Cerca Hotel al miglior prezzo

Turismo a Trieste: i luoghi della bora per conoscere il fascino del vento

“C’è una meta per il vento dell’inverno: il rumore del mare”: recita così un haiku giapponese e a un triestino non può che ricordare quel vento che spesso scandisce il ritmo delle sue giornate, citato in poesie e canzoni e da tutti conosciuto con il nome di bora. Il nome di Trieste è indissolubilmente legato a questo vento freddo e secco proveniente da est - nord est che da ottobre a marzo anima la città, porta in giro l’odore del mare e gonfia i vestiti dei cittadini. Per chi non ha mai provato l’esperienza di camminare in Piazza Unità contro un vento di 100 chilometri orari deve almeno visitare l’originale Magazzino dei venti, un curioso museo dedicato alla bora, al borin (la bora leggera che soffia nei mesi estivi) e non solo. I visitatori, infatti, potranno ammirare particolari contenitori (bottiglie di plastica, di vetro e barattoli) dove sono stati raccolti venti provenienti da tutto il mondo: vengono conservati brezze, venti, bufere e il museo cita il nome di chi le ha raccolte, il luogo e la data conferendo all’appassionato l’attestato di “ambasciatore del vento”. I turisti potranno fare il viaggio del mondo tra un vento catturato a Cuba, in Grecia, sull’Etna o a New York.

Nel museo si possono trovare anche insoliti oggetti legati al mondo eolico tra cui una raccolta di girandole, spaventapasseri eolici, aquiloni, boomerang e le famose “corde della bora” a cui i triestini si aggrappavano nelle giornate ventose e che facevano parte integrante del paesaggio urbano. Trieste, infatti, nei giorni di bora si trasforma, tanto che non si può conoscere l’unicità della città senza conoscere il suo vento: al Magazzino dei venti e all’infopoint dell’Agenzia TurismoFVG è a disposizione dei turisti il depliant “I luoghi della bora”, uno strumento utile per chi desidera percorrere i luoghi della città durante le giornate ventose. Il Magazzino dei venti è visitabile su appuntamento contattando il numero 0039040307478 o via email all’indirizzo museobora@iol.it. Il museo è visitabile gratuitamente con la FVG Card.

Nel cuore del Collio goriziano apre il Relais Russiz Superiore
Ricavato dalla ristrutturazione di antichi rustici annessi alla foresteria dell’omonima azienda di proprietà della famiglia Felluga, ha da poco aperto nel Collio goriziano, specificatamente a Capriva del Friuli, il Relais Russiz Superiore. La struttura, immersa tra quei vigneti che hanno reso famosa la zona per i suoi eccellenti vini, è dotata di sette camere elegantemente arredate in stile country e curate in ogni dettaglio. Dal colle che ospita il relais, inoltre, si può godere di uno splendido panorama che abbraccia le forme sinuose delle colline circostanti fino alle coste della regione. Per richiamare la vocazione enologica del territorio, le stanze della struttura – tutte con terrazzo o giardino privato – portano il nome di alcuni dei vini più prestigiosi dell’azienda: al piano terra, la stanza Picolit (dotata di facilities per diversamente abili) è comunicante con la doppia Sauvignon, ma può essere affittata anche singolarmente; ad uso doppia o matrimoniale ci sono poi le sofisticate Molamatta e Rosso Riserva degli Orzoni, mentre al piano superiore si trovano le stanze Carantan e Mongris, insieme alla suite Col Disôre. Il relais è un posto ideale dove rilassarsi fra natura incontaminata, alta enologia, piaceri della tavola e vita attiva. Da Russiz Superiore si snodano panoramici sentieri fra le vigne del Collio, ideali per ritempranti passeggiate a piedi o a cavallo: a 2 km si trova un attrezzato maneggio e altrettanto vicino è, per gli amanti del green, il campo di golf di Capriva del Friuli. Non solo natura, ma anche cultura e arte: dal relais, ad esempio, si raggiunge in pochi chilometri Gorizia, vegliata da un affascinante castello e denominata la “Nizza Austriaca”, o la bella cittadina di stampo asburgico di Cormòns.

Fonte: Agenzia Turismofvg
Visita Turismofvg.it
 
  •  

 Pubblicato da il 29/10/2009 - 3.046 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close