Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Acquedotto di Pontcysyllte

L'Acquedotto navigabile di Pontcysyllte in Galles

Pagina 1/2

In buona parte dell'Europa è piuttosto comune trovare resti di antichi acquedotti, molti dei quali di origine romana, alcuni dei quali ancora incredibilmente in funzione.
I romani, com'è noto, giunsero anche in Gran Bretagna, eppure l'acquedotto più celebre del Regno Unito è decisamente più recente, poiché è datato 1805.

Il 26 novembre 1805 si inaugurava infatti nel villaggio di Trevor, nei press della cittadina di Llangollen (nord-est del Galles) il Pontcysyllte Aqueduct, un acquedotto navigabile, straordinaria opera d'ingegneria civile, che nel 2009 è stato inserita nella lista del Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

I progettisti incaricati furono Thomas Telford e William Jessop, che con un budget stellare per l'epoca (47.000 pounds) riuscirono a realizzare questo enorme acquedotto, un ponte in grado di fare passare le acque del Llangollen Canal sopra quelle del fiume Dee.

Le misure dell'acquedotto

La struttura misura 307 metri di lunghezza ed è sorretta da 19 pilastri sopra i quali poggiano le arcate in ferro, ad un'altezza di 38 metri sul fiume sottostante e con campate di 16 metri.
Per la costruzione furono utilizzati anche materiali poveri, come semplice calce, acqua e addirittura sangue di bue, mentre il ferro proveniva dalla vicina fonderia Plas Kynaston.

... Pagina 2/2 ... Si trattava ovviamente di un’opera pazzesca, frutto di una mente visionaria per quel periodo, e così le verifiche per la sicurezza furono molto rigorose, ma una volta superati i controlli necessari, l'acquedotto divenne navigabile. Il letto del canale dove scorre l'acqua e in cui transitano le piccole imbracazioni misura 3,40 metri ed è profondo appena 1,60 metri, eppure svolge perfettamente la propria funzione.

La visita all'acquedotto

Grazie alla presenza di un tappo centrale, inoltre, il flusso del canale può sempre essere deviato nel letto del fiume Dee nel caso si dovessero fare delle riparazioni all'acquedotto, ma per il resto del tempo il canale è solcato da speciali imbarcazioni allungate: chi vi naviga, all'insolita altezza di 38 metri sulla vallata, può lanciare lo sguardo nel verde della campagna gallese e vivere la stessa emozione che provavano i primi utenti due secoli fa.
Volendo, si può anche semplicemente passeggiare lungo la passerella dell’acquedotto, protetti da un parapetto, ma l'emozione evidentemente non è la stessa.

Tour in barca sul Pontcysyllte Aqueduct

Non vi sono dubbi sul fatto che si tratti di uno degli acquedotti navigabili più belli d'Europa. Viaggiare in barca sull'acquedotto di Pontcysyllte è un po' come rimanere sospesi a mezz'aria; se un lato è protetto da un parapetto in ferro, dall'altra parte c'è solo il piccolo bordo in ghisa della vasca, dopodiché il salto nel vuoto è davvero impressionante. Non sorprende quindi che molte persone tengano gli occhi chiusi durante la traversata, perdendosi però tutto il divertimento.

Per prenotare un viaggio in barca occorre recarsi nella vicina cittadina di Llangollen, dove vengono proposti diversi tipi di tour, tra cui quello classico in barca (o anche in canoa), così come altri percorsi al di fuori dell'acquedotto, ma sempre lungo il Llangollen Canal, con piccole barche trainate dai cavalli che camminano sulle rive.
In ogni caso, sul sito ufficiale del Pontcysyllte Aqueduct si possono trovare tutte le informazioni dettagliate.

Come arrivare al Pontcysyllte Aqueduct

La grandiosa struttura – la più alta del mondo di questo genere – si trova in località Trevor, a circa 6 km da Llangollen, cui è collegata mediante la strada A539.
Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Chirk, Ruabon e Wrexham General, mentre l’aeroporto di Liverpool si trova a 72 km di distanza.

 Pubblicato da il 07/07/2017 - 198 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close