Cerca Hotel al miglior prezzo

Torretta Pepoli ad Erice: la visita e la sua storia

Magnifica costruzione in stile Liberty, si trova appena sotto a Castello di Venere. Fu promossa da Agostino Pepoli nel 1870, con la funzione di luogo di meditazione e studio .

Torretta Pepoli sorge nella medesima area che interessa il Castello di Venere sulla sommità del Monte San Giuliano in quel di Erice, pittoresco borgo siciliano in provincia di Trapani. Oggi l’edificio si onora di essere un "Osservatorio permanente di Pace" ed è conosciuto anche oltre confine regionale con il soprannome di “Faro del Mediterraneo”.

Storia

Il complesso rappresenta il frutto di una sensibilità culturale fuori del comune dimostrata da chi ne ha caldeggiato nascita, progettualità e realizzazione, il colto mecenate ed esteta Agostino Pepoli, che nel 1870 concepì il proprio personale rifugio immerso nel silenzio, un luogo in cui poter meditare ma altresì alimentare il dialogo fra uomini d’ingegno e acume artistico-letterario, citisi Ugo Antonio Amico e Alberto Favara, letterato il primo, musicologo il secondo.

Visitare la Torre Pepoli

Torretta Pepoli è ben più di una semplice “piccola torre”, è un’architettura che fra le rocce aguzze del monte sorride al mare e spicca per eleganza, restituita al suo antico splendore grazie a un profondo restauro capace di esaltarne le linee squadrate ma sinuose e l’aspetto eburneo che ne enfatizza la postura graziosamente monumentale. Si tratta di un loco di mistero, fascino e memoria storica che si lega all’esistenza stessa di Erice, alla sua identità e ad atmosfere nostalgiche che proiettano il visitatore in una dimensione oscillante fra mito, tradizione e leggenda. Incastonato in questo gioiello prima dimenticato e poi ritrovato, ecco articolarsi perfettamente il museo interattivo che ne racconta il viatico attraverso l’offerta di un’esperienza sensoriale assolutamente immersiva, partorita da un progetto di interaction design messo in piedi dagli studi Noidealab e Sonusloci.

La struttura si divide in quattro livelli e ottempera ai dettami stilistici del Liberty, si compone di stanzette anguste, finestre vertiginose e scale ripide. Per tutta la durata della visita rimarrete a bocca aperta, non c’è dubbio, e poi la posizione geografica è spettacolare, con un paesaggio magnifico (gli occhi spaziano dal Golfo di Bonagia alla città di Trapani comprensiva delle sue saline) a fare da sfondo a un luogo da favola.

Informazioni, date, orari per visitare la torretta

Dove: Erice (Trapani)
Orari di apertura: gennaio, febbraio, marzo, novembre e dicembre sabato e festivi con orario 10-16 (visite feriali da prenotare con almeno 24 ore di anticipo); aprile, maggio, giugno e ottobre con orario 10-18; luglio e settembre con orario 10-19; agosto dalle ore 10.00 alle ore 20.00
Costo del biglietto: intero € 4.00 (€ 12.00 per la visita al Castello, Museo, Torretta, Quartiere Spagnolo ed Erice in miniatura), ridotto € 2.00 (€ 6.00 tutto incluso) per ragazzi dagli 11 ai 16 anni di età, residenti a Erice, over 65 anni, scolaresche e comitive turistiche fra le 15 e le 40 persone; gratuito per bambini under 10 anni, alunni di Erice, diversamente abili, dipendenti comunali, cittadini onorari, guide e accompagnatori turistici in servizio
Ulteriori informazioni: Fondazione Erice Arte tel. 320/8672957, e-mail a info@fondazioneericearte.org
Sito web: Torretta Pepoli

Come arrivare
In tutta comodità parte dalla stazione di Trapani la funivia diretta al sito.

 Pubblicato da il 02/12/2018 - 774 letture - ® Riproduzione vietata