Cerca Hotel al miglior prezzo

Settimana Santa - Processione del Cristo Morto Lanciano

La Processione degli Incappucciati e gli altri riti della Settimana Santa a Lanciano

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!

Pagina 1/2

I riti della Settimana Santa di Lanciano sono davvero suggestivi e rappresentano per gli abitanti della cittadina il culmine della devozione religiosa. La sera del giovedì santo in particolare è possibile assistere a una splendida processione notturna: la processione degli Incappucciati. Si tratta di una tradizione antica perdutasi nel corso dei secoli e ripristinata verso gli anni Ottanta grazie alla volontà del Priore dell’Arciconfraternita della Morte e Orazione.

Confraternite e arciconfraternite
Le confraternite in ambito religioso sono una realtà presente sin dal cristianesimo delle origini. Le confraternite composte da laici sono sorte probabilmente solo in età comunale e spesso rispondevano a vere e proprie esigenze della popolazione, come nel caso delle confraternite della morte: spontaneamente si occupavano di dare cristiana sepoltura a vagabondi e in generale a coloro che non potevano permettersi le spese per il servizio funebre. I confratelli tradizionalmente operavano incappucciati per mantenere nascosta la propria identità. Sono di epoca medievale le processioni forse più note, quelle dei cosiddetti flagellanti: i confratelli rivivevano la Passione di Cristo autoflagellandosi e pregando. Con il termine arciconfraternita si indica invece una confraternita parte di una rete di confraternite.

Il primo appuntamento è per l'ultima domenica di Quaresima, la Domenica delle Palme, con la spettacolare VIa Crucis delle Confraternite. E' anche chiamata come "La Via Dolorosa" e ripercorre fedelmente, lungo le strade della città, le 14 stazioni della via crucis, in modo consono alla descrizione evangelica della Passione di Cristo.

Gli Incappucciati
A Lanciano i confratelli accompagnano la processione del giovedì e del venerdì santo con torce luminose e il saio nero col cappuccio. Il giovedì santo è il momento in cui i cristiani commemorano l’ultima cena di Cristo: la processione percorre perciò le chiese che espongono Gesù Sacramentato, simbolo dell’ultima cena. In questo frangente i confratelli si mascherano col cappuccio sia come tradizione ma anche come atto penitenziale per il tradimento covato da Giuda, massima colpa di cui l’uomo si sia mai macchiato.

Il Cireneo scalzo

Il protagonista della processione del giovedì così come quella del venerdì, chiamata la Processione del Cristo Morto è certamente il Cireneo scalzo: un confratello scelto dal Priore per portare la croce di Lanciano, come Simone di Cirene aiutò a portare la croce di Cristo durante il suo calvario verso il Golgota.

... Pagina 2/2 ...
La sofferenza per il Cireneo diventa concreta: si farà infatti carico, scalzo, della croce di venticinque chili di Lanciano durante il percorso della processione. Il Cireneo è un confratello dell’Arciconfraternita della Morte scelto in gran segreto dal Priore, unico a conoscerne la vera identità anno dopo anno. Il nome del Cireneo viene scritto su un apposito libro custodito sotto chiave all’Oratorio di Santa Chiara, sede dell’arciconfraternita.

Il Cireneo è informato del suo privilegio poco prima dell’uscita in processione, durante preparativi presso la sede dell’arciconfraternita. I confratelli si ritrovano a pregare insieme mentre il Priore si ritira, solo, per la decisione. Compito e onere del Priore è poi comunicare la scelta all’interessato senza che nessuno se ne accorga. Il confratello scelto può decidere di rifiutarsi: in quel caso sarà il Priore stesso a vestire i panni del Cireneo. Se il prescelto accetta, è scortato per la vestizione: saio e cappuccio neri, senza calzature. Uscito dalla stanza il Priore si occupa di caricarlo della pesante croce: si tratta del momento più importante e spesso il confratello scelto dà sfogo all’emozione in un sincero pianto.

Chiudono i riti della Settimana Santa l'Incontro dei Santi, che si svolge in Piazza Plebiscito a mezzogiorno del giorno di Pasqua, con le confraternite che portano le statue dei santi in processione, e il successivo Saluto dei Santi, che chiude le celebrazioni il martedì dopo Pasqua e vede il ritorno delle statue nelle rispettive confraternite.

Settimana Santa di Lanciano
Dove: Lanciano (CH).
Quando: dal 9 al 18 aprile 2017.

Guarda le altre Settimane Sante in Italia


Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Aprile 2017
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.

 Pubblicato da il 03/03/2017 - 2.518 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close