Cerca Hotel al miglior prezzo

La Turtle Week con il WWF: programma completo degli eventi in Italia

Pagina 1/2

Con lo slogan “Il Mediterraneo ti sta chiedendo aiuto” parte in questi giorni la nuova campagna del WWF a tutela del “mare nostrum”. Di tutti gli oceani del pianeta, il Mare Mediterraneo occupa meno dell’1% ma è un piccolo gioiello, che ospita una biodiversità straordinaria: 8500 specie, vale a dire il 7.5% di tutte le specie marine. Un quarto delle specie presenti vive solo qui. Sono 8 le minacce che incombono sul Mediterraneo e contro le quali si concentrano gli sforzi di tutela del WWF: distruzione degli habitat a causa delle attività di pesca, il bycatch di specie non bersaglio nella pesca, la pesca eccessiva o indiscriminata, il turismo non sostenibile, l’urbanizzazione non sostenibile della fascia costiera, le specie aliene introdotte, l’inquinamento, i cambiamenti climatici globali.

La prima settimana della Campagna è dedicata ad una specie particolarmente minacciata: la tartaruga marina. La Turtle Week inizia con un'ottima notizia: il ritrovamento del primo nido della stagione in Calabria nell'ambito del progetto TartaCare del Dipartimento di Ecologia dell'Università della Calabria, giunto all'undicesimo anno di attività, con la quale il WWF collabora per la protezione della più importante area di nidificazione in Italia.

La “Settimana della tartaruga” – Turtle week parte oggi con eventi in Sicilia e prosegue fino a domenica 20 anche in Puglia, Calabria, Basilicata. Come già lo scorso anno è la settimana che il WWF celebra in occasione dell’anniversario della nascita 101 anni fa di Archie Carr, scienziato di fama mondiale che ha dato un fondamentale contributo alla conservazione delle tartarughe marine, la cui sopravvivenza è fortemente minacciata, soprattutto a causa della pesca involontaria e dell’impatto con le attività umane.

Il WWF festeggerà la Turtle Week, con mostre, liberazioni di esemplari in mare in collaborazione con le Capitanerie di Porto e soprattutto chiamando a raccolta l’intera comunità della “gente di mare” - pescatori, turisti, abitanti della costa e tutti gli amanti degli animali - per unire le forze nella salvaguardia delle 7 specie di tartarughe marine presenti negli oceani, di cui tre frequentano anche il Mediterraneo (la Caretta caretta che proprio qui nidifica, la tartaruga verde Chelonia mydas e la tartaruga liuto Dermochelys coriacea), Tutte le specie di tartarughe marine sono considerate in pericolo di estinzione Nel Mediterraneo le aree marine protette ben gestite sono considerate unanimemente i migliori strumenti per preservare la biodiversità e per questo il WWF Italia diffonde le migliori pratiche di gestione grazie al sostegno di Costa Crociere. Le attività progettuali si svolgono in Italia nell’Area Marina protetta di Miramare (Trieste) , in Spagna in quella di Cabrera, in Francia a Cap d’Agde, e in Tunisia nell’area marina protetta de La Galite e mirano a creare una rete di Aree marine protette efficacemente gestite per meglio tutelare la biodiversità.

Per tutti coloro che vogliono aiutare le tartarughe marine e sostenere l’azione del WWF per la loro tutela, l’Associazione lancia la campagna “ADOTTA UNA TARTARUGA”: con una donazione minima sul sito www.wwf.it/adozioni riceveranno in cambio un certificato di adozione, un morbido peluche o uno screensaver con bellissime immagini di tartaruga per il proprio computer. Il WWF prosegue per tutta l’estate l‘attività di volontariato per il monitoraggio delle spiagge dove avvengono le deposizioni e nei centri recupero gestiti dal WWF in Calabria e Sicilia. Per informazioni e adesioni : www.wwf.it/tartarughe.

