Cerca Hotel al miglior prezzo

Il carnevale di Tufara

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
Tufara è un tranquillo borgo del Molise, a circa 40 km dal capoluogo Campobasso.
Oltre che per la rupe di tufo e l'imponente fortezza medievale, questo paese è famoso per le sue maschere carnevalesche.

Qui la tipica festa in costume organizzata in tutta Italia (e non solo) vanta radici antiche e un rituale ben preciso: un asino ricoperto di stracci e condotto da buffi individui che intrattengono gli spettatori apre i festeggiamenti che hanno il loro culmine il giorno del Martedì grasso.

La maschera più conosciuta del Carnevale di Tufara è quella del Diavolo: un tempo era collegata alla morte di Dioniso, divinità adorata dai villaggi di contadini.
Questa maschera è formata da sette pelli di capra, che ricorda la più comune forma nella quale il dio si presentava sulla Terra, e ha in mano un tridente; con l'avvento del Cristianesimo, l'importanza della festa dedicata a Dioniso scema, ma rimane come maschera carnevalesca tipica di Tufara.

Nei festeggiamenti odierni Il Diavolo, simbolo del Carnevale, è incatenato da alcuni folletti suoi guardiani, che lo vincolano e gli impongono di girovagare per le strade del paese, tentando i passanti a far parte delle proprie schiere.

A pochi metri di distanza sfilano anche le maschere della Morte: uomini vestiti di bianco e con il viso sporco di farina simboleggiano la purificazione data da questo irreversibile passaggio, che in natura porta però alla nascita di nuova vegetazione: morendo, infatti, il seme permette l'origine del raccolto, mietuto dalle possenti falci della Morte.

Oltre alla maschera del Diavolo, in una rappresentazione molto caratteristica si susseguono altre figure: un pupazzo-simulacro fatto di tela e paglia simboleggia il Carnevale, condannato alla pena capitale ergo gettato giù da un burrone, mentre la Mamma e il Papà implorano una goliardica Giuria di risparmiarlo, senza riuscirci.
La Mamma, però, ha un asso nella manica, costituito da un filo e relativi rocca e fuso, pronti a creare un nuovo pupazzo per il prosieguo della tradizione.
Altra maschera del Carnevale di Tufara è quella dell'U'Pisciatur, emblema dell'atmosfera gozzovigliante della festa.

A Tufara l'associazione culturale Antica Maschera "Il Diavolo", insieme ad altri enti locali, sostiene e custodisce l'antica maschera tipica del paese molisano fin dal 1999.
Gli appuntamenti della 5° edizione "Maschere e tradizioni" sono quelli del 9 febbraio e 25 febbraio 2020, che si sviluppano secondo il programma che riportiamo nello specchietto riepologativo qui sotto.

Informazioni utili per partecipare al Carnevale di Tufara

Nome: Maschere e tradizioni
Dove: Tufara (Campobasso).
Date: domenica 9 febbraio e martedì 25 febbraio 2020.
Programma:
Domenica 9 febbraio 2020
ore 14:30 inizio della sfilata con le maschere ospiti:
Orso di Teana - Basilicata
Maschere di Tricarico - Basilicata
Carnevale di Lavello - Basilicata
U Popoccij - Molise
e Il Diavolo di Tufara (ore 14 vestizione).

Martedì 25 febbraio 2020
dalle ore 14 Il Diavolo
Sfilata delle maschere tradizionali:
Giuria, Mamma e Padre di Carnevale, U' Pisciatur.
Ore 16 sfilata delle maschere allegoriche.
Ore 18 Piazza Garibaldi: processo e condanna a morte del Carnevale.

Inolrte, sabato 29 febbraio 2020 estrazione della lotteria di Carnevale.

Maggiori informazioni sulla pagina ufficiale e sulla pagina Facebook dedicata.

Scopri tutti i Carnevali del Molise.

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Febbraio 2020
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
             
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •  
10 Agosto 2020 Itinerari nel Mendrisiotto: vino, natura ...

Lo chiamano la Toscana della Svizzera, sarà per via di quei filari ...

NOVITA' close