Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pių belle della Basilicata: costa tirrenica e ionica

Da quando è uscito il film “Basilicata coast to coast”, nel 2010, l'interesse nei confronti di questa regione spesso poco considerata dal turismo è cresciuto esponenzialmente.
È incredibile come fino ad allora molti non si fossero resi conto dell'immenso patrimonio naturalistico, storico e culturale della Basilicata, né di come le sue coste celassero molte spiagge considerate tra le più belle e selvagge d'Italia.

Grazie alla sua forma e alla sua posizione, la regione lucana si affaccia su due mari, rispettivamente il Tirreno – anche se solo per pochi km in corrispondenza del comune di Maratea – e sullo Ionio, dove la costa della Basilicata separa la Puglia dalla Calabria.

Abbiamo provato a scegliere quelle che secondo noi possono essere considerate le 10 spiagge più belle della Basilicata, senza volere per questo sminuire la bellezza delle altre che nostro malgrado non citeremo. Lasciamo ai viaggiatori il piacere della scoperta e magari il compito di segnalarcele strada facendo.

COSTA TIRRENICA (provincia di Potenza)

Spiaggia del Macarro
È conosciuta anche con altri nomi (Cala Grande, Cala 'i don Nicola) ed è da sempre una delle spiagge più apprezzate della costa tirrenica. Già dai tempi della Magna Grecia si hanno testimonianze della sua frequentazione, in una zona selvaggia circondata dalla macchia mediterranea. È una spiaggia di ghiaino scuro dove sono stati costruiti alcuni stabilimenti balneari in uno scenario naturalistico davvero stupendo.
Il lido si trova proprio di fronte alla Secca della Giumenta (Scalea).

Calette di Maratea

Nonostante i soli 30 km di costa tirrenica, sono numerose le spiagge e le calette disposte sul litorale di Maratea.
Le Calette di Maratea si susseguono tra le scogliere e i costoni di roccia che si gettano in mare lungo tutta la costa; si tratta di un nome generico per indicare le piccole spiaggette più nascoste che è possibile raggiungere solo a piedi attraverso i sentieri che dai borghi scendono al mare. Le nostre preferite? La spiagge di Acquafredda


Fiumicello

Siamo a Maratea, nel borgo di Fiumicello di Santavenere, nei pressi del promontorio dell'Ogliastro. È una grande spiaggia di sabbia dorata che lambisce un'insenatura avvolta dalla natura caratterizzata dalla macchia mediterranea. Acqua turchese, stabilimenti balneari e buona accessibilità ne fanno una delle spiagge più frequentate di Maratea.


Cala Jannita
Si trova proprio di fronte all'isola di Santo Janni ed è una delle più famose della regione. È conosciuta anche come Spiaggia Nera per il colore della sua sabbia ed è incastonata ttra il mare e una scogliera che fa parte del Parco Naturale d'Illicini. A un'estremità di Cala Jannita si trova la grotta della Sciabella, che deve il proprio nome, secondo la leggenda, ad una tale Isabella che era solita utilizzarla per furtivi incontri d'amore, prima di essere scoperta ed uccisa dal marito.

Spiagge della Cersuta

Una serie di piccole spiagge si concentra in questa zona nei pressi di Cersuta. Oltre alla spiaggia di Cersuta, che è la principale, esistono altre calette come Rena d'u Nastru, situata tra il paese e la roccia sormontata dalla Torre Apprezzami l'Asino, e le altrettanto belle Rena d'a Carrubba e Renicedda. Sul lato meridionale d'u Nastru si trova la Grotta dei Palombi.

Castrocucco
La spiaggia di Castrocucco (detta anche in dialetto locale d'a Gnola) non è forse tra le più belle in senso assoluto, ma è ottima per chi ama nuotare e soprattutto i grandi spazi; è la più lunga tra quelle di Maratea ed è caratterizzata da un'enorme distesa di sabbia, inizia ai piedi della Serra di Castrocucco ed è dominata, dall'alto, dai resti dell'omonimo castello.

COSTA JONICA (provincia di Matera)

Metaponto

Qui la natura si fonde con la storia: siamo infatti in una zona che nell'VIII secolo d.C. vide sorgere le città dell'antica Magna Grecia. Metaponto è una di queste, come testimoniano gli scavi archeologici presenti sul territorio. La spiaggia di Metaponto, seppure molto sfruttata a livello turistico (con bar e stabilimenti balneari, ma esiste anche un tratto di spiaggia libera.), è senza dubbio famosa per le enormi spiagge di sabbia fine dorata che si affacciano su un mare pulito di colore turchese.

Nova Siri
Spiaggia tranquilla indicata per le famiglie, Marina di Nova Siri vanta un litorale di ghiaia fine e il consueto mare cristallino.
L'acqua è ottima per chi desidera nuotare, ma anche per avvistare i delfini. Sul lungomare è presente un tratto di pineta.

Bosco Pantano

Il Bosco Pantano di Policoro è un'area protetta dal WWF, riconosciuto come Sito di Importanza Comunitaria. La sua spiaggia sabbiosa si estende selvaggia e incontaminata protetta dal bosco e dalla macchia mediterranea, tanto che sulla spiaggia, durante il periodo della riproduzione, vengono a deporre le uova anche le tartarughe.
Chi cerca qualcosa di più movimentato, può recarsi alla vicina Lido di Policoro, più attrezzata.

Terzo Cavone
Nei pressi di Scanzano Jonico, questa bella spiaggia di sabbia fine è protetta da una lunga pineta che contribuisce a renderla più intima e selvaggia.
Il mare è cristallino ed è presente un unico bar, ma per il resto la spiaggia è libera. Particolarmente indicata per le famiglie data la sua assoluta tranquillità, è raggiungibile attraversando a piedi la pineta in cinque minuti. In alcune zone più appartate della spiaggia è concesso anche il nudismo.
  •  

 Pubblicato da il 13/04/2015 - 25.879 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close