soli otto minuti dalla cima alla fermata bassa della funivia? Tracciando e segnalando circa 110 chilometri di piste ciclabili, l’istituto pubblico “Park prirode Medvednica” (Parco Naturale Medvednica) ha avvicinato le bellezze della montagna Medvednica a quelli che cercano il relax e agli sportivi, cioè alla gente che ama muoversi nella natura in modo naturale – con la forza dei suoi muscoli. I percorsi sono destinati alla mountain bike. Durante il tracciamento delle piste si faceva attenzione a non intervenire troppo nella natura. Poi, con l’utilizzo dei sentieri di bosco già esistenti è stato ridotto al minimo il contatto tra ciclisti e pedoni. In questo modo è anche possibile evitare le vie asfaltate e la stessa cima della montagna dato che è la parte più affollata. Le piste si trovano vicino a tutte le case della montagna, e questo è un vantaggio per i ciclisti che così possono riposarsi e ristorarsi quando lo vogliono.

Fonte: Ente Nazionale Croato per il Turismo
Adriana Bajic - Responsabile PR
Visita Croazia.hr
 

 Pubblicato da il 16/06/2010 - 7.818 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close