Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Galleria Nazionale di Palazzo Spinola

Galleria Nazionale di Palazzo Spinola a Genova. Visita alla casa museo

Pagina 1/2

All’improvviso, camminando nell’intrico degli stretti “carruggi”, cioè dei vicoli, del centro storico di Genova, in uno slargo, che rispetto alla strettezza di quelli può essere definito piazza, sorprende la monumentale facciata ricca di stucchi e di colore di quella che ora è la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola e che fu residenza non solo degli Spinola, ma di diverse famiglie aristocratiche della Repubblica di Genova, dai Grimaldi ai Pallavicino ai Doria e infine agli Spinola.

Furono Paolo e Franco Spinola, ultimi discendenti della famiglia, che decisero nel 1958 di donare allo Stato Italiano il palazzo e il patrimonio artistico che racchiudeva ponendo come vincolo il mantenimento dell’aspetto di dimora nei due piani storici, perfettamente conservati con arredi e quadreria, e offrendo gli spazi degli ultimi due, ricostruiti dopo i danni dei bombardamenti dell’ultima guerra, come sede della allora costituenda Galleria Nazionale della Liguria, museo destinato ad accogliere le acquisizioni del Ministero successive alla loro donazione.

Ed è con questa doppia identità che oggi il palazzo si presenta ai visitatori: un tuffo nel passato aggirandosi nelle sale seicentesche con affreschi di Lazzaro Tavarone che esaltano le imprese dei Grimaldi, cui si deve la costruzione del palazzo, e i ritratti del secondo proprietario, Ansaldo Pallavicino, uno opera di Van Dyck l’altro, con il padre, di Domenico Fiasella; un immergersi nelle atmosfere dei salotti settecenteschi voluti al secondo piano da Maddalena Doria Spinola che, ereditato l’edificio nel 1734, ne aggiornò decori e arredi scegliendo volte affrescate con chiare cromie e soggetti mitologici da Sebastiano Galeotti e Lorenzo de Ferrari cui affidò anche il decoro della raffinatissima galleria degli specchi.

Il passaggio al piano superiore è un brusco ritrovarsi in ambienti moderni che rendono percepibile la storia del palazzo spezzata nell’ultima guerra: qui sono ospitate opere fondamentali come la Giustizia di Giovanni Pisano, l’Ecce Homo di Antonello da Messina, l’Ascensione di Ludovico Brea, il Ritratto di Gio Carlo Doria di Rubens, il Sacrificio di Isacco di Orazio Gentileschi.

Salendo al piano sottotetto si trovano invece la sezione dedicata ai tessuti, in particolare ai pregiati velluti e damaschi liguri e al jeans che ebbe origine a Genova, e la sezione dedicata alle ceramiche, con alcuni servizi da tavola appartenuti a nobili famiglie genovesi che si ricollegano idealmente alla sala da pranzo arredata al secondo piano e alle cucine storiche restaurate e visitabili.

Ancora una scala e si esce sul camminamento sul tetto, straordinario punto di vista sugli altri tetti del centro storico della città e sui suoi principali monumenti, ideale per la comprensione del fitto tessuto urbanistico medievale del cuore della città.

Galleria Nazionale di Palazzo Spinola
Piazza Pellicceria, 1
16123 Genova
Tel 010.2705300
Fax 010.2705322
email: palazzospinola@beniculturali.it
Sito web: www.palazzospinola.beniculturali.it

Orari
dal martedì al sabato: dalle ore 8:30 alle ore 19:30

... Pagina 2/2 ... Biglietti
Intero: euro 4,00
Ridotto (dai 18 ai 25 anni) 2 €
Gratuito per i minori 18 anni

Biglietto cumulativo Palazzo Spinola e Palazzo Reale
Intero: 6,50 €
Ridotto (dai 18 ai 25 anni): 3,25 €

Nota: ingresso gratuito ogni prima domenica del mese per i possessori del biglietto EXPO 2015 (dal 1 maggio al 31 ottobre 2015)
La Galleria Nazionale di Palazzo Spinola è inserita nella “Card” dei Musei di Genova

Come arrivare a Palazzo Spinola
Da Palazzo Ducale: a piedi 10 minuti
Da Palazzo Ducale => via S.Lorenzo => via canneto il Curto => P.zza Banchi  => Via S. Luca
Parcheggio a pagamento "Piccapietra" nei pressi di Palazzo Ducale:

Dall'Acquario di Genova: a piedi 5 minuti seguendo il percorso Piazza Caricamento => via al Ponte Reale => piazza Banchi => via San Luca Parcheggio a pagamento in zona Acquario: Porto Antico 

Case Museo in Italia nasce per valorizzare e far conoscere le Case Museo, un patrimonio diffuso in tutte le regioni italiane.

CaseMuseoItalia.it - Diventa fan del sito su Facebook

 Pubblicato da il 17/08/2015 - 2.491 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close