Cerca Hotel al miglior prezzo

2010 anno del Caravaggio: tour delle opere tra Napoli, Roma e Firenze

Pagina 1/2

CARAVAGGIO E NAPOLI
Fra il 1606 e il 1610, a parte una parentesi fra Malta e la Sicilia, Caravaggio visse a Napoli dove diede vita a capolavori come le Sette Opere di Misericordia, il Martirio di Sant’Orsola, la Madonna del Rosario e la Negazione di San Pietro. Ma se le ultime due opere sono oggi conservate rispettivamente a Vienna e a New York, le Sette Opere di Misericordia e la Madonna del Rosario sono ancora a Napoli, esposte la prima al Pio Monte di Misericordia, e la seconda - restaurata di recente - a Palazzo Zevallos.

Un itinerario alla scoperta della Napoli del Caravaggio non può quindi iniziare senza ammirare dal vivo le due famosissime tele, mentre ci penseranno i tour guidati e le iniziative teatrali di Barocco in scena a restituire in tutto e per tutto le atmosfere seicentesche vissute dal Merisi nei suoi anni partenopei.

Barocco in scena è una delle iniziative che fino al 30 maggio compongono l’offerta della Arte Card (www.campaniaartecard.it), un city pass pensato dalla Regione Campania per agevolare la scoperta delle città e dei loro tesori. Grazie a questa card, sarà possibile accedere alle visite tematiche ideate per conoscere il barocco, e in tutti i fine settimana di maggio darà accesso alla performance teatrale Caravaggio/La rivoluzione dell'arte, un vero e proprio viaggio nella vita dell’artista, che avrà come palcoscenico il Pio Monte della Misericordia.

CARAVAGGIO E ROMA
Lo stesso spettacolo andrà in scena anche a Roma: il palcoscenico sarà nientedimeno che la bella Chiesa di Sant’Agostino, a due passi da Piazza Navona, che all’interno conserva la Madonna dei Pellegrini, opera del Maestro databile fra il 1603 e il 1606.
Una riduzione del 50% sul biglietto per lo spettacolo è prevista per i possessori della Caravaggio Card, una carta che ha un costo di 20 Euro e che, fra i vari benefit previsti, dà diritto all’accesso diretto, senza fare la fila, alla grande mostra Caravaggio.

Allestita fino al 13 giugno alle Scuderie del Quirinale (www.scuderiequirinale.it), la mostra - incentrata solo sulle opere di Caravaggio storicamente accertate - riunisce in un percorso imperdibile capolavori provenienti dai più importanti musei d’Italia e del Mondo, come la Canestra di frutta (fiscella) dalla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, il Bacco dalla Galleria degli Uffizi di Firenze, Davide con la testa di Golia dalla Galleria Borghese di Roma, I musici dal Metropolitan Museum di New York, il Suonatore di liuto del Museo dell'Ermitage di San Pietroburgo, l'Amor vincit omnia dallo Staatliche Museum di Berlino.

Ma sarà bene non dimenticare, una volta a passeggio per la Capitale, che altri capolavori del Caravaggio sono esposti nelle Chiese di Santa Maria del Popolo e di San Luigi dei Francesi.
La prima ospita, nella cappella Cerasi, la Conversione di San Paolo e la Crocifissione di San Pietro. La seconda contiene ben tre opere: la Vocazione di San Matteo e il Martirio di San Matteo, databili fra il 1599 e il 1600, e il San Matteo e l’Angelo del 1602.

CARAVAGGIO E FIRENZE
Un filo invisibile lega, infine, Caravaggio alla città di Firenze: se ancora non è storicamente accertato che il Merisi passò per le rive dell’Arno, di certo era un habitué di Palazzo Firenze, la dimora romana della famiglia dei Medici, e da loro fu altamente apprezzato. Da questa frequentazione all’approdo delle sue opere agli Uffizi il passo fu breve, e proprio agli Uffizi le celebrazioni per il Caravaggio proseguono, con la mostra Caravaggio e i Caravaggeschi. Dal 22 maggio al 10 ottobre, oltre cento tra quadri famosi e opere poco conosciute porteranno alla luce soprattutto le varie sfumature del fenomeno dei cosiddetti Caravaggeschi, artisti del calibro di Artemisia Gentileschi, Battistello Caracciolo, Theodor Rombouts, Gerrit Honthorst, Bartolomeo Manfredi, Jusepe Ribera, Cecco del Caravaggio e lo Spadarino (www.unannoadarte.it/mostra2_presentazione.html).
La mostra è in parte allestita anche alla Galleria Palatina di Palazzo Pitti, e con l’occasione vale la pena visitare la magnifica dimora medicea e l’adiacente Giardino di Boboli, che proprio nel Seicento vide il suo massimo splendore.

