Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Museo Picasso di Parigi

Hotel Salè lo storico palzzo di Parigi ospita il grande Museo Picasso (Musee National picasso) nel quartiere Marais della Capitale della Francia.

Il Ritratto di Olga in poltrona, olio su tela del 1917, è solo una delle tante opere del grande artista spagnolo Pablo Picasso esposta al museo di palazzo Salé, nel quartiere parigino di Le Marais, 3° arrondissement.

Una collezione unica al mondo con più di 5 mila capolavori firmati dal maestro di Malaga con dipinti, sculture, quaderni di disegni, ceramiche e incisioni che si possono ammirare nelle 37 sale espositive dei 5 piani del Musée Picasso, riaperto a fine 2014 dopo 5 lunghi anni di ristrutturazione.

Oggi, i 3 mila metri quadrati di questo spazio museale ospitato all’Hotel Salé sono la perfetta dimora per le creazioni eseguite da Picasso nel corso della sua carriera oltre che per la sua personale raccolta d’arte in cui sono annoverati grandi nomi fra cui Matisse, Derain, Cézanne, Degas, de Chirico, Modigliani e Renoir.

Il palazzo, monumento storico dal 1968, è uno degli edifici storici più importanti di Parigi e di tutta Francia grazie all’architettura con cui è stato concepito e costruito: di grande interesse sono, fra gli altri, il pergolato di glicine esterno e, all’interno, l’imponente scalone d’onore progettato dai fratelli Martin e Marsy Desjardins e il salone di Giove.

Realizzato per volere di Pierre Aubert, esattore di tasse, il palazzo, che ha preso il nome proprio dalla gabella sul sale (salé in francese significa salato), è stato sin dall’origine della sua storia sede artistica e culturale: prima deposito letterario all’epoca della rivoluzione francese, poi convitto frequentato anche dallo scrittore Honoré de Balzac, in seguito showroom di un celebre scultore di bronzo e infine scuola dei mestieri d’arte della capitale francese.

Acquistato dallo stato nel 1964, ha aperto le sue porte al museo Picasso nel 1985 sino al 2009 quando è stato chiuso al pubblico per i lavori di riammodernamento.

In questa prestigiosa galleria pubblica si possono ammirare opere di cubismo, surrealismo e arte moderna: La Celestina (1904), Il bacio (1925), Dora Maar seduta (1937) e Maya con la bambola (1938) sono alcune delle preziose testimonianze pittoriche di questo artista che affiancano l’altrettanto interessante raccolta di bronzi iberici e arte primitiva con maschere africane e oceaniche.

Nel percorso museale sono inoltre esposte vignette e caricature realizzate nei decenni del 1900, ritagli di giornali dell’epoca, fotografie e manoscritti di vario genere utili nel fornire ai visitatori informazioni sulle opere di Picasso.

Palazzo Salé ospita anche una ricca biblioteca situata al terzo piano, archivi (a disposizione su richiesta per consultazioni e ricerche) e un’area dedicata a mostre ed esposizioni temporanee.

Una scala con balaustra in alluminio accompagna al caffè situato al primo piano del Museé Picasso: il Café sur le toit, fatto in legno naturale, pietra e ardesia, è un luogo raffinato e elegante, proprio come un atelier, in cui assaporare una gustosa pausa gastronomica dopo (o prima) aver visitato il museo che raccoglie le opere del maestro andaluso.

Informazioni utili, orari e biglietti per il Musée National Picasso

Orario di apertura: tutti i giorni tranne il lunedì, il 25 dicembre, il 1° gennaio e il 1° maggio. Dal martedì al venerdì aperto dalle 10.30 alle 18; week end e giorni festivi 9.30/18. Ultimo ingresso alle ore 17.15 e chiusura delle sale a partire dalle 17.40. Il 24 e 31 dicembre il museo chiude alle 17.

Tariffe d’ingresso: intero 12,50€; ridotto 11€; gratuito per portatori di disabilità e accompagnatore, under 18, under 26 residenti nell’Unione Europea, giornalisti, possessori di Paris Museum Pass, la prima domenica di ogni mese (gratis per tutti). Per chi desidera l’audioguida il costo è di 5 € a persona (4€ per il ridotto).

Il museo, situato in rue de Thorigny 5, è accessibile a persone con mobilità ridotta (ad eccezione di una sala).

Il Museo Picasso può essere raggiunto con i mezzi di trasporto pubblico: metro 1 (fermata Saint-Paul) e 8 (fermate Saint-Sébastien-Froissart e Chemin Vert); bus numero 20 (Saint-Claude o Saint-Gilles Chemin Vert), 29 e 65 (rue Vieille du Temple), 75 (Archives-Rambuteau), 69 (rue Vieille du Temple – Mairie 4e) e 96 (Bretagne). Chi preferisce viaggiare con la propria automobile troverà diverse possibilità di parcheggio: Parking Public Temple in rue du Temple 132, Parking Marais in rue Barbette 7, Parking Beaubourg Horloge in rue Beaubourg 31, Parc Saint Antoine in rue St. Antoine 16, Parking Rivoli-Sébastopol in rue Pernelle 5, Parking Lobau-Rivoli in rue de Lobau 4 e Parking Baudoyer in place Baudoyer 4.

Sito di riferimento: www.museepicassoparis.fr

 Pubblicato da il 01/11/2017 - 1.230 letture - ® Riproduzione vietata

close