Cerca Hotel al miglior prezzo

I laghi balneabili della Toscana: i pił belli da visitare

La Toscana è una meta sempre piacevole da visitare, in qualsiasi stagione dell'anno. Firenze, Siena, Pisa sono le città più visitate e amate anche dai turisti stranieri, ma la folla può essere un deterrente per chi cerca pace e tranquillità.
In questo caso, meglio optare per le campagne, magari trascorrendo una giornata in un agriturismo ad assaggiare i vini locali, oppure riposandosi in riva a un lago, in alternativa al mare.
Infatti, se da un lato il mare toscano ospita mete turistiche di grande fama – da Forte dei Marmi all'Isola d'Elba – anche l'entroterra è ricco di specchi d'acqua in cui rigenerasi.

Vi proponiamo di seguito una lista dei laghi balneabili e dei più belli della Toscana.

Lago di Bilancino


Poco più di 35 km a nord di Firenze, nel cuore del Mugello, il Lago di Bilancino è un invaso artificiale tra i più recenti del nostro Paese, attorno al quale soni sorti ristorantini e stabilimenti balneari. In estate le sue rive sui riempiono di bagnanti in fuga dall'afa del capoluogo, mentre i più atletici scelgono di praticarvi sport acquatici come la canoa e il windsurf.
Nei pressi del lago meritano una visita alcuni edifici storici come la Villa Medicea di Cafaggiòlo (o Castello di Cafaggiolo) presso Barberino del Mugello e la Villa Medicea del Trebbio, presso Scarperia.

Lago dei Renai


Un grande parco (circa 70 ettari) ricavato in un'antica zona di escavazioni di sabbie e ghiaie alle porte di Firenze, presso Signa. La riqualificazione ambientale dell'area ha dato vita al Parco dei Renai, dove l'acqua dei laghetti occupa il vuoto nel terreno lasciato dall'attività estrattiva del Novcecento.
Oggi il lido presenta una spiaggia di sabbia attrezzata, la possibilità di fare il bagno, un campo da calcetto e da beach volley, una piscina e ovviamente la possibilità di praticare la vela. Si tratta di un enorme spazio per godersi la bella stagione, dove fare sport o semplicemente rilassarsi, aperto anche ai cani.

Lago di Isola Santa


Ci spostiamo in provincia di Lucca, nel cuore delle Alpi Apuane, in Garfagnana. In questo caso non si tratta di un lago balneabile su quale praticare sport o stare distesi sulla spiaggia, ma è certamente uno dei più pittoreschi della Toscana. Il minuscolo borgo di Isola Santa, oggi parzialmente ristrutturato, si affaccia direttamente sulle acque del bacino artificiale, formato dallo sbarramento del torrente Turrite Secca.

Lago di Gramolazzo


Rimaniamo sulle Alpi Apuane, in provincia di Lucca: nel Comune di Minucciano, il piccolo Lago di Gramolazzo (appena 1 km² di superficie) è ottimo per farvi un bagno in estate, oppure per trascorrervi un una giornata in qualsiasi altra stagione. Si trova ai piedi del Monte Pisanino e sulle sue rive sono presenti spiaggette, aree attrezzate e strutture ricettive (campeggi, hotel e ristoranti) per accogliere i villeggianti e i visitatori.

Lago di Castelruggero


Nei pressi di Grassina (Comune di Bagno a Ripoli, Firenze) si trova un bacino artificiale, il Lago di Castelruggero, frequentato soprattutto dai naturisti, ma non solo.
Sulle sue sponde si trovano principalmente sassi, ma anche qualche spiazzo sabbioso. Il laghetto, nascosto nel bosco, è privato. Nonostante viga un divieto formale di balneazione, molti vi fanno il bagno in estate, attratti dalla pace di questo luogo nel quale furono girate anche alcune scene del film “Fiorile” dei fratelli Taviani nel 1993.
Il lago è raggiungibile dopo aver superato Grassina proseguendo in direzione della località Capannuccia, dove si trova la deviazione sulla destra per via Castel Ruggero, che conduce al lago.

Lago di Santa Luce


A Santa Luce (Pisa), l'area del lago è stata recentemente dichiarata Riserva regionale, nonché Zona Speciale di Conservazione, mentre già dal 1992 era una Riserva Naturale LIPU. Nonostante si tratti di un lago artificiale, creato dalla Solvay come bacino d'acqua da sfruttare per le proprie lavorazioni industriali, l'area si è resto popolata di numerose specie di uccelli e altri animali selvatici.
Qui non si viene per fare il bagno, ma per trascorrere una giornata in mezzo alla natura, per fare birdwatching, percorrere il Sentiero Natura lungo le sponde del lago o altri percorsi nella Riserva.
Ricordiamo che nel Lago di Santa Luce vige il divieto di pesca integrale, istituito dalla Provincia di Pisa nel 2013.

Lago Nero


Chi ama i monti può fare un giro in provincia di Pistoia per scoprire il Lago Nero. Il nome tradisce l'aspetto vagamente tetro di questo laghetto montano d'origine glaciale sull'Appennino tosco-emiliano. Siamo nella cosiddetta Montagna pistoiese, a quota 1730 metri s.l.m., e il piccolo lago è raggiungibile percorrendo il sentiero n. 104 del CAI partendo dall'Orto Botanico Forestale dell'Abetone.
Accanto al lago si trova un rifguio del CAI, che prende il nome proprio dal Lago Nero.
A breve distanza, raggiungibile a piedi, è possibile visitare anche un altro laghetto d'origine glaciale, il Lago Piatto, situato a quota 1823 metri s.l.m.

Lago di Chiusi


Concludiamo il nostro giro dei laghi toscani in Val di Chiana, in provincia di Siena, proprio sul confine con l'Umbria.
Il Lago di Chiusi ha una superficie di 3,87 km² ed è parte di un'Area Naturale Protetta di interesse locale, oltre ad essere una Zona di Protezione Speciale, grazie alla presenza di un'importante garzaia (una colonia di aironi) e di numerose specie di uccelli. Sulla sponda meridionale del Lago di Chiusi, tra le acque basse ricche di piante acquatiche e un bosco igrofilo, è istituita un'oasi del WWF di circa 8 ettari.
Anche in questo caso, non si tratta di un lago indicato per un bagno o per la tintarella, ma è sicuramente un luogo speciale per una giornata a contatto con la natura per gli appassionati di birdwatching, passeggiate e fotoamatori.
Non distante, pochi km a nord-ovest, si trova il più piccolo Lago di Montepulciano, dichiarato area naturale protetta.
  •