Cerca Hotel al miglior prezzo

Hofbrauhaus, la birreria di Hitler a Monaco di Baviera

E’ il 27 settembre 1589 quando a Monaco di Baviera nasce l’Hofbrauhaus, il birrificio più famoso della città (e anche del mondo) fatto costruire da Guglielmo V°: il duca di Wittelsbach lo volle per evitare di dover acquistare la famosa bevanda a base di malto d’orzo e aromatizzata con luppolo fuori dal territorio del suo regno.

La Hofbrauhaus, una delle cosiddette “sette sorelle” (cioè le fabbriche di birra storiche della città) assieme ad Augustiner, Lowenbrau, Paulaner, Spaten, Hackerbrau e Pschorrbrau, venne costruita all’interno della corte e la gestione affidata a Heimeran Pongraz, uno dei migliori maestri birrari dell’epoca.

Meta imperdibile per appassionati e intenditori della bevanda alcolica fra le più diffuse in assoluto, Staatliches Hofbrauhaus in Munchen (Birrificio Nazionale della Corte di Monaco ne è la traduzione letterale) è anche uno di quei luoghi da non perdere per chi è sempre alla ricerca di aneddoti storici e politici: proprio nel birrificio bavarese il 24 Febbraio 1920 Adolf Hitler tenne un comizio in cui elencò il programma del futuro Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori Tedeschi.

Nata come birreria di corte in Baviera, dal 1897 è una delle proprietà del governo e richiama visitatori provenienti da ogni parte del mondo soprattutto durante l’Oktober Fest, il famoso festival cittadino che tra fine Settembre e inizio Ottobre accoglie ogni anno circa 6 milioni di persone.

Se fino al 1610 la birra prodotta venne destinata a esclusivo consumo delle corte, da quella data in poi a acquistarla furono anche i cittadini e altre birrerie di Monaco che ancora oggi la servono sui loro tavoli.

Dopo essere stato il ritrovo di rivoluzionari di sinistra nei primi anni del Novecento, nell’Aprile del 1944 durante il Secondo Conflitto Mondiale l’edificio venne gravemente danneggiato dall’aviazione inglese e riaperto al pubblico solo nel 1958 in occasione degli 800 anni della città tedesca.

La visita della birreria Hofbrauhaus

Al piano terra dell’edificio si trova il grande salone con volte affrescate e antichi arredi in legno massiccio dove vengono serviti fiumi di birra: pittoresca e allegra, la Schwemme, la taverna, è affollata soprattutto di sera. Salendo al primo piano vi sono altri ambienti più tranquilli mentre il secondo accoglie un ampio salone dove si svolgono cene a buffet con spettacoli di musica tipica.

Siete clienti abituali della Hofbrauhaus? Allora avete diritto a un bel boccale privato in ceramica custodito sugli scaffali in legno al pianterreno della birreria (pare che attualmente ve ne siano più di 400!). In queste sale dove la birra scorre da secoli – in versione chiara, scura, malto o doppio malto – e dove i camerieri si muovono disinvolti fra i tavoli indossando gilet e calzoncini tipici bavaresi si possono assaporare anche alcune delle specialità gastronomiche tedesche, stinco di maiale, patate e bretzel, l’ottimo pane con i granelli di sale grosso, in primis.

Aperta tutti i giorni dalle 9 alle 24, la “birreria di Hitler” come viene anche chiamata, si trova al civico numero 9 di Platzl in pieno centro storico. Si può raggiungere facilmente con i mezzi pubblici: metropolitana S, U3 e U6 con fermata Marienplatz; tram numero 19 con fermata “Nationaltheater”.

Sito di riferimento: www.hofbraeuhaus.de

 Pubblicato da il 14/10/2017 - 3.864 letture - ® Riproduzione vietata

close