Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Sentiero della Bonifica, itinerario trekking e bicicletta in Val di Chiana

Pagina 1/2

L’itinerario per eccellenza che attraversa la Val di Chiana è il Sentiero della Bonifica, che si snoda seguendo il canale maestro della Chiana, dal lago di Chiusi fino alla Chiusa dei Monaci, ad Arezzo, per circa 65 km. Un viaggio nella natura, da gustare rigorosamente con i tempi quieti delle passeggiate e delle pedalate. Il percorso è per tutti, senza difficoltà tecniche: il dislivello tra il punto di partenza e quello di arrivo, infatti, è di soli 20 metri.
Il sentiero è perfettamente segnalato: paline e cartelli avvertono della vicinanza di siti importanti o di piccoli borghi, dove sarà piacevole fermarsi per constatare piacevolmente l’alto livello dell’enogastronomia locale.

E’ l’itinerario ideale per chi ama lo sport e l’immersione nell’ambiente: tutto attorno campi coltivati e una fauna ricchissima che approfitta dei tanti vincoli naturalistici ed urbanistici di cui gode quasi tutto il sentiero. Normalissimo sarà avvistare le evoluzioni del falco di palude, mentre altri uccelli abbastanza rari, come garzette, aironi e fenicotteri, si faranno avvicinare senza grossi problemi.

Il Sentiero della Bonifica è anche un viaggio nel tempo, nella storia e nella cultura: le opere di ingegneria idraulica, costituite da chiuse che nei punti strategici regimentano ancora la portata della Chiana (oggi non più fiume, ma canale), sono ancora ben visibili e testimoniano l’alto livello raggiunto in tempi pioneristici dalla tecnica idraulica dei nostri antenati.

Appena usciti da Chiusi, si incontrano le due piccoli torri che servivano da posti di dogana fra lo Stato Pontificio e il Granducato di Toscana. Il sentiero lambisce il lago di Chiusi e subito dopo quello di Montepulciano, quindi volge decisamente verso nord; dopo pochi chilometri si incontra una particolare struttura in materiale laterizio: è il cosiddetto Callone di Valiano, una sorta di chiusa di edificazione settecentesca che serviva anche a regolare la portata del canale.

Sulle alture circostanti – tutti a una manciata di chilometri – si possono avvistare i profili di borghi noti in tutto il mondo, come Montepulciano. I chilometri si susseguono attraverso maggesi o campi coltivati a mais, tabacco, grano, seguendo l’argine del canale maestro della Chiana, che scorre con andamento quasi impercettibile. Poco più avanti, digressioni non troppo impegnative consentiranno di raggiungere borghi medievali come Torrita di Siena, oppure l’Abbazia di Farneta, una delle abbazie più antiche del territorio.
E pedala pedala, o passo dopo passo, senza troppa fatica e godendo di un paesaggio fra i più belli del centro Italia, si è già ad Arezzo.
... Pagina 2/2 ...
Informazioni storiche e turistiche e relative alle strutture ricettive prossime al sentiero: www.sentierodellabonifica.it
Spostarsi con la bicicletta
Per chi intende affrontare il sentiero con la propria bicicletta, oltre all’arrivo in auto, è possibile sfruttare i treni predisposti da Trenitalia per il trasporto del mezzo (evidenziati sugli orari).
Sono disponibili anche servizi di noleggio a Chiusi:
-Bacci Motors, Via Cassia Aurelia 48 Chiusi Tel 0578 21437 (con assistenza tecnica)
-Bike Margheriti, Via Pisacane 5/7 Chiusi Tel 347 8001813 (con assistenza tecnica)
-Scooter Bici, Loc.alitàPoggio Olivo Chiusi Tel 0578 274207 (con assistenza tecnica)
-Oasi Edicolè, Via Cassia Aurelia II, 20/22 Chiusi Tel 0578 225075, 0578 20284

 Pubblicato da il 11/03/2010 - 3.436 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close