Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento termale Baistrocchi a Salsomaggiore Terme

Lo Stabilimento termale Baistrocchi a Salsomaggiore Terme offre balneoterapia, fanghi termali per le patologie reumatiche e tutti i trattamenti per curare le vie respiratorie.

Lo stabilimento termale Baistrocchi di Salsomaggiore è una delle storiche strutture curative della famosa località curativa dell'Emilia-Romagna. Assime alle terme Zoja e allo stabilimento Berzieri, è una delle tre strutture curativa termali che si trovano dentro il centro di Salsomaggiore, e certamente una delle più prestigiose di tutta la provincia di Parma.

Si collocano proprio nel cuore del centro storico di Salsomaggiore a poche centinaia di metri dalla Stazione Fs, e dal grande parco Mazzini in cui sorge lo stabilimento Berzieri. Si tratta attualmente di una struttura ricettivo-alberghiera che mette a disposizione reparto cure e centro benessere interni per trattamenti sia curativi che rilassanti, il tutto in bella posizione panoramica rispetto al verde del grande parco urbano, e grazie anche all’affaccio diretto sul viale principale della cittadina.

Fra tutti gli stabilimenti di Salsomaggiore e Tabiano, il Baistrocchi è rinomato in particolare per la cura delle patologie ginecologiche, grazie al fatto che l’alta concentrazione salina dell’acqua salsobromoiodica qui presente produce apposite correnti sierose che inducono la fuoriuscita di germi, tossine, cataboliti e tutto ciò che produce l’infiammazione e la malattia interna.

Inoltre, le medesime acque posseggono un important efficacia sulla regolazione del sistema endocrino, grazie all’aerosol ed alle irrigazioni vaginali che regolano l’attività ormonale a livello ovarico, influendo soprattutto nella risoluzione di problemi di fertilità. Pe rquesto motivo è un centro di cura specializzato molto gettonato dalle coppie che hanno difficoltà a concepire.

Storia dello stabilimento termale

Lo stabilimento nasce ufficialmente il 3 giugno 1897 per volontà del professor Ettore Baistrocchi, un medico filantropo e umanista che volle fondare il primo Sanatorium termale in Italia. Si trattava in pratica di un centro di accoglienza per i poveri, provvisto di 90 posti letto, in cui le cure agli indigenti, nella maggior parte anche malati, venivano somministrate sfruttando i benefici erogati direttamente dalla natura grazie alla provvida azione delle acque salutifere di Salsomaggiore.

Si trattava quindi al principio di un’opera medico-assistenziale, prima di trasformarsi in effettivo stabilimento termale. La sua primitiva vocazione tipicamente “ospedaliera” è rimasta intatta nel corso dei decenni, con il passaggio di proprietà condiviso a favore del Comune di Parma e della relativa Ausl.

Acque e trattamenti termali

Le terme Baistrocchi sono alimentate da acque classificate come salsobromoiodiche, che si caratterizzano per la loro origine marina e per l’elevato contenuto salino che si esplica sotto forma di sali di bromo, di iodio e di sodio: l’unicità della loro composizione dipende proprio dal fatto che la concentrazione salina in sospensione è pari a ben cinque volte tanto quella delle acque del Mediterraneo.

La peculiare composizione chimica che dona straordinarie qualità terapeutiche a queste acque comprende anche calcio, magnesio, solfati, bicarbonati e solfuri, donando questo fluido prezioso una efficace azione antinfiammatoria, stimolante e decongestionante, che agisce nella cura di patologie della pelle, dei generici stati infiammatori e di dolori articolari.

Si tratta inoltre di un’acqua ipertonica ipotermale, che sgorga in superficie da una profondità di 1.200 metri dalle viscere dell’Appennino Tosco Emiliano, con una temperatura alla fonte di 16 gradi.

Le principali indicazioni terapeutiche delle acque utilizzare presso il Baistrocchi sono le patologie ginecologiche, pe cui vengono consigliati la balneoterapia, i fanghi alla regione pelvica, irrigazioni ed aerosol vaginali; le patologie reumatiche, come l’artrosi, la artrite e l’osteoporosi, per cui si consigliano fango-balneoterapia, bagno con ozono e idrokinesiterapia; nella cura delle malattie a carico delle alte e basse vie respiratorie, cioè per i disturbi otorinolaringoiatrici e pneumologici, si impiegano soprattutto inalazioni, ventilazioni, irrigazioni e humage, mentre per i disturbi a carico del sistema cardio-circolatorio vengono imp0iegati soprattutto bagni con ozono o idromassaggio.

Lo stabilimento Baistrocchi mette a dispozione anche un esclusivo percorso “Acqua e Sale” della durata di 3 ore, che comprende bagno ipertonico con getti idromassaggio e fontana cervicale, percorso vascolare energizzante per stimolare il microcircolo sanguigno, bagno di vapore termale e sauna, trattamento multisensoriale con cromoterapia, micro-getti d’acqua e nebulizzazioni termali a temperature differenziate, stanza del sale ed infine la sequenza composta da nebbia fredda aromatica, fontana di ghiaccio e doccia a cascata.

Informazioni utili per visitare le Terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Viale Giacomo Matteotti, 31, 43039 Salsomaggiore Terme PR

tel. 0524 574411 
www.termebaistrocchi.it

Come arrivare
Lo stabilimento Baistrocchi si raggiunge molto facilmente grazie alla sua collocazione sul viale principale di Salsomaggiore, che consente di individuarlo in maniera veramente molto semplice. Chi arriva in macchina o con un altro mezzo di spostamento autonomo può infatti fare l’Autostrada o la via Emilia fino a Fidenza e poi semplicemente seguire le indicazioni fino a Salsomaggiore, al cui ingresso si trova il complesso termale. Altrettanto semplice è arrivare coi mezzi pubblici, dato che da Fidenza partono ogni mezz’ora treni che, in meno di dieci minuti, fermano presso la Stazione dei treni di Salsomaggiore, che si trova ad appena cinque minuti a piedi dallo stabilimento.

14 Dicembre 2017 Il Calendario dell'Avvento Vivente a Noale ...

Dal 1° al 24 dicembre la vivacissima Noale, cittadina di oltre 15.000 ...

NOVITA' close