Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Tempio di Edfu, il gioiello del Nilo

Una delle classiche tappe delle crociere sul Nilo è Edfu, uno dei migliori siti archeologici della regione compresa tra Assuan e Luxor, ed ormai entrato a far parte nella totalità dei pacchetti dei tour operator. A fianco del grade Nilo, lungo la sua sponda occidentale presso la cittadina di Edfu si eleva l'impressionante Tempio di Horus, il secondo tempio per dimensioni dopo Karnak, perfettamente conservato, uno di quei luoghi magici dove si respira ancora l'etrno fascino dei faraoni e dell'antico Egitto.

Il metodo più spettacolare per arrivare a Edfu è aderire ad un programma di crociera sul Nilo. Edfu si trova a circa metà strada tra Luxor e Assuan quindi potete decidere alternativamente se volare sull'aeroporto di Luxor o su quello di Assuan e da qui imbarcarvi in un percorso a tappe lungo le placide acque del fiume.
In alternativa Edfu può essere visitata con una gita di un giorno in autobus, anche se le poche ore di visita veloce vi lasceranno un certo rimpianto di non aver potuto gustare in tranquillità la magnificenza della costruzione.

Quando visitare Edfu? Il semestre compreso tra novembre e aprile rappresenta il momento migliore, almeno dal punto di vista termico. La zona compresa tra Luxor e Assuan presenta massime superiori ai 40 °C ne periodo compreso tra metà maggio e metà settembre, e la visita potrebbe risultare quindi un po' faticosa, anche se normalmente l'umidità diurna è favorevolmente bassa.
A Edfu non piove quasi mai ed il cielo si presenta in genere sereno, o al massimo velato.

Cosa vedere a Edfu?
Il tempio di Horus (il dio falco), è una delle meraviglie d'Egitto. Costruito dalla dinastia Tolemaica circa 2.200 anni fa, si trova a circa un chilometro di distanza dalle rive del fiume Nilo, e il percorso che conduce al tempio è diventato una sorta di mercato permenente che sfrutta il costante passaggio di turisti.
La confusione ed il caos delle vie lascia comunque il campo al magnifico, imponente ed austero, Pilone d'ingresso, che tocca un altezza di circa 35 m, di fatto un ampio ingresso decorato con scene simmetriche che rappresentano il faraone vincente contro i nemici, con la protezione delle divinità di Horus e Hathor. Si tratta di una delle costruzioni faraoniche più fotografate dell'Egitto.

L'ingresso alla zona interna è affiancato due statue del dio a testa di falco, Horus, e introducono al grande cortile lastricato, circondato da colonne (peristilio) in cui si trova una imponente statua di granito che rappresenta Horus. Da qui si può accedere alle 2 sale ipostile, ciascune costituite da una dozzina di imponenti colonne, seguendo un percorso segnalato si può raggiungere una ripida e lunga strada che conduce in alto, sul tetto sorretto dalle colonne delle sale ipostile. Da qui il panorama è eccezionale, con il Nilo in lontanaza, la città di Edfu che si stringe tutt'attorno e il grande tempio, magnifici, sotto ai vostri piedi.Altre sale da visitare nel tempio sono la Cappella del Nuovo Anno, con dipinti pregevoli, e il Sacrario di Horus.
Preso il tempio, più in basso si può vedere un esempio di Nilometro.

  •  
01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close