Cerca Hotel al miglior prezzo

Turismo Bassa Sassonia: Hannover, parchi naturali e Strada delle Fiabe

Pagina 1/2

La Bassa Sassonia è forse uno dei Land tedeschi meno conosciuti dagli italiani ma senza dubbio uno dei più variegati e affascinanti sia dal punto di vista culturale che naturalistico. Con una molteplicità di paesaggi e spazi naturali, che vanno dalla brughiera di Luneburgo ai rilievi dell’Harz fino all’incomparabile paesaggio quasi tutto sotto tutela ambientale del Mare del Nord e una costellazione di cittadine storiche, siti UNESCO e luoghi (letteralmente) da fiaba, la Bassa Sassonia è una regione tutta da scoprire. Dalla fine di aprile Germanwings collega con voli diretti Milano e Roma al suo capoluogo Hannover.

Paesaggi naturali mozzafiato e una biodiversità unica nel suo genere: nei due parchi nazionali, nei 13 parchi naturali e nella riserva di biosfera del fiume Elba in Bassa Sassonia la tutela della natura è al primo posto. Sulle coste del Mare del Nord, compreso tra i fiumi Elba ed Ems, il Parco Nazionale del Wattenmeer promette tutta la bellezza dei paesaggi marini tedeschi. Il “Wattenmeer”, ossia il fondo marino lasciato scoperto dalla bassa marea, costituisce uno dei ultimi paesaggi naturali dell’Europa centrale, disseminato di prati salati, dune, rive scoscese e preziosi spazi vitali per uccelli, foche e piante marine.
Al fascino del secondo parco nazionale della Bassa Sassonia non ha saputo resistere neanche Goethe. Percorrendo il “Sentiero delle streghe” nel Parco Nazionale dello Harz, il massiccio montuoso più a nord del Paese, anche il poeta tedesco rimase ammaliato dalle foreste avvolte nella leggenda, dalle torbiere ricche di mistero, dai corsi d'acqua cristallini e dalle vette del Brocken, che con i suoi 1142 m è la montagna più alta nella Germania settentrionale.
Tra le aree naturalistiche protette della Bassa Sassonia meritano una menzione anche il Parco Naturale Steinhuder Meer il cui nome deriva dal lago interno più grande della Germania nord-occidentale (uno specchio d’acqua di circa 30 chilometri quadrati) e il Parco Naturale della Brughiera di Luneburgo, un ricco paesaggio naturale fatto di boschi di ginepro e i sentieri bordati di betulle dove è facile imbattersi nei tradizionali allevamenti di pecore e di api.
Che si preferiscano zone pianeggianti e umide del Mare del Nord o i rilievi dello Harz, i ricchi contrasti paesaggistici della Bassa Sassonia offrono una vacanza a tu per tu con la natura, sia che si tratti di un soggiorno attivo, all’insegna degli sport all’aria aperta che di semplice relax nel verde.
Sul tema “Natura” gli uffici di promozione turistica della regione offrono diversi pacchetti soggiorno. Quello sulle due ruote lungo il corso del fiume Ems, per esempio, comprende 2 pernottamenti con colazione, 1 cartina con le piste ciclabili e materiale informativo partono da 99 euro p.p. in camera doppia.
Per informazioni e prenotazioni: Emsland Touristik, tel. 0049 (0)5931 44 22 66, www.emsland-touristik.de

