Foto 1 di 25

I murales delle città dipinte più belle del mondo. Viaggio inseguendo la street art

4 Vota   

1° immagine: Street art a New York City (USA)
Anche la Grande Mela è considerata una capitale mondiale della street art: qui negli anni '80 le opere di Keith Haring comparivano inizialmente ad ogni angolo della città, prima di acquisire fama a livello internazionale ed essere invitato a dipingere ovunque nel mondo. Anche i primi writer dell'allora nascente movimento hip-hop avevano nelle infrastrutture urbane di New York City un punto di riferimento: con le bombolette chiunque poteva lasciare il proprio segno sui muri, creando disegni via via più complessi fino diventare vere e proprie opere d'arte.
Esistono diversi tour de graffiti nella Big Apple. Tra questi ecco il tour dei cinque più belli e più vecchi in città. Maggiori informazioni qui  - © Eduardo Kobra



Con la crescita esponenziale della street art e soprattutto con la sua diffusione grazie ad internet, sono sempre più numerosi coloro che non perdono occasione, ogni volta che visitano una nuova città, di andare a cercare i murales più interessanti ed originali.

Alcuni artisti, che un tempo sarebbero rimasti ingiustamente sconosciuti ai più, hanno acquisito in questi ultimi anni fama internazionale: basti pensare al celebre Banksy, artista inglese la cui vera identità è tuttora ignota, che ha fatto dello stencil sui muri il proprio marchio di fabbrica. Le sue opere sono diventate ormai un cult e alcune case d'asta hanno iniziato a vendere pannelli e pezzi di muro per cifre vertiginose.

Anche in Italia alcuni artisti – uno su tutti il bolognese Blu – hanno riscosso enorme successo a livello mondiale; i suoi pezzi surreali sono enormi e coprono generalmente intere facciate di palazzi o vecchi capannoni, e alcuni video virali in rete della loro realizzazione contano centinaia di milioni di visite.

Abbiamo pensato di creare una galleria fotografica per gli appassionati di street art, per suggerire qualche idea nella ricerca dei murales da visitare nel prossimo viaggio.


Condividi: