Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Golden Gate Bridge

Il Golden Gate Bridge il ponte sospeso di San Francisco

Pagina 1/2

Venne definito "il ponte che non si può costruire". Una sorta di progetto bramato, anelato, ma pressoché impossibile. E invece, là dove i pessimisti si fermano, il genio umano prosegue, tenace, ed arriva ad un risultato insperato. Oggi, il Golden Gate Bridge è considerato una delle sette meraviglie del mondo moderno. Sicuramente è uno dei simboli più famosi e riconosciuti di San Francisco nel mondo.

Aperto al traffico nel 1937, la sua costruzione dovette superare, per arrivare a ciò che è oggi, venti impetuosi, nebbie fittissime, maree, agenti atmosferici infidi di varia natura. Ma, soprattutto, quando venne ultimato, il ponte fu salutato come una sorta di miracolo dell'ingegneria, essendo all'epoca il ponte sospeso più lungo al mondo. La sua costruzione costò alle casse della città 35 milioni di dollari, come anticipo, e 39 milioni di dollari in interessi. Oltre a registrare anche 11 morti bianche. Ma alla fine donò a San Francisco la sua più iconica tra le attrazioni della città.

Ponte sospeso che collega tra loro la baia di San Francisco, nella sua punta a nord, con la riva sud della contea di Marin, il Golden Gate Bridge è lungo poco più di due chilometri, se si considera l'accesso anche pedonale da una riva e l'arrivo all'altra sponda, mentre la campata principale misura appena un chilometro e duecento metri. Quando l'alta marea la fa da padrone, la distanza tra il ponte e l'acqua dell'Oceano Pacifico misura appena 67 metri. Immediatamente riconoscibile per il suo caratteristico colore arancione (chiamato arancione internazionale), le due torri che ne siglano l'inizio e la fine sono alte poco più di 200 metri e, all'epoca dell'inaugurazione, erano gli "edifici" più alti di tutta la città.

A parte poterlo percorrere in auto (al costo di 7,50 $, che si possono pagare anticipatamente, online, oppure negli appositi centri prima di accedere al ponte), il Golden Gate Bridge si può vivere anche a piedi o in bicicletta. Una visita del ponte non può mancare se siete di passaggio a San Francisco. E', infatti, un'esperienza unica, che racconta parte del sogno americano, inteso come superamento di qualsiasi barriera, pur di conseguire l'obiettivo. Presso il Welcome Center del ponte è possibile acquistare volumi che ne raccontano la storia, ma anche prenotare degli interessanti tour guidati e ammirare le mostre permanenti open-air che raccontano la storia del Golden Gate Bridge.

Mostre outdoor
... Pagina 2/2 ... Queste esposizioni, appena fuori dal Welcome Center, mirano a fornire ai visitatori un primo assaggio della storia, della scienza e dell'arte ingegneristica legate alla costruzione del ponte. Attraverso installazioni interattive e progetti, si cammina nella storia di ciò che si credava non sarebbe mai stato costruito.

Tour a piedi
Due volte alla settimana, giovedì e domenica alle ore 11, è possibile partecipare a questi tour guidati completamente gratuiti. Accompagnati da volontari (ma le donazioni sono bene accette!), si parte alla scoperta, in prima persona, del moderno ed innovativo design, dei complotti politici che hanno tramato per rendere la costruzione impossibile, dei lavoratori che hanno sfidato nebbia, vento, condizioni atmosferiche estreme pur di portare a compimento la costruzione del ponte e molti altri dettagli interessanti. Per partecipare ai tour guidati è necessario trovarsi presso la statua di Strauss nella piazza del Welcome Center, sul lato della città di San Francisco, prima delle ore 11. Siccome l'area è praticamente sempre sferzata da un vento gelido, si consiglia vivamente di portare con sé una giacca anti-vento. Per informazioni e prenotazioni, visitare il sito.

Informazioni utili: il Welcome Center è aperto tutti i giorni, dalle ore 9 alle ore 18. Per dettagli, orari di transito, costi aggiuntivi, visitare il sito ufficiale

Curiosità
  • La realizzazione del Golden Gate Bridge venne resa possibile dall'ingegno di Joseph Baermann Strauss, ingegnere specializzato nella progettazione di ponti, che fu inoltre in grado di rispettare le scadenze impostegli e di far risparmiare alla città circa un milione di dollari.
  • Per proteggere gli uomini che lavoravano al progetto venne stesa una rete di protezione nella parte inferiore al ponte. Grazie ad essa, "solo" operai persero la vita. Infinitamente meno rispetto a quello che ci si aspettava per un lavoro così pericoloso e complicato. 19 uomini vennero, per contro, salvati da questa rete.
  • Il ponte è rimasto chiuso solo in tre occasioni a causa del vento forte: nel 1951, nel 1982 e nel 1983.
  • Oggi il ponte sospeso più lungo del mondo è quello di Akashi-Kaikyo in Giappone.
  • Sul ponte transitano, quotidianamente, circa 100.000 veicoli, distribuiti su sei corsie.
  • Il limite di velocità imposto sul ponte è di 70km/h.
  • I cavi di sospensione hanno un diametro di circa 93 cm.
  • Il Golden Gate Bridge è stato reso ancora più famoso, se possibile, da una serie infinita di pellicole che l'hanno immortalato. Da L'Uomo Bicentenario a Herbie il Maggiolino sempre più matto, da Hulk a The Rock, da Star Trek IV a X-Men a Agente 007 - Bersaglio mobile.

loading...
07 Agosto 2017 Cinecittą World: biglietti per ingresso ...

Il parco divertimenti di Cinecittà World ha appena iniziato la ...

NOVITA' close