Cerca Hotel al miglior prezzo

Eventi 2014 in Germania: da Bach alla caduta del muro ed i nuovi siti UNESCO

Pagina 1/2

Per l’estate 2014 riflettori puntati sulla Germania, che propone vacanze ricche di storia, cultura e natura. In una parola: vacanze firmate UNESCO. Negli ultimi anni l’UNESCO ha accolto la domanda di iscrizione al Patrimonio dell’Umanità di 5 nuovi siti tedeschi, e l’Ente Nazionale Germanico per il Turismo sa bene quanto valga questo riconoscimento: i nuovi candidati, insieme ai “vecchi” siti UNESCO, entusiasmeranno i visitatori e illumineranno per l’ennesima volta la bellezza, il fascino e l’ospitalità di una terra straniera a pochi passi da casa nostra. Senza contare che nel 2014 si celebrano i 25 anni dalla caduta del muro di Berlino, ed è un’occasione preziosa per fare un salto nel passato e guardare al presente con nuova curiosità.

Si dice Germania e si pensa alle foreste secolari, al verde delle montagne, ai villaggi immersi nella natura ma anche alle città piene di storia e tradizione, al buon cibo e all’inimitabile birra. Punti di forza che piacciono sempre di più agli italiani e agli europei, come dimostrano i dati turistici degli ultimi tempi: nel 2013 la Germania ha superato per la prima volta la soglia dei 70 milioni di pernottamenti di ospiti stranieri, di cui il 5% erano turisti italiani. Per gli italiani la Germania è al terzo posto tra le mete straniere di vacanza preferite, e c’è motivo di credere che le nostre incursioni oltre il confine tedesco continueranno a crescere nel prossimo futuro.

Quest’anno, pronti ad accoglierci, ci saranno nuovi siti UNESCO e nuove proposte di itinerari, incorniciati dai meravigliosi paesaggi di sempre. Un occhio di riguardo sarà riservato alla sostenibilità, perché il viaggio sia anche un’occasione di rispetto e armonia con la natura, e non mancheranno i grandi eventi testimoni di storia e di tradizione. Evento principe di quest’anno è la ricorrenza del 25° anno dalla caduta del muro di Berlino, ma anche del 300° anniversario della nascita di Emanuel Bach, figlio del famoso Sebastian Bach. Allora visitate Berlino e i luoghi legati al muro, come il memoriale di Bernauer Strasse o la lunga East Side Gallery, la galleria open-air più lunga del mondo (1316 metri!) che si sviluppa sulla riva del fiume Sprea, con i dipinti di quasi 120 artisti da 21 Paesi. Da non perdere anche il Museo del Muro, con una ricostruzione del primo posto di guardia tra Berlino ovest e Berlino est, e il percorso tematico Berliner Mauerweg, che si snoda in città e dintorni per 120 km, attraverso 14 tappe, con guida multimediale per non perdere nemmeno un dettaglio. Per maggiori informazioni visitate questa pagina.

Per celebrare il compleanno di Emanuel Bach, invece, le città tedesche in cui visse e operò propongono un 2014 all’insegna di concerti, mostre ed eventi. Secondo di 19 figli, nato a Weimar l’8 marzo del 1714, Bach junior dimostrò presto di aver ereditato un grande talento dal padre, e fu compositore, editore, maestro di cappella, clavicembalista e organista. Forse non lo avete ancora conosciuto, ma all’epoca era famoso almeno quanto il padre ed era totalmente immerso nella vita culturale e intellettuale tedesca, a cui consegnò un patrimonio prezioso e godibilissimo. Visitate i suoi luoghi – Berlino, Potsdam, Francoforte sull’Oder, Lipsia, Weimar e Amburgo – e lasciatevi incantare dalla sua musica. Per ulteriori informazioni sulla figura di Emanuel Bach e gli eventi a lui dedicati fate click qui.

... Pagina 2/2 ... Ma veniamo al tour del Patrimonio dell’Umanità. Le new entries 2014 sono le Officine Fagus di Alfeld, le antiche palafitte alle pendici delle Alpi, le secolari foreste di faggi nella Germani del nord, il teatro magraviale dell’opera di Bayreuth e il parco collinare Wilhelmshöhe. Cinque siti che andranno ad aggiungersi ai 33 già riconosciuti, e sono compresi negli itinerari a tema che la Caldana International Tours, in collaborazione con l’Ente Nazionale Germanico per il Turismo, ha disegnato su misura per gli amanti dei borghi pittoreschi, delle città o della natura selvaggia. Se pensate a un’avventura a 360° tra le bellezze della Germania, che non trascuri arte e cultura ma neppure le bellezze paesaggistiche, visitate la pagina ufficiale e cercate l’idea vincente per voi. I siti UNESCO, insieme a tante altre mete non meno interessanti, vi accompagneranno in un viaggio nel tempo dalla preistoria al presente. Senza dimenticare che 7 di quei siti consistono in paesaggi, scenari naturali e giardini, a sottolineare l’anima verde di un paese all’avanguardia come la Germania.
Un’anima verde che emerge anche dalla gestione delle vacanze sul territorio, con un occhio sempre attento alle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata dei rifiuti, al riciclaggio e all’impiego di mezzi di trasporto poco inquinanti. Piste ciclabili e sentieri escursionistici vengono valorizzati come risorse preziose, e non c’è città tedesca che non offra ampie isole pedonali, mentre in alberghi e ristoranti si prediligono sempre più prodotti naturali a chilometri zero.

E il bello è che la vacanza in Germania è alla portata di tutti. Tutti gli ospiti godono infatti di grande considerazione: i viaggiatori con disabilità e mobilità ridotta ricevono un’adeguata assistenza da parte delle compagnie aeree e dalle Ferrovie Tedesche DB, e la maggior parte dei mezzi di trasporto tedeschi possono accogliere agevolmente passeggeri con mobilità ridotta, ma anche persone anziane o famiglie con bambini piccoli e ingombranti passeggini. Ci sono infiniti pacchetti, promozioni e visite organizzate su misura, nel rispetto dei ritmi e delle esigenze di tutti. Maggiori informazioni sul turismo senza barriere a questa pagina.

Destinazione prediletta potrebbe essere il land del Baden-Württemberg, nel sud-ovest della Germania, facilmente raggiungibile dall’Italia in automobile o in treno. Basti pensare che il viaggio in auto da Milano a Stoccarda dura circa 5 ore, e da Bologna ne occorrono 7. Inoltre da Milano partono ogni due ore i treni per Zurigo, da cui si prosegue con i moderni Intercity-Express della Deutsche Bahn fino a destinazione (prezzi a partire da 43,50 euro), e chi parte da Roma o Firenze può viaggiare di notte col diretto City Night Line con cambio a Monaco (da 59 euro inclusa prenotazione cuccetta). Una volta in loco scoprite i vantaggi del Baden-Württemberg Ticket, il pass ferroviario che vi consente di viaggiare per un’intera giornata su tutti i treni regionali del land al prezzo conveniente di 25 euro a persona, mentre ogni accompagnatore (fino a un massimo di 4) paga solo 4 euro! Ulteriori informazioni si trovano qui.

 Pubblicato da il 15/04/2014 - - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close