LA TURTLE WEEK IN ITALIA: COSA E DOVE SUCCEDE!
mercoledi 16 (nascita di Archie Carr) Il WWF di Mazara del Vallo (Sicilia) organizza al porto di Mazara del Vallo attività di informazione e sensibilizzazione con i pescatori. Dal 16 fino al 20 tra la costa Selinunte e lo Stagnone di Marsala attività di sensibilizzazione dei bagnanti. giovedi 17: a Lampedusa incontro con pescatori e turisti presso il centro recupero tartarughe del WWF. In Puglia a Molfetta in centro e al porto stand informativi e proiezione di filmati fino al 20.

Venerdi 18: In Sicilia l’Oasi WWF Saline di Trapani, in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Trapani organizzano al porto dalle 8.30 un incontro con di sensibilizzazione con i pescatori. Alle 11.30 alla Capitaneria di porto una conferenza stampa su “Lo stato di conservazione della Caretta caretta nel Mediterraneo” con Paolo Casale responsabile progetto tartarughe WWF Italia, la Capitaneria di porto e la Guardia costiera, Girolamo Culmone direttore oasi WWF Saline di Trapani e network tartarughe WWF. A Licata l’oasi WWF Torre Salsa organizza dalle 9.00 con la Capitaneria di porto un incontro di sensibilizzazione con i pescatori. Sempre in Sicilia il WWF di Mazara del Vallo organizza a Mazara del Vallo in porto con la Lega Navale attività di sensibilizzazione con i diportisti.

Sabato 19 l’oasi WWF Torre Salsa organizza dalle 10.00 presso il centro visite dell’oasi un seminario dal titolo “il progetto tartarughe del WWF” alla presenza di :
- Antonio Canu WWF Oasi: in ricordo di Francesco Galia
- Gaetano Bellia, Presidente Associazione Archelon
- Paolo Casale responsabile Progetto Tartarughe WWF Italia: Stato di conservazione della Caretta caretta nel bacino del mar Mediterraneo
- Daniela Freggi, responsabile “Centro di primo soccorso di Lampedusa”: le minacce della Caretta caretta nel Mediterraneo
- Alessandro Salemi, Responsabile R.N.O. “Torre Salsa”: attività di monitoraggio del litorale agrigentino

A Mazara del Vallo, Lido il Circoletto attività di sensibilizzazione e informazione dei Bagnanti e allestimento Mostra didattica “La tutela delle tartarughe marine nel Mediterraneo”.
In Puglia a Taranto, Argonauti (Metaponto) e Corigliano in collaborazione con le Capitanerie di Porto, attività di divulgazione e sensibilizzazione presso le strutture portuali di Taranto, Argonauti (Metaponto) e Corigliano.

Domenica 20 in chiusura liberazioni di tartarughe.
In Calabria alla marina di Vibo Valentia alle 11 conferenza stampa alla Capitaneria di porto e a seguire liberazione dalla spiaggia di una tartaruga marina in collaborazione con l'Area Marina Protetta Isola di Capo Rizzuto. Nel pomeriggio e in serata a Pizzo attività di sensibilizzazione e mostra sulle tartarughe.
In Puglia a Molfetta dalle 10.30 rilascio di una tartaruga marina al largo in collaborazione con la Capitaneria di Porto, con interventi delle autorità e del responsabile progetto tartarughe del WWF Italia Paolo Casale e alle 21.30 un concerto di musica popolare pugliese al Porto alla banchina Seminario. Al Porto dalle 19 alle 21.30 attività gratuita per provare la bellezza della pesca turismo (per prenotare tel 3466062937 wwfmolfetta@wwf.it)
... Pagina 2/2 ...In Sicilia l’oasi di Torre Salsa dalle 9.30 porticciolo turistico di San Leone-Agrigento attività di sensibilizzazione e divulgazione del “Progetto tartarughe del WWF”.
In Basilicata incontro di sensibilizzazione presso il "Centro Recupero" WWF di Policoro con autorità, associazioni e cittadini.

