Cerca Hotel al miglior prezzo

Terme Gorga: lo stabilimento termale di Calatafimi-Segesta

Le acque ipertermali della Fonte Gorga alimentano questo stabilimento dove si possono effettuare sedute con fanghi terapeutici, percorsi di riablitazione motoria in acqua.e rilassanti bagni caldi nelle due piscine termali .

Terme Gorga é lo stabilimento termale di Calatafimi-Segesta che prende il nome dalla zona in cui sorge (contrada Gorga), in provincia di Trapani. Si tratta, assieme alle Terme Segestane ed ai bagni liberi presso le Polle del Crimiso, che si trovano nelle immediate vicinanze, di uno dei tre siti termali che richiama alla memoria la lunghissima tradizione termale delle sorgenti di Segesta, che scaturiscono da secoli nei pressi dell’antica città della Magna Grecia di cui rimangono maestose rovine nella zona.
Famose soprattutto per la cura di sciatalgie e reumatismi, Terme di Gorga alloggia le sue strutture curative all’interno di un antico mulino immerso immerso nella natura della campagna trapanese.

Oltre al reparto termale, in cui vengono effettuati sia i cicli di terapie termali in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, e ai trattamenti di benessere, il complesso Terme di Gorga mette a disposizione l’hotel ed il ristorante per il comfort dei visitatori.

Considerate le temperature delle acque, il periodo migliore per gustarle al meglio, in contrasto con un’aria leggermente pungente, é quello fra ottobre-novembre e aprile, anche se non mancano i vacanzieri che amano alternare un bagno al mare con un momento di relax termale.

A dispetto delle strutture ormai piuttosto datate e dal sapore leggermente vintage, gli ambienti e le piscine sono puliti ed il prezzo di accesso irrisorio (7 euro per tre ore, ma in realtà per tutta la giornata).

Acque e trattamenti termali

Lo stabilimento termale é alimentato dalle acque ipertermali della Fonte Gorga, che scaturisce in superficie alla temperatura di 51 gradi e si raccoglie in un avvallamento naturale del terreno di composizione argillosa, dando cosi origine ad una pasta modellabile e ricca di oligominerali che viene impiegata nell’ambito della fangoterapia.

Una volta convogliate per 300 metri dalla sorgente che sgorga diretta nell’alveo del fiume Crimiso, fino allo stabilimento termale, le acque termali vanno a riempire la piscina termale, in cui vengono eseguiti i cicli di balneoterapia per alleviare i sintomi di patologie muscolari, osteoarticolari, dermatologiche e anche per eliminare gli inestetismi della pelle a scopo estetico. Vi si effettuano inoltre l’idrokinesiterapia ed i percorsi di riablitazione motoria in acqua.

Le medesime acque vengono impiegate per le cure inalatorie contro malattie dell’apparato respiratorio e riacutizzazione di allergie (nebulizzazioni, docce nasali, humage, aerosol ed insufflazioni endo-timpaniche). Fra i trattamenti proposti sia a scopo terapeutico che di benessere e relax ci sono le applicazioni dei fanghi naturali del Crimiso e le grotte/stufe in cui viene praticata l’antroterapia grazie ai vapori termali prodotti dalle caldissime acque di Terme Gorga, allo scopo di depurare la pelle e tutto l’organismo dalle tossine e liberare le vie respiratorie da muchi/catarri.

Delle due piscine termali, quella più grande presenta una temperatura leggermente più elevata (sui 40-45 gradi), mentre l’altra più piccola e un pizzico più fredda (35-40 gradi); tutte e due in ogni caso presentano temperature sufficientemente calde da richiedere frequenti momenti di raffreddamento onde non indebolire ecessivamente l’organismo.

Storia dello stabilimento termale

Come rimarcato dal riferimento all’antica colonia greca di Segesta, le sorgenti che sgorgano fra Ponte Bagni e Fiume Caldo sono conosciute a apprezzate da più di 2500 anni. Le Aquae Segestanae sono infatti menzionate nell’opera di due importanti storici dell età antica, Strabone e Diodoro Siculo, i quali fanno risalire la loro formazione al mito di Ercole che, grazie ad esse trova ristoro alle sue proverbiali fatiche per il benevolo intervento delle ninfe delle acque.

Ne parla anche il celebre naturalista Plinio il Vecchio, uno dei più grandi conoscitori di sorgenti terapeutiche dell’antichità: lodandone le virtù medicamentose infatti, le nomina dicendo che “in effetti, non tutte le acque calde devono essere reputate terapeutiche, come lo sono invece quelle a Segesta in Sicilia”. In definitiva anche dal punto storico vanno considerate tra i più importanti stabilimenti termali della Sicilia.

Informazioni utili per visitare le Terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Contrada Corga, 91013 Calatafimi TP, Italia

tel. +39 0924 23842
Come arrivare
L’alternativa migliore per chi si trova in vacanza in Sicilia é raggiungere Terme Gorga in auto, moto o camper, eventualmente noleggiando un mezzo in uno dei tantissimi rent-a-car rintracciabili in tutte le località balneari dell’isola, oppure presso gli aeroporti di Palermo e Trapani. In tal caso, ci vuole poco più di mezz’ora da capoluogo di provincia prendendo la direzione Alcamo, e poco più di un’ora da Palermo seguendo la litoranea E90 fino allo svincolo di Alcamo Ovest.
In effetti, lo stabilimento sorge a pochi metri dalla stazione FS di Alcamo, che raccorda il centro dell’entroterra con Palermo, ma il viaggio richiede quasi due e ore e mezzo di tempo, dunque un auto a noleggio o un proprio mezzo risultano comunque preferibili.
11 Giugno 2021 Il Mercatino dell'Antiquariato a Fossano ...

Ogni terza domenica del mese (escluso giugno, agosto e dicembre) si svolge ...

NOVITA' close