Cerca Hotel al miglior prezzo

Pellegrinaggi e turismo religioso in Turchia: 5 mete da non perdere

Pagina 1/2

La Turchia è una destinazione in continua crescita dal punto di vista turistico, sia per la sua natura varia e spettacolare che per i millenni della sua storia che si trasformano in monumenti di rara bellezza. In più la terra turca è stata una delle culle del cristianesimo, per poi passare sotto l'influenza dell'Islam, ed è quindi una terra dai profondi valori religiosi. Per questo motivo la Turchia si sta rivelando anche una meta di pellegrinaggi e turismo religioso. Tra le sue principali attrazioni a sfondo religioso sono da segnalare le mete dei viaggi di San Paolo, soprattutto Efeso, e la chiesa di Hagia Sophia, ovvero Santa Sofia.

Fare turismo religioso in Turchia o compiere pellegrinaggi sono attività ideali per chi vuole ripercorrere la storia delle religioni monoteistiche, visitare luoghi biblici e ascoltare le leggende legate agli apostoli. E le mete religiosi sono trasversali alle tipologie di turisti: sono frequentate sia nei viaggi di lusso, che per chi viaggia scegliendo soluzioni a prezzi economici. Qualunque sia il vostro tipo di vacanza ecco allora le cinque mete religiose da non perdere in Turchia.

Chiesa di Hagia Sophia, Istanbul
Situata a Istanbul, si tratta di un lascito fatto per cristiani e musulmani: fu Ataturk a trasformarla in un museo. In origine era una chiesa convertita in moschea dal sultano Mehmet II il Conquistatore. Qui, potrete vedere uno dei progetti architettonici più belli, e cioè la magnifica cupola, che vi toglierà il fiato in quanto è quasi 56 metri di altezza e 31 metri di diametro. La ex chiesa di Santa Sofia (o ex moschea per i musulmani) è stata inclusa nella lista UNESCO dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità.

Chiesa di Chora, Kariye Müzesi
Sempre ad istanbul non dovete perdere la chiesa di San Salvatore in Chora che, proprio come Hagia Sophia, era stata convertita in una moschea, ma è divenuta anch'essa un museo .E 'uno degli esempi più belli di una chiesa bizantina. All'interno dell'edificio è magnificamente coperto da bei mosaici de affreschi, e questi dipinti rappresentano scene dei vangeli, con la vita di Gesù, Giuseppe e Maria, e riferimenti alle antiche scritture.

Efeso, vicino ad Izmir
... Pagina 2/2 ... Situato nei pressi del Mar Egeo, il sito archeologico di Efeso è una delle più grandi città greco-romane dell'Asia Minore. Si tratta di un luogo sacro per i cristiani a causa della sua forte associazione con la figura dell'apostolo Paolo come anche San Giovanni Battista e Maria. E 'anche una attrazione turistica per i viaggiatori delle crociere nel Mediterraneo, dato che qui si trova l'antico Tempio di Artemide che era incluso nella lista delle Sette Meraviglie del Mondo, nell'antichità.

Chiesa di San Pietro, Antakya
Antakya o Antiochia è il luogo dove ha vissuto San Pietro. Questa chiesa piccola chiesa rupestre, e cioè ricavata in una grotta, è considerata la prima chiesa al mondo dove di fatto nacque la religione cristiana. Si crede che sia stata scavata dallo stesso San Pietro stesso. Il pavimento della chiesa comprende anche pezzi di mosaici ed affreschi, ed un luogo imperdibile per ogni cattolico.

La piscina dei pesci sacri a Şanlıurfa
L'antica Edessa, nel sud-est della Turchia, non distante dal confine con la Siria, è conosciuta dai tempi dell'antico testamento come il luogo dove il re Nimrod tentò di di uccidere Abramo mettendolo al rogo. Secondo la leggenda Dio trasformò il fuoco in acqua e la legna nelle carpe, i pesci che ora vivono numerose dentro la piscina a fianco della moschea, costruita nel luogo dove si crede che sia nato lo stesso Abramo. Qui a Şanlıurfa è possibile visitare il centro storico della città e godere della bellezza paesaggistica dei dintorni.


Fonte: Tourism Review - Copyright Orbinet.cz
Visita Tourism-review.com
 

 Pubblicato da il 01/04/2012 - - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close