Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa fare e vedere a Palm Springs in 2 giorni

Pagina 1/2

Chi non ha sentito nominare Palm Springs in qualche film o telefilm americano? Impossibile!
Palm Springs è infatti una nota città della California al centro del deserto che si è sviluppata all’inizio del 1900: è stata infatti urbanizzata grazie alle stelle del cinema degli anni ’20 che scelsero questa località come meta per weekend e vacanze, attratti dal particolare microclima caldo e secco e dalla tranquillità che questa “oasi” poteva offrire loro.


Palm Springs gode infatti di un’estate 354 giorni (qui piove davvero pochissimo), il clima è torrido ma è temperato dalle montagne che la circondano e che le regalano ombra in estate e la proteggono dai venti freddi d’inverno.



Arrivare a Palm Springs, dopo lunghissimi chilometri di strada in mezzo al deserto del Mojave è davvero come avere un’apparizione! Le altissime palme, il verde e le bellissime ville e hotel che vi troverete improvvisamente davanti vi faranno chiedere se il caldo non vi abbia dato alla testa per facendovi vedere questa città-oasi!

La città di Palm Springs conta circa 45.000 abitanti ma la Greater Palm Area, di cui fa parte, si sviluppa in orizzontale lungo la Highway 111 su altre 8 piccole altre città (Desert Hot Springs, Cathedral City, Rancho Mirage, Palm Desert, Indian Wells, La Quinta, Indio, Coachella). Ognuna di queste città/quartiere ha una loro identità specifica ed è molto interessante scoprirla mano a mano che si visita quest’area isolata da tutto il resto e dal fascino molto particolare.


Una delle cose che subito salta all’occhio nella città di Palm Springs sono le bellissime abitazioni tra le quali vi sono vere e proprie opere di architettura moderna! Infatti in particolare le star del cinema e della musica che abitarono qui negli anni del “Rat-Pack” fecero costruire, in una sorta di gara di architettura, le loro case ad alcuni dei più famosi architetti del mondo che qui potettero dare sfogo massimo alla loro creatività soprattutto negli anni ’50-’70.



Frank Sinatra fece costruire una meravigliosa villa con una piscina a forma di pianoforte (oggi è affittabile!), Elvis Presley trascorse la sua luna di miele con Priscilla Beaulieu presso la famosa Alexander House costruita dal celeberrimo architetto Robert Alexander e poi ci sono le case che furono di Jerry Lewis, Marylin Monroe, Julie London, Jack Webb, Bob Hope e moltissimi altri…
Vi consigliamo anche di andare ad ammirare, poiché facilmente visitabili, la Tramway Gas Station (1963-65) progettata da Albert Frey, la meravigliosa Kaufmann Haus (1946-47) di Richard Neutra (è una casa privata ma dalla strada potete vederla abbastanza bene) e l’edificio costruito da Steward Williams (1961) che oggi è sede della banca Coachella Valley S&L.


Ci sono addirittura dei tour organizzati per visitare queste case, ma vi consigliamo di farlo in modo indipendente: potete acquistare con una guida con la mappa degli edifici visitabili all’Ufficio del Turismo oppure, ancora meglio, crearvi una lista personalizzata con indirizzi e caratteristiche documentandovi prima online o su libri di architettura moderna.

... Pagina 2/2 ...
Palm Springs è anche un’oasi per la ristorazione contemporanea e di avanguardia con rinomati chef anche emergenti a livello internazionale: qui infatti vi sono moltissime offerte di ristoranti e bistrot gourmet e non avrete che l’imbarazzo della scelta.
Noi vi consigliamo, tra quelli che abbiamo testato, il Reservoir, il vintage Elmer’s Restaurant, El Mirasol (messicano) e il creativo Eight4Nine. Andate a bere un ottimo caffè in uno dei locali Koffi (non perdete il giardino idilliaco del locale in Palm Canyon Dr.) e per un brunch un “must” da non perdere è il Cheekie’s.



