Cerca Hotel al miglior prezzo

La metro di Mosca si trasforma in biblioteca digitale gratuita

La metro di Mosca offre un nuovo e moderno servizio a vantaggio di tutti i passeggeri, che potranno scaricare e leggere gratuitamente sui propri dispositivi mobili tanti classici della letteratura russa.

Sui treni della rete metropolitana (una delle più trafficate del mondo), infatti, ci saranno dei codici da scansionare con smartphone e tablet e che permetteranno l'accesso gratuito alle opere di autori di fama internazionale come Cechov o Tolstoj.

Basta quindi qualche barcode e un collegamento Wi-Fi per trasformare un viaggio in metro in una piacevole pausa all'insegna dei più grandi capolavori della letteratura russa. Il servizio è in fase sperimentale e al momento la lista degli e-book disponibili per il download gratuito conta un centinaio di opere, ma i promotori dell'iniziativa invitano tutti gli utenti della metropolitana di Mosca ad avanzare i loro suggerimenti, in modo da arricchire ancor di più l'offerta e soddisfare i gusti di quanti più viaggiatori possibile. Un'iniziativa analoga è già attiva sugli autobus e sui tram della capitale.

La metro di Mosca è scelta ogni anno da oltre 2 milioni di passeggeri e molte delle sue stazioni sono considerate degli splendidi esempi di arte moderna. La scelta di offrire una biblioteca virtuale a bordo dei treni sottolinea l'attenzione verso l'arte e la cultura espressa dal popolo russo. Il servizio di download digitale dei libri è a disposizione di tutti i viaggiatori, senza obbligo di registrazione, per ora solo testi in russo.

Quella adottata dalla società di trasporti pubblici di Mosca è un'iniziativa lodevole che può essere facilmente replicata in tutto il mondo: in fondo è sufficiente disporre di un collegamento ad internet per offrire ai passeggeri un servizio così importante. Se iniziative gemelle venissero adottate dalle diverse capitali europee si potrebbe creare un'interessante rete di biblioteche pubbliche a disposizione dei cittadini e dei turisti che potrebbero accedere in un clic a storie e avventure immortali, che continuano ad appassionare e ad affascinare i loro lettori a distanza di secoli da quando sono state scritte. Se è vero, come dicono le statistiche, che i lettori sono sempre meno, questo sistema potrebbe incentivare la conoscenza e la diffusione dei grandi classici delle letterature nazionali.
Fonte: The Guardian

  •  

 Pubblicato da il 19/11/2014 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close