Cerca Hotel al miglior prezzo

In Cina per l'eclisse di sole pił lunga del secolo: 22 luglio 2009

Pagina 1/2

Quale miglior occasione se non quella di organizzare un viaggio in Cina proprio in concomitanza di un fenomeno così raro, ma anche così affascinante e particolare, come l’eclisse totale di Sole, che avrà luogo il 22 luglio 2009?

L’operatore TOAssociati vi propone un viaggio che mette in risalto le grandi diversità, i contrasti, la storia e le tradizioni comuni del Grande Impero Cinese, ma anche capace di offrirvi la possibilità di assistere a questo fenomeno celeste, quest’anno ancora più spettacolare, perché presenterà l’allineamento più duraturo del XXI secolo, di addirittura 6 minuti e 39 secondi.

Ripercorriamo insieme le principali tappe dell’itinerario, cominciando da SHANGHAI, metropoli cosmopolita il cui nome significa “emersa dal mare”. Una volta giunti in città, non potrà certo mancare una passeggiata lungo il panoramico ed illuminato Bund, conosciuto oggi con il nome di Waitan, il lungofiume fiancheggiato da sontuosi palazzi in stile art déco di epoca coloniale. Una sosta al Tempio del Buddha di Giada o Yufo Si, famoso per la statua del Buddha di giada bianca e ancora una passeggiata attraverso il magnifico giardino del mandarino Yu che, seppur di piccole dimensioni, riproduce fedelmente tutti gli elementi tradizionali del giardino cinese.

Da Shanghai ci si dirige verso HANGZHOU, situata all’estremità meridionale del Gran Canale Imperiale e rinomata per le sue bellezze naturali, per i pittoreschi scenari, per i giardini che la circondano, per le sue sete, per i canali e i ponti, descritta da Marco Polo come la più nobile e bella città del mondo.

Giungerete così a ANJI il 22 luglio, per assistere all’eclisse totale di Sole, che avrà inizio alle ore 8.21 di mattina, per arrivare all’allineamento totale di Terra, Luna e Sole alle 9.36 e concludersi alle 10.58, ora locale naturalmente!

Dopo questo meraviglioso spettacolo, il viaggio prosegue in direzione di SUZHOU, città della seta, di commercianti, di giardini dalle mille bellezze, di canali e dei 6000 ponti, chiamata proprio per questo la “Venezia d’Oriente”. Si trova a una ventina di Km ad est del lago Taihu, dal quale la separano alcune colline di cui la più rinomata è quella della Tigre, dove la leggenda narra che il Re di Wu vi seppellì suo padre e tre giorni dopo l’inumazione, comparve una tigre che rimase a vegliare la tomba del defunto, dando così il nome alla collina.

La città di NANCHINO o NANJING, che significa “capitale del sud”, è una delle più antiche della Cina e deve la sua fama alla produzione del broccato, chiamato anche “broccato a nubi”, sete e velluti, ceramiche, carta e china, oltre a prodotti agricoli quali riso, grano, verdura, frutta, tè e arachidi.

Dopo una visita della città, in serata ci si trasferisce a GUILIN, affascinante per la grandiosità dei picchi e delle formazioni rocciose, per la bellezza dei fiumi, per la bizzarria delle grotte, di formazione carsica.

Le colline di Guilin sono perpendicolari al terreno e formano gruppi di pinnacoli dalle forme insolite e diverse, come la famosa collina “Luminosa” dove si trova la grotta “del Flauto di Giunco”: questa collina è ricoperta da giunchi, appunto, con cui vengono realizzati pregiati flauti…

Un viaggio in Cina non può certo non comprendere una sosta e una visita alla città di XI’AN, dove si trova l’Esercito di Terracotta, un tempo porta d’ingresso alla famosa Via della Seta, che si dirigeva verso est raggiungendo la costa orientale deI Mediterraneo.

Vi attendono ancora 3 giornate intere da dedicare alla capitale, PECHINO, dove sono previste visite alla “Città Proibita” o Palazzo Imperiale, passando attraverso piazza Tien An Men, al Palazzo d’Estate posto nell’immediata periferia nord-occidentale, alla Grande Muraglia e alle Tombe dei Ming, con sosta presso una tipica fabbrica di cloisonné, prima di fare rientro in Italia.
... Pagina 2/2 ...
Il tè del Pozzo del Drago, una tradizione cinese lunga millenni
Longjing è considerato uno dei tè “storici” della Cina, chiamato anche Guo-Cha (tè nazionale).
Narra una delle leggende che riguardano questo tè, che durante la dinastia Qing all’imperatore Qing-Long in vista alla montagna Shi-Feng, fu servito questo tè. Il sovrano fu così colpito dall’aroma e dal sapore della bevanda che il monaco che aveva preparato l’infuso lo invitò a visionare il giardino in cui crescevano 18 piante di tè. Purtroppo durante la visita l’imperatore fu richiamato.

L’imperatore dovette tornare urgentemente a palazzo al capezzale della regina madre malata, portando con sé alcune foglie di tè. La regina, attirata dal profumo del tè chiese che le fosse servita una tazza di infuso e fu talmente colpita dall’aroma che iniziò a consumarlo regolarmente e, in poco tempo, si rimise completamente. Per rendere onore a questa bevanda Qing-Long lo nominò “tè imperiale” ed elevò a tale onore tutte e diciotto le piante del giardino del monte Shi-feng.

Il vero Longjing è prodotto presso l’omonimo villaggio, situato sulle sponde del lago Xihu, dietro al quale si apre la valle di Meijiawu, dove viene prodotta una qualità di tè verde dall’aroma delicato, tra i più rinomati della Cina, il Longjing appunto o tè del Pozzo del Drago. Questo tè, oltre al suo aroma, è raccomandato per i disturbi circolatori ed è un eccellente diuretico. La qualità migliore è lavorata ancora a mano.

Partenza speciale il 18 LUGLIO 2009, per assistere all’eclisse totale di sole
Check-in: Cina, Eclissi di sole 2009
Durata: 14 giorni/13 notti.
Itinerario: Italia, Shanghai, Hangzhou, Anji, Suzhou, Nanchino, Guilin, Xi’an, Pechino, Italia.
Quota: a partire da 2.490 Euro a persona in camera doppia (minimo 10 partecipanti)
La quota comprende: voli internazionali di linea in classe economica, voli interni all’itinerario, trasporti privati, sistemazione in hotel menzionati, trattamento di pensione completa, visite ed escursioni da programma con guide locali parlanti italiano, guida/accompagnatore escort locale, assicurazione inter-assistance, documenti e set da viaggio.

La quota non comprende: tasse locali, pasti non previsti, bevande, mance, spese speronali e quanto altro non indicato ne “la quota comprende”.

Maggiori informazioni: www.toassociati.com

 Pubblicato da il 21/07/2009 - 2.669 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close