Cerca Hotel al miglior prezzo

Halabiye o Zenobia, visita alla cittadella bizantina della Siria

Halabiye, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Sul lungo tragitto che da Aleppo porta verso Deir ez–Zor, ci si può fermare ad Halabiye o Zenobia per una piacevole escursione sulle rive dell’Eufrate. La cittadella bizantina che sorge sul fianco di una collina sul fiume merita veramente una visita per la maestosità delle vestigia e per lo splendido panorama che si può ammirare dai bastioni, sul fiume e sulle colline dorate.

Da lì, attraversando un ponte galleggiante, potete passare sulla riva sinistra dell’Eufrate e seguire un’incantevole stradina di campagna che porta a Deir ez–Zor.

In auto si arriva ad Halabiye da Raqqa. Il sito si trova a circa 8 km.
E’ raggiungibile anche in minibus o in taxi, sempre partendo da Raqqa (circa 2000 SYP in taxi).

Il sito forma un triangolo delimitato da mura ben conservate, a cui si può girare intorno. Le mura a nord e a sud presentano due porte molto evidenti vicino al fiume. L’attuale strada segue l’asse delimitato da queste due porte, che sicuramente costituiva la via principale del luogo. La muraglia di gesso è fiancheggiata da torri a più piani, che si innalzano a intervalli non superiori a 50 m. Percorrendo il sentiero scosceso che si snoda lungo il muro a nord, si arriva a una costruzione più larga rispetto alle torri: il praetorium.

Le sue dimensioni permettevano di tenervi una guarnigione. Dall’alto della costruzione si gode di una bellissima vista sul fiume: a sud sono visibili le rovine di Zalabiye, sito complementare a quello sulla riva opposta (non sono conservate bene come le rovine di Halabiye, e sono raggiungibili prendendo una strada che parte da Deir Ez–Zor). Continuando a salire si raggiunge la cittadella, che ha un accesso un po’ pericoloso; le vestigia delle due basiliche – molto rovinate – situate al centro del sito sono più accessibili.
Foto wikipedia, cortesia: Szymic1, Hovalp

Ministero del Turismo della Repubblica Araba di Siria
 

  •  

 Pubblicato da - 05 Marzo 2009 - Riproduzione vietata

News più lette

close