Cerca Hotel al miglior prezzo

Mamma Mia 2: dove stato girato sull'Isola di Vis in Croazia

Alzi la mano chi non ha cantato, ballato, riso fino alle lacrime con il primo, fortunatissimo film Mamma Mia! Dieci anni dopo, ecco che tornano nelle sale cinematografiche di tutto il mondo i protagonisti della pluripremiata pellicola, grazie a Mamma Mia 2! Ci risiamo, con l'inossidabile Meryl Streep (che compare alla fine del film), Amanda Seyfried, il grande Pierce Brosnan e il premio Oscar Colin Firth, con l’attesissima performance della new entry Cher.

La colonna sonora, ça va sans dire, è basata sulle hit degli ABBA, da Dancing Queen ad ovviamente Mamma Mia, compresa la celebre Waterloo che nel primo film era un cameo dei titoli di coda. Tra flash back e ritorno al presente, il film promette di nuovo divertimento, risate e tanta, tantissima ottima musica! L’ambientazione è sempre quella di dieci anni fa, ovvero l’isola greca di Kalokairi. Quanti di voi cercheranno questo piccolo paradiso fuori dal tempo e, ahimè, non lo troveranno? Sì, perché in realtà, sebbene l’isola esista davvero, tuttavia molte delle scene sono state filmate nella repubblica croata, e cioè sull'isola di Lissa (Vis in croato).

Luoghi quindi diversi rispetto a quelli di Skopelos e Skiathos, di cui avevamo parlato nel nostro articolo sui luoghi dove è stato girato il film di Mamma Mia, parte prima.

Preclusa al turismo per decine di anni, in quanto base militare, quest’isola è una delle più remote e affascinanti della Croazia. Per la maggior parte incontaminata, dall’atmosfera magica e retrò, Vis (Lissa in Italiano) è un paradiso di tranquillità, natura, mare cristallino e spiagge paradisiache, tanto che il WWF l’ha nominata “ultimo paradiso naturalistico del Mediterraneo orientale.

Considerata la sua (relativa) lontananza dalla costa e dalle mete più gettonate, L'isola di Lissa è quindi ancora una destinazione autentica, dove il turismo di massa non ha posato, per ora, folle di visitatori. Vi spieghiamo qui perché, invece, dovreste seriamente prendere in considerazione l’idea di farci una capatina.

Cosa fare/visitare a Vis


La città di Vis, come primo impatto con l’isola, racconta un tempo passato che qui, però, è ancora parte della quotidianità degli abitanti. Ritmi lenti e cadenzati, relax e alcuni spot culturali davvero imperdibili la rendono un piccolo gioiello tutto da vivere. Dai suoi palazzi seicenteschi dall’aria bohémien, alla piccola necropoli greca, dalle terme romane alle fortezze inglesi, fino al Museo Archeologico, l’isola ha una lunga storia di conquiste e occupazioni.

Komia, secondo centro urbano di Vis, è invece un piccolo borgo di pescatori, dal fascino indiscusso. Non aspettatevi negozi, ristoranti e ressa: qui il tempo scorre lento, le stradine strette e ripide, che salgono verso il monte ai cui piedi sorge il paesino, sono ancora tutte fiancheggiate da casette basse in pietra e, sulle soglie delle abitazioni, gli anziani si intrattengono con chiacchiere e giochi di carte.

Meritano una menzione d’onore le meravigliose spiagge di Vis, alcune delle quali (soprattutto le più remote), non hanno ancora conosciuto il turismo di massa. La minuscola baia di Stiniva, lambita da un mare trasparente che si infrange su sabbia bianchissima.

La spiaggia di ciottoli di Srbrena, la più famosa, circondata da scogliere e raggiungibile in barca o percorrendo uno stretto sentiero che scende verso il mare, dalla spiaggia di Milna, sabbiosa e adatta alle famiglie con bimbi, alla spiaggia di Grandovac, tranquilla e riparata.

Un’altra importante attrattiva turistica di Vis, anche se si trova su un’altra isola, è la Grotta Azzurra di Biševo. Raggiungibile via mare, la grotta regala giochi di luce spettacolari (dall’azzurro al rosa al grigio pallido) quando il sole si infila tra le rocce e la visibilità sul fondo marino arriva fino a 16 metri. Arrivandoci in barca, si ha la possibilità di un tuffo nelle acque cristalline, fino ad inoltrarsi anche nella grotta, così da ammirare meglio questo caleidoscopio di colori.

L’isola di Vis è, poi, anche un paradiso per chi all’ottima gastronomia non può proprio rinunciare. Famose e immancabili sono le konoba, un tempo adibite a cantine, oggi taverne tipiche, in cui gustare piatti a base di pescato freschissimo, accompagnati dai vini tipici, la cui produzione segue le tecniche della tradizione millenaria.

Dove dormire


La vera chicca per chi decide di fare una vacanza sarebbe quella di poter dormire, almeno una notte, nell’Hotel Bella Donna. Abbiamo due notizie, per voi, una buona e una cattiva. La cattiva è che l’Hotel Bella Donna, con la sua vista sul molo, i muri in pietra, la facciata incantevole, il bar chic e le romantiche stanze, semplicemente non esiste.

La buona notizia, invece, è che la magia dell’isola e del film, la potrete vivere comunque prenotando una camera all’Hotel San Giorgio Vis 4*. Sito in una piccola e tranquilla stradina, a due passi dal mare cristallino, questo indirizzo regala la stessa atmosfera sognante, intima e romantica dell’Hotel Bella Donna. Le sue camere eleganti e raffinate, nei toni del mare e della natura, promettono soggiorni di puro relax e il ristorante interno metterà d’accordo tutti, da chi ama i sapori semplici, ma tradizionali, a chi invece adora percorsi sensoriali più decisi. Prezzo a camera doppia, a notte, da 103 €.
  •