A Palm Springs ci sono varie attività da non perdere: una da fare sicuramente è un giro sulla Palm Springs Aerial Tramway, la funivia con le cabine rotanti su se stesse più grande del mondo! Con una salita mozzafiato di 4 km porta in 12,5 minuti a 2596m s.l.m. all’entrata delle San Jacinto Mountains. Quassù potrete godere del fresco, ammirare il maestoso panorama sulla valle, pranzare nel bel ristorante panoramico e volendo fare un’escursione tra queste montagne.
Meritano assolutamente anche una visita il Palm Springs Art Museum, l'Air Museum, l’Agua Caliente Cultural Museum (che preserva la storia e lo spirito delle popolazioni native) e il Moorten Botanical Garden (con tantissime specie di piante provenienti dal deserto ma anche da tutto il mondo).
Per chi ama la notte poi ci sono molti bar e clubs oltre che la possibilità anche di giocare in uno dei vari casino presenti!

Nell’area di Palm Springs c’è anche sempre un gran fermento culturale e di divertimento e qui hanno luogo molti festival di musica, cinema, arti varie oltre che eventi anche sportivi di vario genere.
Famosissimo è il Coachella Festival, un festival musicale di musica alternativa ed elettronica che si tiene durante 2-3 gg di solito verso fine aprile. Questo festival è diventato sempre più popolare e viene chiamato il “Woodstock degli anni 2000”, poiché qui è dove si creano tendenze e l’arte alternativa, in tutte le sue forme, trova sua libera espressione. Al Coachella Festival sarà molto facile anche incontrare qualche vip o influencer, che trovano in questo evento un momento ideale per qualche giorno di festa e relax ma soprattutto un luogo dove cogliere le appena nate tendenze in fatto di moda e lifestyle!
Per chi ama il tennis qui si tiene ogni anno il famoso torneo dei Masters di Indian Wells, noto anche come il BNP Paribas Open. Questo torneo, maschile e femminile, si svolge su campi in cemento blu/viola ed ha luogo ogni marzo.

Da Palm Springs ci sono varie gite molto interessanti da fare in giornata. Vi consigliamo di visitare gli Indian Canyons (dove potrete realizzare foto spettacolari), Pioneertown (una città costruita come un set in stile vecchio West dove sono stati girati tantissimi film, qui andate assolutamente a pranzo o cena con ottima musica dal vivo da Pappy and Harriet’s) e assolutamente pianificate una giornata immersi al 100% nella natura al Joshua Tree National Park.



Questo parco nazionale, famoso anche per avere dato nome a un album degli U2, è una vasta area punto d’incontro tra il deserto del Mojave e il deserto del basso Colorado. In questo affascinante parco si può trovare una ricchissima flora, che comprende anche il Joshua Tree, l’albero che è una varietà di yucca da cui il parco prende il nome.

Nel parco si possono seguire dei percorsi escursionistici, soggiornare con il camper in zone specifiche o semplicemente visitarlo in auto percorrendo le lunghe e comode strade asfaltate fermandosi nei vari punti di interesse. Noi vi abbiamo dedicato una giornata, il tempo corretto per scoprire questo magico luogo tra i suoi giardini di cactus, i grandi massi quasi lunari, i suoi campi sconfinati e le sue montagne con viste mozzafiato sulla Coachella Valley.


Vale davvero la pena di rimanere fino all’ora del tramonto che sa regalare davvero scorci stupendi che diventano vere e proprie cartoline per occhi e cuore con atmosfere che non dimenticherete. Questo è anche un luogo perfetto per chi ama la fotografia notturna delle stelle!

La Palm Springs area è stata davvero una bellissima scoperta, tra natura, design, cibo, musica sport e molto altro… una tappa che vi consigliamo assolutamente di pianificare durante un viaggio nella fantastica California!


 Pubblicato da il 06/09/2017 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close