Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento termale Roseo Hotel Euroterme a Bagno di Romagna

Lo stabilimento termale Euroterme a Bagno di Romagna, in Emilia-Romagna, è uno dei tre complessi spa che si trovano nel minuscolo paesino appollaiato sull’Appennino Tosco-Emiliano, ed uno dei che si trovano nella medesima provincia di Forlì-Cesena. Dei tre stabilimenti del paese, Euroterme è l’unico a trovarsi un centinaio di metri fuori dal centro abitato, in posizione appena decentrata ma sempre vicinissimo all’uscita della Statale 3-bis, la cui apposita uscita per Bagno di Romagna si trova a meno di un paio di km di distanza.

Oltre che collocato in una loalità di chiarissima fama per quanto riguarda il benessere termale, Euroterme è una delle spa termali a maggiore altitudine di tutto il centro Italia, e questo la rende una meta di vacanza ideale per chi ama schermirsi dai bollori dell’estate salendo di quota fin su questi contrafforti appenninici.

Inoltre, se è vero che la distanza da tutti i principali centri della zona colloca questo stabilimento in posizione piuttosto eccentrica rispetto alle grandi vie di comunicazione, e ci vuole quindi un pò di tempo e di pazienza per arrivarci, dall’altro lato è vero anche che ne vale assolutamente la pena data la piacevolezza del clima, la salubrità dell’aria e la possibilità di gustarsi assieme al benessere ed al relax termale, anche la pace di questi luoghi e le ampie possibilità di sport all’aria aperta.

Storia dello stabilimento termale

Sebbene conosciute verosimilmente sin da epoche anteriori, come dimostrato da ritrovamenti archeologici in località Rio Salso, il periodo di maggior splendore dei bagni della cittadina arriva nel periodo della dominazione romana. Qui come in molte altre località i nuovi dominatori si interessano infatti della presenza di preziose fonti termali e realizzano un primo bagno termale, che riscosse molto successo fra i notabili dell’epoca, come si può desumere dalla lodi che ne tesse in uno dei suoi epigrammi il poeta latino del I° secolo, Marziale.

Dopo la caduta dell’impero romano i bagni termali conoscono un periodo di forte decadenza e di oblio, fino al Quattrocento, quando la cittadina entra nell’orbita di influenza della signoria medicea, riportando prosperità ed una serie di personaggi illustri come ad esempio lo scultore Benvenuto Cellini ed i figli di Lorenzo il Magnifico.

Acque e trattamenti termali

Lo stabilimento Euroterme effettua i suoi trattamenti termali utilizzando una preziosa acqua che si forma con un ciclo di circa 10.000 anni nelle viscere dell’Appennino Tosco-Emiliano, per poi risalire in superficie da una profondità di circa 2.000 metri. L’acqua termale impiegata deriva da ben tre fonti differenti: le prime due, classificate come bicarbonato-alcalino-sulfuree e minerali, che sgorgano con una temperatura alal sorgente rispettivamente pari a 45 gradi (acqua ipertermale) e di 39 gradi (acqua termale), mentre la terza è classificata come sulfureo-bicarbonato-alcalino e oligominerale, e sgorga alla temperatura di 14 gradi (acqua ipotermale).

Le caratteristiche di queste acque le rendono ideali nella cura delle patologie a carico dell’apparato locomotorio, dei vasi sanguigni e del sistema cardio-circolatorio, dell’orecchio come le otiti e le stenosi tubariche. Per la risoluzione di queste patologie vengono messe a disposizione una serie di terapie termali che comprendono inalazioni, fangoterapia, balneoterapia, cura idropinica e antroterapia, in ciascuna delle quali viene impiegata l’acqua termale.

Fra le cure inalatorie, quelle utilizzate più di frequente a Bagno di Romagna sono le inalazioni a getto diretto, l’aerosol ad acqua termale termale fluente, irrigazione nasale, humage, nebulizzazione, politzer crenoterapica, insufflazione e doccia nasale micronizzata; nella fangoterapia vengono invece applicati impacchi di argilla maturata 12 mesi in apposite fangaie in acque termale in modo da macerare subendo un processo biologico che la arricchisce di una peculiare microflora composta di alghe, muffe e batteri, che rendono il fango curativo efficace sotto il profilo analgesico ed antinfiammatorio; la balneoterapia viene qui somministrata sotto forma di bagno in piscina, oppure bagno con ozono, massaggio subacqueo o bagno in vasca individuale, mentre la cura idropinica viene applicata in caso di affezioni all’apparato gastro-enterico, tramite somministrazione sia di acqua bicarbonato-alcalino-solfurea che di acqua solfureo-bicarbonata.

Infine è possibile presso lo stabilimento Euroterme di Bagno di Romagna anche accedere all cosiddetta antroterapia, cioè il trattamento termale effettuato all’interno di grotta termale con vapore minerale naturale. L’acqua termale infatti, proveniendo direttamente dalla sorgente, cola lungo le pareti della grotta, e satura la cavità di vapore offrendo un’azione disintossicante e tonificante.

Informazioni utili per visitare le terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via Lungosavio, 2, 47021 Bagno di Romagna FC

tel. 0543 911414
www.euroterme.com


Come arrivare
L’unico modo comodo e veloce per arrivare allo stabilimento Euroterme è rappresentato da un mezzo di spostamento autonomo, cioè un’auto propria o a noleggio, o anche moto/camper. In tal caso, infatti basta percorrere la Strada Statale 3-bis che collega Cesena con Perugia, fin dentro Bagno di Romagna, per poi fermarsi direttamente davanti al complesso termale. Chi arriva dalla Toscana, invece, può percorrere la Strada Regionale 71 che si inerpicadopo molti tornanti fino a destinazione. A chi invece viaggia coi mezzi pubblici, conviene prendere Cesena come punto di riferimento iniziale e, una volta nel capoluogo, cercare uno dei bus per la verità non molto numerosi che effettuano il collegamento con il piccolo borgo montano.

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close