Cerca Hotel al miglior prezzo

Snowboard e kitesky negli Snowpark della Valle d'Aosta

Pagina 1/2

Dal 2003, quando il Parlamento obbligò le stazioni sciistiche con oltre 20 piste a individuare e circoscrivere un’area dedicata alla pratica dello Snowboard, gli appassionati della tavola sono aumentati in numero esponenziale: sui 2 milioni e mezzo di persone che praticano sport invernali infatti, circa 500.000 amano scivolare e saltare su apposite piste con lo snowboard. In Italia, tra Alpi e Appennini, si contano oggi una ventina di Snowpark di cui 5 fra i più grandi e attrezzati in Valle d’Aosta.

L’Indian Park di Breuil-Cervinia è ad esempio lo snowpark su neve naturale più alto d’Europa (a oltre 3000 m. di altitudine). Nato nel 2003 sul confine italo-svizzero, con oltre 4 ettari interamente dedicati al freestyle, è l’ideale per tutti i livelli di riding, con diverse linee di salti, kicker da 3, 6 e 11 m. sino al mitico “Decolletor” di 18 m., il tutto arricchito dall’ area barbecue e tanta musica. Con lo skipass giornaliero internazionale gli snowboarder possono divertirsi anche oltre confine e raggiungere il Superpipe del Gravity Park di Zermatt. (Tel. 347-6704874 www.indianpark.it) Qualche chilometro prima, in località Chantorné a Torgnon, sorge invece il White Virus: un impianto di 300 mt. con tre linee di livelli diversi: jump con 6 kicker dai 4 ai 14 mt., rail con box fino a 9 mt. e una linea per principianti. (Tel 0166.540212)

A Pila, collegata direttamente con una veloce telecabina da Aosta, si può provare l’Areaeffe: il primo snowpark nato in Valle d'Aosta, dove snowboarder e appassionati di Freestyle trovano una serie di rail e rail-box abbinati a strutture in neve di varie dimensioni e difficoltà; Kicker fino a 17 mt., funbox e spine, ma anche il nuovissimo percorso “jibbing” lungo oltre 500 metri e caratterizzato da ostacoli naturali, tronchi, piccoli kicker e nuovi rail easy&fun. Un impianto di amplificazione assicura ai rider la giusta colonna sonora durante tutto l’arco della giornata. Collocato in prossimità dell’arrivo della funivia Grimod, lo snowpark è servito dalla seggiovia quadriposto Grimod, con la quale si accede anche alla Slopestyle Zone, mentre all’arrivo della seggiovia esaposto “La Nouva” si trova la “Pipe zone”. (Tel. 0165-521055 www.pila.it )

Da La Thuile, proseguendo verso il confine francese, si raggiunge lo snowpark La Rosiere, nato nel 1997 sul lato francese del comprensorio dell’Espace San Bernardo e collegato a La Thuile dalla seggiovia Poletta. Dinamismo, e divertimento garantiti con hip, fun box, rail, handrail, big air e 9 piste divise per difficoltà per oltre 500 metri di discesa. (Tel. 0165-884150).

... Pagina 2/2 ...Da segnalare anche l’area Snow in località Laris a Champorcher (A5 Pont-Saint-Martin SR2 dopo Bard) snowpark ideale per chi vuole avvicinarsi allo snowboard. Una lezione individuale costa in media 35 € a persona. (Tel. 0125-37124). Sempre dall’uscita di Pont-Saint-Martin e salendo sulla SR44 verso Gressoney La Thrinité si raggiunge l’M6 Snowpark Gabiet. Allestito nella conca del Gabiet, all’arrivo della funivia omonima (partenza da Staffal), offre jump, rail, box e impianto audio su tutte le piste. (Tel. 0125.366143). Sempre a Gressoney-La-Trinité è inoltre in funzione per gli specialisti del Boarder Cross una pista di media difficoltà che parte dal Colle Bettaforca, raggiungibile da Gressoney con la funivia, e arriva nella piana di Sant’Anna. (Tel. 0125.366143).

La Valle d’Aosta é terreno ideale anche per gli amanti del Freestyle, ma i numerosi spazi liberi che si trovano in quota oltre i 2000 metri, dove non crescono alberi, sono ideali anche per praticare un altro sport con la tavola: il kitesky.
Praticabile solo su superfici prive di ostacoli e in condizioni di vento particolari, il Kiteski è una disciplina che, utilizzando la potente forza di trascinamento dell’aquilone (la dimensione della vela varia dei 3 ai 7 metri), permette ai rider muniti snowboard (o di sci) evoluzioni e salti spettacolari. In particolare Vétan (A5 Aosta Ovest-Saint-Pierre, SS22) è sede del primo Campionato Italiano di Kiteski, organizzato nel 2001 dal pioniere italiano di questo sport Francesco Ponti, che offre lezioni per promuovere la giovane disciplina. Tel. 348-2208868 www.sciclubvetan.it. Fra le altre località anche La Thuile (www.lathuile.it), La Magdeleine e Breuil-Cervinia (www.fansdesport.it).

Fonte: Regione Autonoma Valle d'Aosta - Turismo
Ufficio Stampa Threesixty
Visita Lovevda.it
 

 Pubblicato da il 25/11/2009 - 2.804 letture - ® Riproduzione vietata

close