Cerca Hotel al miglior prezzo

La Festa Patronale di Santa Caterina Villarmosa

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
Nel compendio corpuscolare dei folclori siciliani s’inserisce irruenta e vivissima come non mai la Festa di Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto, che puntualmente il 25 novembre (ma il vero e proprio giorno patronale è stato fissato da anni il 25 settembre) imperversa nel centro storico di Santa Caterina Villarmosa, in Sicilia.

Li Vampi di Santa Caterina rimangono invece di stanza il 24 novembre e si traducono nei tradizionali falò accesi dai ragazzi riuniti in gruppi di contrada.
Quella dedicata alla vergine martire è una festa sentita da tutti, dai fanciulli, dai giovani, da padri, madri di famiglia e anziani che ben conoscono la storia della Santa fatta decapitare nel 304 per non aver abiurato la fede cristiana. È la protettrice dei ceramisti e la sua icona sacra la vede raffigurata con la corona in testa, la palma in mano, un libro e la ruota dentata che doveva sancire la sua morte prima che si rompesse.

La conviviale cittadina in provincia di Caltanissetta omaggia la propria patrona con una messa solenne e la relativa suggestiva processione che si snoda per le vie del paese sfiorando le lenzuola bianche calate dai balconi dei primi piani, dove s’affacciano autoctoni pienamente immersi nella celebrazione. Un tripudio di luminarie colora di luce l’atmosfera gioiosa in cui la religione s’incarna in una due giorni autunnale contraddistinta da tanta musica, danze popolari e gli immancabili fuochi d’artificio a dipingere spettacoli eclatanti che fanno splendere ancora di più gli sguardi rapiti dei bambini.

Tornando a Li Vampi, essi resistono da tempi antichi, quando ancora si alimentavano i fuochi bruciando attrezzi agricoli in disuso, paglia, legna e canne in un mese dedicato ormai da secoli alla semina del grano.
A simboleggiare catarsi e rito di passaggio sussiste il “salto dei giovani”, compiuto fra le fiamme da ardimentosi che si cimentano in una prova capace di incarnare la passione e il cambiamento. Alla preparazione delle cataste di legna e paglia viene coinvolta l’intera preparazione, per cui capitare da queste parti proprio nel tal periodo risulta una fortuna così da poter assistere a un bell’esempio di fede collettiva.
Al grido corale “Viva li vampi di Santa Caterina! Viva li vampi di Santa Caterina!”, ragazzini fra i 9 e i 13 anni si dispongono in cerchio con le loro torce accese in mano e danno fuoco alle pire, in passato posizionate nel centro del paese ma attualmente in zone più marginali per mere questioni di sicurezza.

Informazioni, date e orari per assistere alla festa

Nome: Festa di Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto
Dove: Santa Caterina Villarmosa (Caltanissetta).
Date: 24 e 25 novembre 2018.
Orari e programma: sabato 24 novembre il triduo e la messa sono celebrati sia al mattino che al pomeriggio nella Chiesa Madre.
Alle ore 18:30 Vespri in onore di Santa Caterina e benedizione del fuoco;
a seguire processione di Santa Caterina e corteo in via Berlino per le Vampe della Santa.
Domenica 25 novembre tutto il dì.
Programma: contattare la Pro Loco via e-mail all’indirizzo prolocosantacaterina@yahoo.it
Prezzo: gratuito.
Tipologia: festa patronale.

Come arrivare: il paese si raggiunge percorrendo l’Autostrada A19 CataniaPalermo e poi la SS640.
Dalla stazione ferroviaria di Caltanissetta partono gli autobus extraurbani diretti al borgo.
Gli aeroporti di riferimento sono il Catania Fontanarossa e il "Falcone-Borsellino" di Palermo.

Scopri tutti gli eventi in Sicilia.

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Novembre 2018
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •