Cerca Hotel al miglior prezzo

Il parco Oceanografico di Valencia, il più grande acquario d'Europa

Passione per il mare, per la natura, voglia di scoprire le meraviglie che le acque più profonde nascondono? Allora il posto giusto da visitare è sicuramente il Parco Oceanografico. Situato a Valencia, questo affascinante acquario è il più grande d'Europa con i suoi circa 100.000 mq di superficie, 42 milioni di litri di acqua, 45.000 creature suddivise in 500 specie diverse. L'edificio, realizzato seguendo un progetto dello scomparso architetto di Madrid Félix Candela, fa parte del complesso della Città dell'Arte e delle Scienze, sorge a ridosso dell'argine del fiume Turia, del quale oggi resta solo il letto in seguito al prosciugamento avvenuto attorno agli anni '60 per scongiurare ulteriori gravi inondazioni.

Il Parco Oceanografico è una delle attrazioni più importanti di Valencia, ideale per trascorrere una giornata in famiglia alla scoperta delle creature marine e dei misteri che hanno sempre attratto l'uomo, tra colorati pesci, creature bizzarre, o morbide e sinuose come le mante, divertenti come i delfini o simpatiche come i leoni marini.
Il complesso si suddivide in 9 torri sottomarine, strutturate su due piani, ciascuna delle quali ospita i più rappresentativi ecosistemi marini. L'area è dotata di ampio parcheggio a pagamento.

Edificio d'accesso: la visita comincia in questo edificio che accoglie i visitatori con un punto di informazioni, alcuni negozi, servizio medico, bancomat.

Mediterraneo: in questo ambiente ci si può immergere in quello che è lo scenario tipico del Mediterraneo. Ci sono 9 acquari di diverse grandezze in funzione dell'ambiente che ospitano. Sono circa 7.400 gli esemplari che possono essere ammirati tra pesci e invertebrati che si susseguono in ordine di profondità marina, mostrando chiaramente come cambi la popolazione del Mediterraneo a seconda, appunto, della profondità.

Climi temperati e tropicali: in questa parte del Museo si trova una delle sue attrazioni più affascinanti, un tunnel di 70 metri di lunghezza che consente di compiere un sensazionale viaggio attraverso le regioni temperate dell'Oceano Pacifico e di quello Atlantico fino alle calde acque dei Caraibi e dell'Oceano Indiano. Nella torre di questa sezione si trovano anche due grandi acquari all'interno di una sala ovale dove sono rappresentati gli ecosistemi dei Caraibi e dell'Oceano Pacifico.

Zone umide: se si pensava di restare stupiti davanti al tunnel, ecco che ci si trova davanti a un'incredibile sfera di 26 metri di altezza che rappresenta due importanti ecosistemi: le zone palustri del Mediterraneo e la foresta di mangrovie tropicali.

Isole: questa struttura si trova all'esterno, all'aria aperta e rappresenta l'ecosistema roccioso della costa sudamericana dove trovano rifugio grandi colonie di leoni marini della Patagonia.

Antartico: anche qui ci troviamo davanti a una scogliera rocciosa dove però hanno dimora una colonia di pinguini di Humboldt, i pinguini facilmente riconoscibili per via della striscia nera sul petto.

Artico: un igloo di ben 12 metri di altezza racchiude due piscine tra blocchi di ghiaccio. Questo è l'habitat di trichechi e beluga.

Oceani: un affascinante viaggio attraverso le meraviglie dell'Oceano Atlantico, dalle Canarie alle Bermuda, che si snoda lungo un tunnel. Dalle trasparenze dei cristalli si possono ammirare in circa 7 milioni di metri cubi d'acqua, esemplari di pesce luna, squalo toro e squalo grigio.

Mar Rosso e Auditorium: questo ambiente è un'installazione che ha una capienza di circa 400 posti. L'auditorium è stato realizzato a forma di conchiglia. Il fondale è un acquario in cui si possono osservare le biodiversità del Mar Rosso.

Delfinario: questo è il delfinario più grande d'Europa. Consta di ben 5 piscine (26 milioni di litri d'acqua e una profondità di più di 10 metri) in cui possono essere ospitati circa 30 delfini. Qui lo spettacolo si fa ancora più straordinario tra le evoluzioni di questi affascinanti mammiferi. Il delfinario può ospitare circa 2.210 persone.

All'interno della struttura museale vi sono poi diverse aree ristoro:
  • Ristorante sottomarino: questo è sicuramente il punto ristoro più suggestivo. La struttura che lo ospita è stata progettata dall'architetto Félix Candela e ha la curiosa forma di una ninfea. Qui si possono gustare deliziosi piatti mentre tutt'attorno si muove la vita sottomarina, ben visibile grazie anche al pavimento girevole.
  • Ristorante Oceanos: dotato sia di un'ampia sala interna che di una grande terrazza all'aperto che si affaccia sul grande lago centrale.
  • Ristorante La Lonja: self service con circa 350 posti, in una terrazza all'aperto circondata da un lussureggiante giardino.

Oltre alla visita dei diversi habitat, nel Museo si possono praticare anche delle attività ludico didattiche, come per esempio il percorso organizzato di due giorni che consente non solo di visitare con assoluta calma tutto il parco, ma anche di dormire, con il proprio sacco a pelo, accanto alla grande vasca degli squali. Nella vasca degli squali è possibile nuotare assieme a loro in una sicura e affascinante sessione di diving.

Orari
Bassa stagione: dal 02/01 al 17/06 e dal 01/10 al 30/12, dalla domenica al venerdì dalle 10 alle 18, il sabato dalle 10 alle 20
Media stagione: dal 18/06 al 28/06 e dal 29/06 al 12/07, dalla domenica al venerdì dalle 10 alle 19, il sabato dalle 10 alle 20
Alta stagione: dal 13/07 al 31/08, dalla domenica al sabato dalle 10 alle 24

Costo biglietti
Museo Oceanografico: adulti euro 28,50, ridotto ( bambini dai 4 ai 12 anni) euro 21,50, gruppi euro 24,20, famiglia numerosa euro 18,30
Tariffe "Le nuove notti del Museo Oceanografico":
adulti 25 euro, ridotta 19,50 euro per l'ingresso dalle 20
tariffa unica 12,50 euro per l'ingresso dopo le 22.30

Per ulteriori info si può visitare il sito ufficiale www.oceanografic.org

 Pubblicato da il 31/10/2016 - 512 letture - ® Riproduzione vietata

close