Cerca Hotel al miglior prezzo

Kitulo, il Giardino di Dio. Il Parco nazionale dei fiori

Pagina 1/2

La gente del luogo chiama l’altopiano di Kitulo “Bustani ya Mungu” – Il Giardino di Dio – mentre i botanici lo defi niscono il Serengeti dei Fiori, teatro del “più grande spettacolo fl oreale del mondo”. Ed infatti, il più recente parco nazionale della Tanzania è una meraviglia botanica rara, l’habitat di più di 350 piante vascolari con 45 varietà di orchidea terrestre che, durante la stagione delle piogge tra la fi ne di novembre ed aprile, esplodono in uno spettacolo fl oreale tumultuoso di una dimensione e varietà veramente eccezionale.

Sito a circa 2600 metri tra le cime scoscese delle montagne Kipengere, Poroto e Livingstone, l’umido suolo vulcanico di Kitulo genera la prateria montana più grande ed importante della Tanzania. Kitulo, uno degli spartiacque più importanti del Grande Fiume Ruaha, è anche il primo parco nazionale in Africa tropicale ad essere creato solo per la sua importante fl ora: non solo una moltitudine di orchidee, ma anche le splendide cnifofi e gialloarancio e una varietà di aloe, protea, geranii, lobelie giganti, gigli e aster bellis, tra cui più di 30 specie endemiche nella Tanzania meridionale.

Ci sono pochi grossi mammiferi, qualche coriaceo cervicapra di montagna ed eland gira ancora per le vaste praterie. Ma Kitulo, un paradiso per botanici ed escursionisti, è anche una meta eccellente per il birdwatching (osservazione degli uccelli). La sola popolazione della rara otarda di Denham della Tanzania si trova in questo parco, così come una colonia riproduttiva della rondine blu, in pericolo di estinzione, e di altre specie ad habitat ristretto come la vedova di palude, il beccamoschino del Njombe ed il canarino di Kipengere. Specie endemiche di farfalle, camaleonti, lucertole e rane rendono ancora più ricca la biodiversità del Giardino di Dio.

Dimensioni
442 km2

Ubicazione
Tanzania meridionale. Il quartier generale temporaneo del parco si trova a Matamba, circa 100 km dalla città di Mbeya

Come arrivarci
... Pagina 2/2 ...Solo in fuoristrada. Da Chimala, 78 km ad est di Mbeya, sulla strada asfaltata per Dar es Salaam, direzione sud lungo la pista di Hamsini na Saba (57) – chiamata così per il numero di curve a gomito che comprende. Questa pista, diffi cile ma spettacolare, conduce al quartier generale temporaneo del parco a Matamba, da dove ci vuole un’altra ora di auto fi no all’altopiano. Ci sono anche trasporti pubblici, ma non sono molto regolari e non offrono alcun comfort.

Cosa fare
Ci sono ottimi sentieri e presto ci sarà una rete ben sviluppata di sentieri. Si può camminare nei prati per osservare uccelli e fi ori selvatici. È possibile scalare le alture circostanti. Un’escursione di mezza giornata dal parco attraverso le montagne Livingstone portano alla sontuosa spiaggia di Matema sul lago Nyasa.

Quando andare
Lo spettacolo della fl ora selvatica è al massimo della sua bellezza tra dicembre ed aprile. I mesi più soleggiati da settembre a novembre sono più adatti ad escursioni, ma meno adatti per i botanici. Il tempo è freddo e nebbioso da giugno ad agosto.

Strutture ricettive
Mbeya conta diversi hotel e pensioni di varie categorie, mentre a Matamba ci sono solo due semplici pensioni. Non ci sono ancora strutture ricettive nel parco, ma la vicina fattoria Kitulo offre modesto alloggio e pasti semplici. In futuro, nel parco saranno costruiti tre campeggi speciali per ospitare campeggiatori provvisti di equipaggiamento. Alla spiaggia Matema ci sono due ostelli gestiti dalla chiesa locale con prezzi modesti.

Fonte: Tanzania Tourist Board
Photos: David Pluth
Visita Tanzaniatouristboard.com
 

loading...
close