Cerca Hotel al miglior prezzo

Sagra della Giuggiola Arqu Petrarca

La sagra della giuggiola nel borgo di Arqu Petrarca

Aggiungi l'evento al calendario 2017-10-01T00:00:00+0200 2017-10-08T00:00:00+0200 Europe/Rome Sagra della Giuggiola La sagra della giuggiola nel borgo di Arqu Petrarca | Date 2017 ATTENZIONE: date non continuative. Maggiori informazioni su date e programma a https://www.ilturista.info/blog/10389-La_sagra_della_giuggiola_nel_borgo_di_Arqua_Petrarca/?utm_source=sharing&utm_medium=calendario&utm_campaign=blog Arqu Petrarca, Veneto
Dal 01 Ottobre 2017 al 08 Ottobre 2017
Attenzione: date non continuative

Pagina 1/2

Quando le foglie gialle cadono sui nostri vialetti e il sole inizia ad essere timido, si fa strada dentro di noi quella voglia irrefrenabile di sagra. E così chi più ne ha più ne metta; da una mia prima ricognizione sul ricco territorio emiliano, dove abito, sono emerse : la sagra della castagna, dell’uva, della salama da sugo, della pera, del tartufo, del radicchio, della polenta, del castrato, dell’anguilla, del marrone... Ma non è di queste che vi parlerò, o almeno per ora, poi chissà, potrei anche sacrificarmi per voi, visitandole tutte.

Dal mio punto di partenza, Ferrara, ho raggiunto agilmente (50 minuti, secondo Google Maps, un po’ di più considerando l’intensa frequentazione veneta di queste sagre domenicali) il magnifico borgo di Arquà Petrarca, il paese che Petrarca scelse come ultima dimora (come dargli torto?).

Il paesino ospita in questo periodo la sagra o festa della giuggiola, piccolo frutto appartenente alla categoria dei frutti dimenticati. Originaria della lontana Siria e introdotta in Italia dai romani, che la chiamavano Zyzyphum (da cui deriva il dialettale veneto “zizzola”), la giuggiola resta un frutto di produzione famigliare e legato quasi esclusivamente all’area dei bellissimi Colli Euganei. Marrone, simile ad un’oliva, polpa bianca e sapore “ subacido-dolciastro”, che ricorda il dattero, ricchissima di vitamina c, oltre che piena di proprietà mediche antinfiammatorie.

Tornando alla sagra quello che adoro è innanzitutto la bellissima collocazione: Arquà Petrarca è uno dei borghi più belli del Veneto e fa parte del ristretto club dei “Borghi più belli d’Italia” e rappresenta una scenografia particolare; le bancarelle si snodano infatti dal centro del paese fino alla cima, dove sorge la casa del Petrarca e passeggiare lungo quelle stradine è un’esperienza indimenticabile.

... Pagina 2/2 ...
Tutt’intorno case in pietra su cui si inerpicano tralci di viti, porticine affiancate da profumati roseti, giardini segreti da cui sbucano alberi di giuggiole e alberi di rossi melograni ( “L'albero a cui tendevi la pargoletta mano, il verde melograno, da' bei vermigli fior”). Arquà è esattamente la ricostruzione in terra di come mi immaginavo da piccola Babilonia e i suoi giardini pensili: un eden sulla terra, un’isola felice.

Le bancarelle espongono naturalmente tutti i frutti di stagione: mandorle, noci, fichi secchi legati in bucoliche ghirlande, uva moscata, zucche, melograni, castagne, funghi...
La regina della festa è la giuggiola, che si può gustare fresca, sottospirito, in marmellata, dentro a torte e bisc otti, tra cui i classici zaèti o zaletti ( biscotti tipici con farina di mais e uvetta), nel liquore del posto (il “Brodo di giuggiole”) o nei cioccolatini.

Accanto ai frutti della terra, artigianato di ogni tipo, dalla bigiotteria con la pasta di sale, agli articoli fatti all’uncinetto, dai fermaporta alle parures medioevali. E poi sarà che questi veneti parlano in quel musicale e strano dialetto , che è pure il mio alla fine, e ti fanno tuffare in un’altra dimensione, una sorta di contea come quella degli hobbit de “Il Signore degli Anelli”, che contribuisce al fascino della sagra.

Suggerimenti
I consigli di acquisto: le borse fatte con le buste riciclate del caffè, i frutti vari a vostra scelta, una fetta di torta artigianale, gelato all’uva fragola, sughi d’uva da passeggio e giuggiole naturalmente!
I consigli di non acquisto: il “Pan biscotto”, un pane secco che una volta si usava al posto della cena tuffato in un rassicurante caffellatte, viene venduto a 4 euro al sacchetto.
Il consiglio logistico: raggiungerla al mattino, perché nel pomeriggio è affollatissima.
L’espressione che più s'addice: “Sono andato in brodo di giuggiole!”, ovvero "andare in solluchero, uscire quasi di sé dalla contentezza" (Treccani).

Informazioni, date e orari per partecipare alla Festa delle Giuggiole

Nome: Festa delle Giuggiole - XXXVII edizione
Dove: Arquà Petrarca (Padova)
Quando: domenica 1 e 8 ottobre 2017
Orari: dalle 9 al tramonto.
Programma: non ancora disponibile.
Biglietto: ingresso gratuito.
Tipologia: sagra.
Come arrivare: Arquà Petrarca si trova 23 km a sud-ovest di Padova e a soli 6 km da Monselice.
Per chi arriva da sud con l'autostrada A13, l'uscita consigliata è quella di Monselice, mentre per chi arriva da nord l'uscita più vicina è quella di Terme Euganee.

Autore dell'articolo: Silvia Ronconi

Calendario delle aperture

Ottobre 2017
D L M M G V S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.

 Pubblicato da il 14/07/2017 - 20.381 letture - ® Riproduzione vietata

close