Cerca Hotel al miglior prezzo

Taipei, viaggio alla scoperta della Capitale di Taiwan

Pagina 1/2

La capitale, la città più grande e popolosa, il principale polo economico, politico e culturale di Taiwan è Taipei, una metropoli nella quale tradizione e modernità si mescolano armoniosamente, per il piacere delle centinaia di migliaia di turisti che la visitano ogni anno e per i suoi 2.600.000 abitanti. Il centro, situato all’estremità settentrionale dell’isola di Taiwan, è una delle capitali più all’avanguardia di tutta l’Asia centro-orientale, e può vantare un benessere paragonabile solo a quello ormai consolidato del Giappone e delle maggiori città cinesi. I suoi contrasti potranno apparire inizialmente stridenti, ma iniziando a conoscere meglio la città si finirà con il rimanere sbalorditi dall’armoniosità che, in fin dei conti, lega gli antichi templi ai grattacieli, le ampie piazze ai marciapiedi affollati di persone agghindate con vestiti delle più note marche internazionali.

Già prima del XVIII secolo la regione era abitata dalle tribù Ketagalan, mentre i cinesi cominciarono a stabilirsi sull’isola solo a partire dal 1709. Negli ultimi anni dell’Ottocento l’area di Taipei cominciò ad accrescere la propria importanza in ambito economico, con il portò che trainò la cittadina fino a renderla un importante punto di riferimento per molte navi dirette in Occidente. Nel 1895, dopo essere stata sconfitta nella Guerra sino-giapponese, la Cina fu costretta a cedere al Giappone l’intera isola di Taiwan. Nel corso degli anni di occupazione nipponica vennero costruiti numerosi edifici che ancora oggi animano le vie centrali di Taipei, anche se già nel 1945, in seguito ai negativi sviluppi della Seconda Guerra Mondiale, il Giappone dovette ritirarsi dal paese, che tornò rapidamente sotto l’egida della Cina.

Seppur sottovalutata da numerosi turisti in visita a Taiwan, Taipei è una città in grado di stupire, di sbalordire, innanzitutto per l’atmosfera cosmopolita che permea le vie centrali, e poi in quanto scrigno di segreti da scoprire approfondendo la conoscenza delle principali attrattive. La prima cosa che si nota una volta giunti a Taipei è la commistione di tradizione e modernità, sotto forma di architetture, ma anche di usanze quotidiane degli abitanti. Gli elementi dell’una e dell’altra componente si sposano armoniosamente, nel pieno rispetto l’uno dell’altro. Così si possono vedere antichi templi affiancati da moderni edifici in vetro e acciaio, si possono incontrare persone in abiti quantomeno esotici ed altre agghindate con costosi completi delle più note marche internazionali, si possono vivere situazioni profondamente diverse a seconda del quartiere in cui ci si trova. Questo, ma non solo, è Taipei.

La città è suddivisa in 12 distretti amministrativi, alcuni dei quali non si possono proprio non vedere. Wanhua, estesa sulle rive del fiume Dan Shui, è la zona più antica di Taipei, quella in cui si concentrano la maggior parte dei templi buddhisti e taoisti, ma anche quella più prettamente turistica, con ristoranti e bar che si susseguono lungo le vie principali. Nel distretto di Wanhua si trovano il Tempio di Lungshan, il più antico luogo di culto della città, il Tempio di Kuantu, dedicato alla dività marina Matsu, ed il tempio confuciano, quello dalle linee più sobrie, all’interno del quale, ogni 28 settembre, si festeggia l’anniversario della nascita del grande filosofo. Superando l’incantevole tempio di Longshan si arriva a Huaxi, la cosiddetta “via dei serpenti”, dove un tempo i ristoranti servivano prelibatezze a base di carne di rettile. Ad est di Wanhua si trova Da An, il quartiere dello shopping e della sfrenata vita notturna, e quindi uno dei più cari della città, anche se per rimanere in ambito storico-artistico conviene recarsi a Da Tong, un distretto caratterizzato da lunghi viali curvilinei su cui si affacciano antiche residenze coloniali. I migliori negozi della zona sono situati lungo il corso di Di Hua, dove si trovano i variopinti commercianti di pozioni miracolose, una delle chicche di Taipei. Qualche centinaio di metri verso est, all’interno del distretto di Zhongshan, si concentrano i più bei parchi della città, ideali per trascorrere un pomeriggio di relax all’ombra di un cipresso o di una quercia. La zona dei musei, Shi Lin, è a nord del centro, dove si trova anche Beitou, il distretto famoso per le sue sorgenti di acqua calda. Il peso e l’importanza in ambito politico di Taipei sono tangibili presso Zhongzheng, il quartiere governativo, dove si ergono il palazzo del presidente della Repubblica, il Parlamento e la Corte Suprema dello stato.

... Pagina 2/2 ... Un’attrattiva che merita un capitolo a parte è il Taipei 101, il più alto edificio del mondo fino al 2007. Questo enorme palazzo, costruito in appena 6 anni, è alto 508 metri, ma non per questo presenta rischi connessi all’alto grado di sismicità del territorio, in quanto la struttura è stata progettata con le tecniche edilizie più moderne ed ha già resistito a due terremoti importanti, nel 1999 e nel 2002. Il progetto, pensato dall’architetto taiwanese C.Y. Lee, è chiaramente ispirato all’architettura cinese e si presenta interamente basato sul numero 8, come si evince chiaramente dall’altezza complessiva (508 m), da quella della copertura più elevata (448 m) e da quella dell’ultimo solaio calpestabile (438 m).

Per concludere degnamente il soggiorno a Taipei ci si può concedere una serata a teatro per assistere ad uno dei famosi spettacoli di marionette, una delle manifestazioni più apprezzate da turisti e residenti, uno show che coinvolgerà tutta la famiglia con effetti speciale assolutamente inaspettati.

L’autunno inoltrato rappresenta la stagione ideale per visitare Taipei, in quanto le piogge sono molto rare, il termometro è quasi stabilmente attestato intorno ai 20 gradi, e l’umidità non è opprimente come in altri periodi dell’anno. Da evitare il periodo tra febbraio ed aprile, quando le giornate soleggiate sono molto poche, ma anche i mesi estivi, molto caldi, afosi e piovosi. La stagione dei tifoni è compresa tra maggio e ottobre, anche se i mesi peggiori in questo senso sono agosto e settembre.

Il principale aeroporto di Taipei ed in generale di Taiwan è il Chiang Kai Shek, uno scalo internazionale dal quale transitano diversi milioni di viaggiatori ogni anno. Muoversi in città è comodo ed economico grazie al servizio garantito dai mezzi pubblici, con la Taipei Metro che ogni giorno trasporta decine di migliaia di persone lungo le sue 8 linee.
loading...
close