Cerca Hotel al miglior prezzo

Istria Valamar Terra Magica, la classica gara di Mountain Bike

Pagina 1/2

Tutti percorsi inediti per tre giorni di pedalate in una delle zone più affascinanti dell’Istria (Croazia), l’entroterra di Parenzo. La base organizzativa nonché la partenza della prima (venerdì 7 maggio) e terza tappa (domenica 9 maggio) sarà nella località di Lanterna, un’area dedicata al turismo con gli hotel immersi nel verde che si affacciano sul mare, a pochi chilometri a nord di Parenzo. La seconda tappa (sabato 8 maggio), che sarà la più impegnativa per lunghezza e dislivello, si svolgerà a Tinjan (Antignana) nell’entroterra collinare a 20 chilometri ad est di Parenzo.

Un percorso ridotto e poco impegnativo di 25 km è proposto ai non esperti e agli accompagnatori in generale, con la possibilità di noleggio biciclette. Il clima mite e la bellezza dei luoghi saranno l’elemento in più per chi amerà pedalare su territori ottimamente conservati nella regione dedicata al turismo. Spiagge e pinete, cibi e vini autoctoni saranno l’elemento extra ciclistico che renderà piacevole la vacanza anche agli accompagnatori.

Il Valamar Club Tamaris di Lanterna che fungerà da base organizzativa è situato a cento metri dal mare e dalle spiagge. Altre strutture alberghiere Valamar sorgono nella stessa area di Lanterna e tutte insieme offriranno la più ampia scelta di ospitalità ai ciclisti e alle persone che li accompagneranno.

L'offerta del Valamar Club propone attraverso l’organizzazione dell’evento soggiorni a prezzi agevolati per i ciclisti: Pernottamento con trattamento di mezza pensione in camera doppia/tripla, per persona: 44,00 €
Pernottamento con trattamento di mezza pensione in camera singola, per persona: 54,00 €

Costo d'iscrizione unico per le tre tappe:
entro domenica, 11 aprile 2010 - 35 Euro
da lunedi 12 aprile al 28 aprile - 40 Euro
da giovedí 29 aprile - 45 Euro

Centro informazioni e prenotazioni
Tel. +385(0) 52 88 00 88
Fax. +385(0) 52 452 811
E-mail: info@istra.com
www.istria-terramagica.com - www.istria-bike.com

Programma in sintesi:
Venerdì, 7 maggio 2010 - hotel Valamar Club Tamaris (Lanterna)
10:00 - 14:00 presso l'albergo - iscrizioni, assegnazione dei numeri, ritiro paccho gara e chip
16:00 - hotel Valamar Club Tamaris (Lanterna) - Partenza della 1a tappa ISTRIA VALAMAR TERRA MAGICA - 29 km / 325 m dislivello totale

Sabato, 8 maggio 2010. - Tinjan (Antignana)
... Pagina 2/2 ...10:30 - partenza percorso cicloturistico (ca. 25 km)
11:00 - partenza della 2a tappa ISTRIA VALAMAR TERRA MAGICA
- Small - 50 km / 940 m dislivello
- Classic - 65 km / 1.150 m dislivello
13:00 - pranzo

Domenica, 9 maggio 2010 - hotel Valamar Club Tamaris (Lanterna)
10:30 - partenza della 3a tappa ISTRIA VALAMAR TERRA MAGICA, 45 km / 630 m dislivello
13:00 - premiazione

www.istria-terramagica.com

Descrizione degli itinerari:

1° giorno - Lanterna
Il percorso parte in prossimità del mare e prevede un’unica salita dalla quale si potrà ammirare una suggestiva vista sulla penisola di Lanterna ed il suo mare intorno. Per arrivare sulla collina (325 m. s.l.m.) si attraverseranno boschi, coltivazioni di vigneti e uliveti, nuova risorsa delle aree dell’entroterra dove Torre e Castellier sono le cittadine di agricoltura di qualità toccate dal percorso.

2° giorno – Antignana
La gara inizia e termina ad Antignana. È la tappa più lunga (65 o 50 km) e impegnativa (1.150 m o 940 m di dislivello). Si percorre la Val di Leme con continui ripidi saliscendi, attraverso alcuni autentici paesi istriani non contaminati da architetture moderne: Vermo, S. Pietro in Selve, Duecastelli, Canfanaro, Barato. Poi Kringa, luogo famoso per la leggenda del vampiro Jure Grando. Qui si percorre la strada dei ‘’muri a secco’’, che riporterà ad Antignana.
Per i non agonisti si può partecipare alla pedalata non agonistica (25 km) non molto impegnativa e nei dintorni di Antignana.

Antignana è la città del prosciutto istriano, grazie alle condizioni climatiche ideali per la stagionatura. È nota anche per i tipici muri ‘’a secco’’ che tradizionalmente si costruiscono da secoli. La tradizione risale all’antichità e molti sono ancora visibili nelle campagne e nei boschi. Oppure le ‘’casite’’, tradizionali costruzioni che conservano nella forma e nella struttura architettonica a monoblocco circolare, talvolta anche quadrangolare con il tetto a pseudocupola, le caratteristiche arcaiche di provenienza. Curiosa la ‘’Tavola dello zupano”, una tavola di pietra posta nella piazza principale del paese intorno alla quale un tempo si svolgevano le riunioni del Consiglio cittadino. Qui veniva anche scelto il leader: i membri vi si sedevano intorno, appoggiando i loro menti barbuti sulla tavola e al centro veniva messa una pulce. Era eletto chi riusciva ad attirare nella sua barba la pulce.

3° giorno - Lanterna
Si parte ancora in prossimità del mare per risalire la costa della penisola di Lanterna fino alla Val di Torre e la foce del fiume Quieto. Si transita da Villanova e si ritorna dopo numerose salite in successione nella Valle del Quieto, attraversando i vigneti e gli uliveti di Castellier e Torre. Da qui solo discesa fino al traguardo di lanterna in pros

 Pubblicato da il 25/03/2010 - 2.879 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close