Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento termale e le fonti delle Terme di Boario

Assieme a località come Montecatini, Chianciano e Fiuggi, Darfo Boario Terme o è una delle località termali più importanti d’Italia per la cura idropinica, che sfrutta le acque medicamentose come bibita termale.

E’ un centro di eccellenza dunque per il termalismo curativo, soprattutto per quanto riguarda la cura delle patologie gastriche, intestinali, epatiche e renali, e tuttavia ha saputo anche rinnovarsi nel tempo dotandosi di un modernissimo centro benessere in cui le acque termali vengono impiegate per i trattamenti relax e benessere spa e beauty farm.

La sua antichissima tradizione curativa, cui si deve gran parte della fama e della notorietà, è rinvigorita, già da qualche decennio, dalla commercializzazione per l’uso quotidiano dell’omonimo marchio di acque minerali da tavola, che sgorgano dalla fonte che porta il medesimo nome.

Storia dello stabilimento termale

La prima citazione delle acque sorgive di Boario come buone per l’uso medico risale al 1698, quando ne parla Padre Gregorio Brunelli, ecclesiastico della val Camonica. Il centro di cura vero e proprio nasce però solo alla fine del Settecento, quando apre il Casinò Boario, presso il quale si somministravano quelle che Antonio Bazzini definiva, in “Cronaca di Lovere”, acque salutari magnesiache e vitrinolate di ferro.

Fra i più importanti avventori delle Terme ci sono Alessandro Manzoni, e la sua seconda moglie Teresa Stampa, i quali nel corso dell’Ottocento approfittano della nuova moda di “passare le acque” a scopo curativo per risanare i propri acciacchi gastro-enterici.

Dopo tre secoli di efficacia curativa, le terme di Boario mantengono un livello d’eccellenza, come certificato nel 2010 dal Centro Europeo di Ricerca sulle Acque Minerali, che conferisce alle quattro acque dello stabilimento il Premio Europeo Qualità Acque Minerali.
Nel 2008, l’interno stabilimento, compresi gli impianti termali ed il parco, viene ristrutturato e modernizzato, ma soprattutto viene dotato del nuovissimo centro benessere per i trattamenti spa e wellness.

Acque e trattamenti termali

Gli impianti termali delle Terme di Boario sono alimentati da quattro fonti di acqua medicamentosa: tutte e quattro sono classificate come ipotermali, in quanto sgorgano fredde ad una temperatura che oscilla fra i 13 e i 15 gradi, e, per la loro composizione chimica sono solfato calciche bicarbonato magnesiche, ma si distinguono fra loro per la differente concentrazione di sali minerali, che rendono ciascuna più adatta al trattamento di particolari patologie.

Date le loro caratteristiche, sono particolarmente adatte per curare le patologie dell’apparato digerente ed epatico, ma anche per svolgere una valida azione calmante contro lo stress. La bassa temperatura ed il sapore gradevole le rendono inoltre ottime per l’assunzione sotto forma di bibita termale nell’ambito della tradizionale cura idropinica.

Delle quattro acque termali di Boario, l’acqua Antica Fonte presenta un contenuto elevato in termini di zolfo, calcio e bicarbonato e viene riscaldata per agire come valido rimedio contro disfunzioni epatiche, intestinali e delle vie biliarie, ma anche contro la stitichezza e le colecistopatie.

L’Acqua Fausta svolge invece una intensa azione detergente sulle mucose interne, regolarizzando così le attività intestinali e aiutando a prevenire e combattere situazioni di colon irritabile, stipsi e gonfiore addominale, legati soprattutto a stati di stress eccessivo.
L’acqua Igea è molto utile per depurare l’interno organismo, con benefici effetti sulla digestione, sulla prevenzione dei calcoli renali e sulle vie urinarie di cui produce un’intensa azione anfinfiammatoria.

L’acqua Boario, infine, è depurativa e disintossicante a livello di apparato digerente ed urinario, ma viene specificamente consigliata nei casi di cistiti, calcoli renali e ritenzione idrica, in virtù della bassa concentrazione di sodio.

Anche se certamente le cure idropiniche sono il motivo per cui Boario è famosa in tutta Europa, ed il principale impiego delle acque curative, queste ultime vengono impiegate anche per tutta una serie di altre terapie termali quali fangoterapia, percorso vascolare Kneipp e cure inalatorie quali doccia nasale, aerosol, ventilazione polmonare e politzer.

Informazioni utili per visitare le terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Piazzale delle Terme, 3 - 25041 Darfo Boario Terme (Bs)
tel. 0364 525011
www.termediboario.it


Come arrivare
In auto o con altro mezzo quale moto/camper si può scegliere a seconda della provenienza se percorrere la Statale 42 (da Bergamo), la SP469 dal casello “Palazzolo” dell’A4 (chi arriva dall’Autostrada) oppure la SP510 (da Brescia): tutte e tre aggirano il lago d’Iseo, per poi congiungersi a nord dell’invaso nella Statale 42, che prosegue per una decina di km fino allo stabilimento. I medesimi percorsi stradali si effettuano coi mezzi pubblici, prendendo i bus in partenza sia da Bergamo che da Brescia, per arrivare fino alle terme dopo circa un’ora e mezzo di viaggio, senza bisogno di effettuare cambi durante il tragitto.

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close