... Pagina 2/2 ...Dove dormire a Napoli, Roma e Firenze
DECUMANI HOTE DE CHARME A NAPOLI
Il palazzo che fu la dimora settecentesca di Sisto Riario Sforza, ultimo vescovo del Regno delle Due Sicilie, si trova al Decumano Inferiore, nel cuore della città greco-romana, vicino al Chiostro di Santa Chiara e al Cristo Velato. Tutte le camere, arredate con preziosi mobili d'epoca, hanno volte a crociera, soffitti a cassettoni o con travi affrescate a vista. Il salone dall’imponente volta affrescata, tra pareti ricoperte di stucchi d’oro e gesso originali, ospita concerti jazz, presentazioni di libri, mostre d'arte, incontri letterari, tanto da far definire l’albergo “il primo cultural hotel di Napoli”.
Prezzo della camera doppia a partire da euro 144 inclusa prima colazione, tasse e utilizzo gratuito illimitato di Wi-fi.
Decumani Hotel de Charme, Via San Giovanni Maggiore Pignatelli, 15 - 80134 Napoli
Tel/fax 081.551.8188 - www.decumani.com

BETTOJA HOTELS A ROMA
Con la loro posizione vicinissimo alla Stazione Termini a Roma i quattro alberghi Bettoja (Massimo d’Azeglio, Mediterraneo e Atlantico a 4 stelle e Nord Nuova Roma a 3 stelle) sono gli alberghi romani più comodi sia per chi arriva in aereo sia per chi arriva in treno. Il Mediterraneo ed il Nord Nuova Roma hanno una caratteristica davvero speciale: un roof garden, rispettivamente La Terrazza e La Limonaia, da cui godere della bellezza di Roma dall’alto.
Il pacchetto “Discovering Caravaggio”proposto dai 4 alberghi Bettoja di Roma include:
Minimo 2 notti di soggiorno; Prima colazione a Buffet; Biglietti per l’ingresso alla mostra alle Scuderie del Quirinale; Catalogo ufficiale della Mostra; "Caravaggio Card", che comprende: Biglietto per Bus 110 Open valido senza limite di utilizzo per 24h; Supporto audio per la visita alle chiese che custodiscono i capolavori di Caravaggio a Roma. A partire da 143,00 euro per camera per notte all’Hotel Nord Nuova Roma, compresa la prima colazione.
Bettoja Hotels c/o Hotel Massimo d’Azeglio, Via Cavour 18, 00184 Roma
Tel. 06/4620561, Numero verde nazionale per prenotazioni 800 86 00 - www.bettojahotels.it

HOTEL BRUNELLESCHI A FIRENZE
L’Hotel Brunelleschi di Firenze ha origine dal prezioso recupero delle storiche strutture della Torre Bizantina della Pagliazza e della Chiesa di San Michele in Palchetto. L’hotel è ubicato vicino alle più famose vie dello shopping e ai musei più noti di Firenze. Il 1° aprile l’hotel ha inaugurato 70 elegantissime camere tutte nuove, elegantemente ristrutturate, alcune con vista spettacolare sul Duomo. L’intervento stilistico si ispira alle abitazioni rinascimentali dell’epoca del “Magnifico Lorenzo” e quelle ottocentesche di “Firenze Capitale” appena dopo l’unità d’Italia.
Prezzo della camera doppia a partire da 209 euro compresa prima colazione.
Hotel Brunelleschi, Piazza Santa Elisabetta 3 – 50122 Firenze
Tel. 055/27370 www.hotelbrunelleschi.it

 Pubblicato da il 19/04/2010 - 3.261 letture - ® Riproduzione vietata

close