UN’ESTATE CON LE TARTARUGHE A.A.A.-CERCASI VOLONTARI PER I CAMPI IN CALABRIA, SICILIA e LAMPEDUSA
I campi contribuiscono allo svolgimento di attività mirate alla conservazione delle tartarughe marine nell’ambito del Progetto Tartarughe del WWF Italia. L’età minima è 18 anni. Si dorme in tenda, appartamenti o strutture rurali autogestite dai partecipanti in turni di almeno 10 giorni.

Calabria ionica: “Costa dei Gelsomini” (Palizzi Marina, RC)
Il campo contribuisce allo svolgimento di attività mirate alla ricerca, allo studio e alla conservazione delle tartarughe marine Caretta caretta lungo la “Costa dei Gelsomini”, che rappresenta l’area di nidificazione più importante d’Italia per questa specie. I partecipanti collaboreranno al monitoraggio, controllo e protezione dei nidi individuati, fino alla schiusa, a supporto delle attività dell’Università della Calabria. Inoltre, saranno impegnati in attività di informazione e divulgazione del Progetto Tartarughe e sensibilizzazione dei pescatori e dei turisti attraverso mostre ed incontri pubblici.

Periodo: luglio-agosto
Per informazioni: 339 2134879, 347 4430509, 339 8659070, costaregginameridionale@wwf.it

Sicilia: Riserva Naturale Orientata e Oasi WWF di Torre Salsa (Siculiana Marina, AG)
La fascia costiera compresa tra Monte Stella e Bovo Marina, nei pressi di Siculiana Marina (Ag), è l’ultimo tratto integro e incontaminato della costa meridionale siciliana. I partecipanti saranno impegnati in attività di sorveglianza e monitoraggio della spiaggia per individuare eventuali deposizioni di tartarughe marine, lezioni su flora e fauna, collaborazione e supporto alle varie attività della riserva, antincendio, attività naturalistiche, manutenzione dei sentieri, pulizia della spiaggia e del territorio della riserva, attività all’Oasi di proprietà del WWF che ricade all’interno della Riserva.

Periodo: maggio-settembre
Per informazioni: 329 5362980, 340 2531381, campotorresalsa@gmail.com, www.wwftorresalsa.itwww.archelon.it

Lampedusa: Centro di Recupero Tartarughe del WWF
Lampedusa si trova al centro di un’area tra le più frequentate del Mediterraneo dalla tartaruga marina Caretta caretta. Il Centro di Recupero del WWF, attrezzato per rispondere a necessità veterinarie, opera grazie alla splendida collaborazione con i pescatori professionisti che portano a terra gli esemplari accidentalmente catturati dai loro attrezzi da pesca e opera in collaborazione con la Facoltà di Veterinaria dell’Università di Bari e il Dipartimento di Biologia Animale e dell’Uomo dell’Università di Roma “La Sapienza”. I partecipanti supporteranno tutte le attività del centro: manutenzione delle strutture, cura degli animali stabulati, assistenza ai veterinari, assistenza al lavoro di ricerca, sensibilizzazione e informazione dei numerosi visitatori, sensibilizzazione e informazione dei pescatori di stanza a Lampedusa.
Periodo: tutto l’anno
Per informazioni: 338 2198533

PER I PIU’ PICCOLI E LE FAMIGLIE: I CAMPI AVVENTURA A POLICORO
Per i ragazzi e le famiglie, l’Oasi WWF di Policoro, in Basilicata, offre la possibilità di una ricca vacanza al mare, praticando sport come barca a vela, canoa, equitazione e soprattutto con la possibilità di seguire ogni giorno l’attività del Centro di Recupero Tartarughe Marine che ha sede proprio nell’Oasi. Per info e prenotazioni www.wwf.it/vacanze o 02 39323388.

Fonte: Ente WWF Italia ONLUS
Visita Wwf.it
 

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close