Cerca Hotel al miglior prezzo

Hotel de Ville, Paris: visita al Municipio della città di Parigi

Parigi, 1950: il celebre fotografo francese Robert Doisneau immortala due giovani che, fra la folla, si scambiano un bacio romantico, forse uno dei più famosi della storia fotografica. Cos’ha a che vedere, vi chiederete, con l’Hotel de Ville di Parigi? Molto, perché sullo sfondo di quest’iconica immagine in bianco e nero è ritratto proprio lo splendido palazzo, cuore dell’amministrazione cittadina dal 1357, situato nell’arrondissement 4.

Storia

Fu proprio in quell’anno infatti che Etienne Marcel, prevot des marchands (una sorta di sindaco), acquistò l’edificio a due passi dalla Senna per adibirlo a sede del governo parigino. Poco meno di due secoli più tardi, attorno al 1533, venne totalmente ricostruito da un architetto italiano, conosciuto come il Boccadoro, che realizzò un palazzo dalle dimensioni importanti, largo 85 metri, lungo 110 e alto 48.

Edificato in Place de Grève – così anticamente era chiamata l’attuale Place de l’Hotel de Ville –, dove un tempo sorgeva una casa rasa al suolo per permettere la costruzione di un più elegante complesso architettonico, il Municipio è fra i monumenti simbolo della capitale.

Gli anni più prestigiosi dell’Hotel de Ville risalgono all’epoca della rivoluzione francese quando non solo nacque il tricolore francese ma venne anche eletto il primo sindaco della ville lumière, tale Jean-Sylvain Bailly. Ricostruito dopo l’incendio del 1871 (in quell’occasione si salvò solo l’orologio in ottone che ancora oggi spicca sulla piazza) su progetto degli architetti Théodore Ballu e Edouard Deperthes, il palazzo è uno dei più eleganti di tutta la città grazie anche alle 108 nicchie che ospitano statue di famosi personaggi di Parigi (fra cui Voltaire, Moliere, Richelieu…) che ne decorano le facciate.

Interno del Municipio di Parigi

In stile neo rinascimentale, l’edificio accoglie al suo interno saloni sfarzosi, un maestoso scalone, la sala da ballo, corridoi lunghissimi, splendidi soffitti a cassettoni e stucchi dai colori più vari: ogni ambiente è ricco di fascino. Si possono ammirare la Sala delle Feste che s’ispira a quella della reggia di Versailles con dipinti sulla storia della musica e della danza, lampadari in cristallo Baccarat e elementi decorativi in oro; il Salone Bertrand (dal nome di Georges Betrand) che dipinse il soffitto con scene agresti; il Salone delle Arcate con archi e pilastri che dividono l’ambiente in 4 sezioni dedicate a scienze, lettere, mestieri e arti (i dipinti sono di 45 artisti differenti); il Salone Jean-Paul Laurens con 6 affreschi riferiti a episodi importanti della storia fra cui la nascita della bandiera francese. Altrettanto interessante (vi consigliamo di visitarla) è la Sala del Consiglio dove gli splendidi arazzi di Aubusson decorano un salone con arredi di grande sobrietà.

Di grande pregio è inoltre la biblioteca, anch’essa ricostruita dopo la sommossa della Comune che nel maggio 1872 distrusse il palazzo. I suoi 600 metri quadrati accolgono qualcosa come 600 mila volumi; la sala lettura viene considerata ancora oggi uno degli esempi meglio riusciti di architettura del XIX° secolo. Da non perdere, il soffitto fatto a carena di nave e sedie, tavoli e lampade rimasti rigorosamente quelli dell’epoca.

La piazza dell'Hôtel de Ville

Se d’inverno l’area che ospita il Palazzo Municipale si trasforma in una grande pista di pattinaggio su ghiaccio che richiama turisti e parigini, d’estate è sempre più meta di visitatori provenienti da tutto il mondo affascinanti dall’eleganza delle sue facciate e dallo sfarzo degli interni, ad iniziare dallo scalone d’onore da cui si accede alle maestose sale.

Pensare che un capolavoro di architettura come l’Hotel de Ville sia stato costruito dove si svolsero alcune esecuzioni capitali di personaggi celebri della storia appare quasi in contrasto con la magnificenza di questo palazzo la cui facciata nord si affaccia su Rue de Rivoli, la strada lunga 3 chilometri, nei pressi del Louvre, dedicata allo shopping.

Classificato come monumento storico di Francia, il Municipio è noto anche per il discorso tenuto nel 1944 dal generale Charles de Gaulle di fronte alla popolazione: da una finestra del palazzo, parlò ai cittadini della liberazione di Parigi.

Informazioni utili per visitare il Municipio di Parigi

L’Hotel de Ville può essere visitato con tour guidati gratuiti (in lingua francese, inglese e tedesco) della durata di circa 1 ora. Si consiglia di prenotare la visita con un paio di mesi di anticipo tramite mail visites.hdv@paris.fr oppure presso lo spazio Paris Rendez-Vous al civico 29 di Rue de Rivoli, da lunedì a sabato in orario 10-19. Al momento non è possibile visitare individualmente il Municipio. Info su http://www.paris.fr

Per raggiungere l’edificio parigino si può utilizzare la metropolitana linea 1 e 11 con fermata Hotel de Ville.

 Pubblicato da il 12/10/2017 - 307 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close