Cerca Hotel al miglior prezzo

Chiang Saen (Chiang Sean) nel cuore del Triangolo d'Oro

Pagina 1/2

  • Wat Phrathat Phu Kao
  • Wat Pa Sak
Sulle rive del fiume Mekhong (Mekong) presso il punto più a sud dell'area turistica del Triangolo d'Oro, si trova l'antica città di Chiang Saen. La città è ancora molto piccola, anche se si tratta di un importante crocevia commerciale attiva dal settimo secolo. Fu probabilmente parte del regno di Yonok, e luogo di nascita di Mengrai, che fondarono poi il regno di Lanna e Chiang Rai.

Fù effettivamente verso il 1328 che la città fu allestita come si può vedere oggi, quando il re Saen Phu, nipote di Mengrai, trasferì la capitale del Lanna a Chiang Saen, che porta quindi il suo stesso nome. Questo è il periodo di quando furuno costruite le mura e scavato il fossato. Chiang Saen oggi è un posto interessante in cui trascorrere un po' di tempo, anche se la maggior parte dei turisti visita la città di fretta, in un solo giorno viaggio da Chiang Rai a Chiang Mai.

Per raggiungere Chiang Saen si può volare su Chiang Rai e da qui dirigersi verso nord-nord est lungo la strada n. 110 e appena a nord di Mae Chan seguire la deviazione verso est che conduce a Chiang Saen.

Il periodo migliore per visitare Chiang Saen è quello del monsone d'inverno, il periodo secco e meno caldo dell'anno (max tra i 26-28 °C), che va da novembre ad aprile. Aprile però segna l'aumento repentino delle temperature che salgono a valori massimi di 35 °C e che segnano l'arrivo imminente delle piogge che perdurano da maggio ad ottobre, con temporali e aquazzoni più intensi nel cuore dell'estate.

Cosa vedere a Chiang Saen?
Il nord della Thailandia è rinomato per le sue belle montagne e gli scenari paseaggistici di grande suggestione. Ma sono poche le persone hanno sentito parlare di Chiang Saen, una piccola città situata a nord-est di Chiang Rai, una delle più antiche città della Thailandia, villaggio sognante posto sulle possenti rive del fiume Mekong . È difficile immaginare come questa città abbia avuto un passato glorioso, eppure, che ci crediate o no, questa tranquilla città che porta verso il "Triangolo d'oro", è stata una volta il centro di potere dell'importante Regno di Lanna.

Chiang Saen ha avuto infatti una storia molto burrascosa. Fondata da un nipote del re Mengrai nel 1327 Chiang Saen fu poi conquistata dai birmani nel 1558. Essi hanno mantenuto il controllo della città e gran parte della regione fino al 1804, quando il re Rama I del Siam la riconquistò ma poi rase al suolo. La frase del Re passò alla storia: "abbiamo dovuto distruggere per salvare" ma ci sono incertezze sull'esatta attribuzione di questa frase. La moderna città di Chiang Saen, con le sue rovine, e la sua filiale del Museo Nazionale, merita di essere visitata. La città vecchia fortunanatamente rimane la stessa ora come in passato.
... Pagina 2/2 ...
Wat Phrathat Phu Kao - Con il fiume Mekong come una difesa naturale al suo intorno, e le sue forti mura di fronte e sui lati, Chiang Saen una volta dominava le terre circostanti, e comandava la confluenza del Maekhong con alcuni dei suoi principali affluenti, compresi i fiumi Mae Kok e Mae Chan.
Le antiche mura della città, lunghe circa 4 chilometri, che sono state in gran parte rovinate, sono ora quasi completamente ricostruite, e consentiranno ulteriori attività come il noleggio delle biciclette, le escursioni lungo l'antico muro o i giri in barca lungo il canale tra i due lati del muro.

Ci sono molti templi interessanti tra le rovine della città, tra essi il più antico risulta il Wat Pa Sak "Il tempio della foresta teck ", costruito nel 1295.
Il Wat Chedi Luang (vicino alla città moderna, eccellente museo) fu costruito nel 1331 e ampliato nel 1515. È famoso per il suo Chedi ottagonale alto ben cinquantotto metri d'altezza.
Il Wat Phra Thart Jom Kitti è situato su una piccola collina appena fuori l'angolo nord-ovest delle mura. Ben 383 mattoni grezzi fungono da gradini e portano fino alla cima di questo interessante tempio, da cui si gode di offre splendide viste sul fiume Mekong in direzione del Laos.
Il fiume Mekong (Mae Khong River) è uno uno dei luoghi più affascinanti della città e, occasionalmente, barche laotiane dal caratteristico profilo lungo e verniciato di blu, possono essere viste quasi giocare tra le onde e le correnti del fiume.

Un tour in Chiang Saen può iniziare con una gita in barca dal Triangolo d'Oro fino alla valle di Chiang Saen. Continua in minibus per vedere le immagini di Buddha antico e dei mercatini di antiquariato. Poi comprende una visita presso il Wat Chedi Luang, il Wat Pa Sak e Sop Ruak, con il suo museo di oppio, e Wat Phrathat Phu Kao, da cui si ha una vista ampia del Triangolo d'Oro.

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close