La Strada delle fiabe comincia ad Hanau in Assia, nella città natale dei fratelli Grimm e, snodandosi verso nord, termina a Brema. Lungo i 600 chilometri di questo curioso itinerario, amato da piccoli e grandi, paesaggi incantati, variopinti villaggi di case a graticcio e incontri a tu per tu con i protagonisti delle favole si susseguono come nelle pagine di un libro. In Bassa Sassonia la Strada delle fiabe porta sulle tracce di alcuni personaggi famosi. Il primo è Cenerentola. A Polle, tra le rovine del castello che domina la valle del fiume Weser, ogni terza domenica del mese alle 15.00 rivive la storia della dolce ragazza che, in barba a matrigna e sorellastre, corona il suo sogno d’amore con il bel principe.
A Ebergötzen nel Museo dello storico mulino si rivivono gli scherzi famosi in tutto il mondo organizzati dai monelli Max e Moritz. La storia in sette episodi scritta in versi e illustrata dall'umorista tedesco Wilhelm Busch a metà dell’Ottocento è considerata l’antesignana dei moderni fumetti.
I vicoli e le piazze della storica cittadina di Hameln raccontano le gesta di uno dei più famosi musicisti delle fiabe: il Pifferaio Magico. A lui riconducono testimonianze storiche come la fontana sulla piazza del municipio, l'iscrizione storica sulla Casa del pifferaio, il Museo con la mostra sulla sua leggenda. Per incontrarlo di persona, basta prenotare una visita guidata a tema presso l’ufficio del turismo della città o trovarsi alle 12.00 di una domenica tra il 2 maggio e il 12 settembre nei giardini Bürgergarten. In occasione delle rappresentazioni “Rattenfänger-Freilichtspiele” Hameln si trasforma in un teatro all’aperto dove è di scena la fiaba del Pifferaio Magico.
Sul tema non può mancare un’offerta soggiorno. A partire da 174 euro p.p. in camera doppia il pacchetto comprende 2 pernottamenti con colazione, 2 cene, visita guidata con il Pifferaio, ingresso ai Rattenfänger-Freilichtspiele, escursione in battello e molto altro. Per maggio informazioni e prenotazioni: Hameln Marketing und Tourismus GmbH, 0049 (0)5151 957819, pauschalreisen@hameln-tourismus.de, www.hameln.de/tourismus
... Pagina 2/2 ...
Città medievali, rocche, castelli barocchi e due patrimoni dell'UNESCO: un tour alla scoperta di Hannover, capoluogo della Bassa Sassonia, e della regione circostante si trasforma in un viaggio ricco di piacevoli scoperte. In perfetta armonia tra tradizione e modernità, Hannover è una città ricca di verde, specchi e corsi d’acqua che vanta un vero gioiello di architettura del paesaggio: i giardini reali ”Königliche Gärten Herrenhausen”. Nel centro storico il Filo rosso (“Roter Faden”), una linea guida tracciata sul lastricato delle vie centrali, conduce alle principali attrazioni della città, come il Nuovo e il Vecchio Municipio, i palazzi storici, i numerosi musei e il teatro dell'opera (www.hannover-tourism.de).

Tutte intorno ad Hannover si trovano incantevoli cittadine come Celle, Luneburgo, Braunschweig o Gottinga e anche due patrimoni UNESCO: le storiche città imperiali di Goslar e di Hildesheim con i loro pittoreschi centri storici. Scoprirle è facile, grazie agli ottimi collegamenti e dalle brevi distanze fra le varie località. Per partire alla scoperta di Hannover e dintorni, l’ente di promozione turistica della regione propone diversi pacchetti soggiorno. Per fare solo un esempio: due pernottamenti con colazione, una cena, biglietto per l’uso gratuito dei mezzi pubblici, materiale informativo e molto altro partono da 75 euro p.p. in camera doppia. Per maggiori informazioni e prenotazioni: Tourismus Region Hannover e.V., tel. 0049 (0)511 3661981, info@tourismusregion-hannover.de, www.tourismusregion-hannover.de

Per maggiori informazioni sull’offerta turistica della Bassa Sassonia: www.reiseland-niedersachsen.de

Come raggiungere Hannover e la Bassa Sassonia
Germanwings collega con voli diretti Hannover a Milano/Malpensa (6 volte a settimana) e Roma/Fiumicino (4 volte a settimana).
I voli Germanwings possono essere prenotati collegandosi al sito internet www.germanwings.com, telefonando all’199 25 70 13 o presso le agenzie di viaggio.

Fonte: Germanwings
Ufficio Stampa Martinengo
Visita Germanwings.com
 

 Pubblicato da il 07/05/2010 - 5.902 letture - ® Riproduzione vietata

close