Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle d'Abruzzo, le migliori perchč...

L'Abruzzo è l'unica regione dell'Italia peninsulare che può vantare nel suo territorio sia un ghiacciaio perenne che il mare. Ovviamente per quanto riguarda la neve stiamo parlando del Gran Sasso, il principale rilievo degli Appennini (2912 metri s.l.m.), mentre per ciò che concerne il litorale sono circa 133 i km di costa adriatica che si sviluppano in questa regione del Centro Italia.
È proprio delle tante spiagge abruzzesi che vogliamo parlare: da nord a sud se ne contano a decine, alcune semisconosciute al turismo di massa, altre invece famose e affollate durante tutta l'estate.
Abbiamo scelto quelle che secondo noi sono le 10 spiagge più belle dell'Abruzzo e come sempre non si tratta di una classifica definitiva ma solo di qualche suggerimento per le vostre vacanze.
In ordine rigorosamente sparso, andiamo a scoprirle.

Alba Adriatica

Iniziamo da qui, se non altro per la sua fama. La spiaggia di Alba Adriatica, in provincia di Teramo, è infatti una delle più conosciute della costa adriatica. Si tratta di una grande spiaggia sabbiosa costellata di stabilimenti, ma dove sono presenti anche tratti di spiaggia ibera.
È nota anche con il nome di “spiaggia d'argento” ed è meta di un turismo di massa, ma proprio per questo ha tutte le comodità che una famiglia può cercare durante le proprie vacanze.

Punta Penna

Andiamo in provincia di Chieti, nel comune di Vasto, in questa bella spiaggia sabbiosa e selvaggia, ma con anche tratti rocciosi, protetta dalle dune che si sono formate per effetto dei venti che spirano dal mare. Le acque cristalline invogliano a fare il bagno nonostante la vicinanza alla zona industriale di Vasto. In questa zona vivono numerosi animali e con un po' di fortuna è possibile avvistare anche qualche tartaruga.

Martinsicuro

Pochi km a nord di Alba Adriatica, sempre in provincia di Teramo, segnaliamo la spiaggia di Martinsicuro, un tratto di litorale di sabbia dorata delimitato a nord dalla foce del fiume Tronto, che segna il confine tra l'Abruzzo e le Marche.
Stabilimenti, hotel, palme sul lungomare e mare calmo e cristallino ideale per una nuotata sono gli ingredienti di una vacanza comoda sulla lunga spiaggia di Martinsicuro.

Spiagge di Rocca San Giovanni

In provincia di Chieti, sulla cosiddetta Costa dei Trabocchi, le spiagge di San Giovanni sono generalmente piccole e si susseguono fra le insenature del litorale. Tutte facili da raggiungere, la più amata dai turisti è la spiaggia del Cavalluccio, dove si trova un faraglione (detto “lo Scoglione”) e un trabocco funzionante, mentre la più grande è quella che si trova presso la località Foce.
Il mare è cristallino e invitante per un bagno rinfrescante durante le torride giornate estive.

Le Morge

Sempre nella Costa dei Trabocchi, ma 17 km più a sud, nel comune di Torino di Sangro, la caratteristica principale della spiaggia de Le Morge è il suo scoglio (anche in questo caso noto come "lo Scoglione") sul quale è stato ricostruito un trabocco, dopo la demolizione di quello storico negli anni Sessanta.
La spiaggia de Le Morge è fatta di ciottoli ed è lambita da un mare azzurro e cristallino
Segnaliamo che la vicina spiaggia di Lido Le Morge presenta dal 2013 un tratto di 150 metri riservato alla pratica del naturismo.

Pineto

Una spiaggia sabbiosa lunga quasi 10 km, un tratto di 2 km di pineta (in parte appartenenti alla Pineta Foggetta, che è a sua volta parte del più grande Parco Nazionale Torre del Cerrano) e tutti i servizi e le comodità degli stabilimenti.
Il consueto bel mare invita i bagnanti a un tuffo o alla pratica di sport acquatici. Pineto è una stazione balneare “mitica” della costa abruzzese.

Casalbordino

Pochi km a nord di Vasto, Casalbordino presenta diverse spiagge. Oltre a quella in paese, spostandosi in direzione sud si giunge al Lido di Casalbordino, fatta di ciottoli e molto apprezzata da un turismo internazionale per via del suo mare limpido, dei trabocchi che punteggiano la costa e della tranquillità della zona.
Oltre la foce del fiume Sinello si trova la Riserva Naturale di Punta Aderci.

Punta Aderci

Dopo Lido di Casalbordino non potevamo non parlare della Riserva Naturale di Punta Aderci. Un tratto di costa rocciosa che all'improvviso ricorda – con le dovute proporzioni – le scogliere d'Irlanda o della Normandia, ideale per le immersioni o per escursioni a piedi o in bicicletta tra i sentieri della Riserva, che occupa una porzione di territorio lunga 5 km da Punta Penna alla foce del Sinello.

Pescara

Cambiamo completamente scenario. Dalla natura incontaminata al caos urbano, o quasi. Non poteva mancare la spiaggia di Pescara, la più grande città dell'Abruzzo. Ovviamente, trattandosi di una spiaggia cittadina, non ha scorci selvaggi o angoli appartati, ma ogni anno gli stabilimenti di Pescara registrano il tutto esaurito durante la stagione estiva. Comoda da raggiungere con i mezzi pubblici, può essere un'opzione per quanti non hanno a disposizione un'auto.

Cologna

Concludiamo il nostro giro delle spiagge nel comune di Roseto degli Abruzzi, in provincia di Teramo. Il tratto di costa compreso tra la spiaggia di Cologna e la stessa Roseto è parte della Riserva Naturale del Borsacchio, 3 km di costa selvaggia che per il momento non ha dovuto affrontare i danni della cementificazione.
Ottima per chi vuole fare un bagno nel mare cristallino, rilassarsi e stare lontano dal turismo di massa.

Se cercate anche altro, leggete sul nostro canale le informazioni su tutte le principali località di mare dell'Abruzzo.
  •  
close