Cerca Hotel al miglior prezzo

Terres d'Amanar (Marrakech), il parco avventura e la teleferica pił lunga d'Africa

Pagina 1/2

Le montagne dell'Atlante formano una cornice di sfondo alla città di Marrakech, e la silenziosa ed annebbiata presenza all'orizzonte della catena montuosa, sembra dare una possibilità di redenzione alla medina, procurando un ideale di pace e tranquillità che spesso la città rossa non riesce a fornire, in preda com'è nel turbinio della sua spettacolare e suadente frenesia.

Ma questo anelito, questa sensazione di via di fuga, rimane solo un miraggio se non si prende coraggio e si affronta il breve viaggio, che separa il magico e caleidoscopio crogiolo di possibilità di Marrakech, e vi conduce nelle più riposanti atmosfere berbere dell'Atlante. Proprio per dare senso a questa voglia di natura e pace per chi vive una vacanza a Marrakech, dal 2007 è attivo il centro di Terres d'Amanar, una “Riserva Naturale d'Energia”, come recita lo slogan che introduce alle attività del parco posto a 1200 metri di altitudine sulle pendici nord occidentali delle montagne dell'Atlante.

Terres d'Amanar nasce in realtà nel 2005, nella visione di Jean-Martin Herbecq, che viaggiando con la sua moto tra le pendici dell'Alto Atlante rimase colpito da questi paesaggi, posti ad appena 37 km a sud della città imperiale di Marrakech. La sua visione portò all'acquisto di 120 ettari di terreno e all'inizio della storia di Terres d'Amanar fino all'apertura ufficiale del 2007 quando viene inaugurato l'Accro-Park. Da allora Terres d'Amanar è divenuto sinonimo di sport e turismo ecosostenibile, diventando una delle finestre più accessibili dell'Atlante, una meta anche resa più attraente dalla vicinanza con il Parco Nazionale Toubkal.

Terres d'Amanar incarna perfettamente lo spirito dell'ecoturismo in Marocco. Una vacanza qui è adatta alle famiglie, ai gruppi di amici, alle coppie come anche per le convention di società e i “team building”. Qui si può davvero ricaricare le proprie batterie, o scaricare lo stress accumulato grazie alle varie attività ludiche, sportive, naturali e culturali di questa magnifica zona berbera. Allo scopo Terres d'Amanar fornisce anche assistenza in termini di alloggio e ristorazione. I servizi sono comodi ma rispettano rigorosamente l'ambiente, nell'ottica di una totale ecosotenibilità, il cibo ad esempio, viene preparato dalle donne berbere dei vicini villaggi e douars, e risulta piacevolmente genuino.

Trovandosi a 1200 metri di altitudine Terre d'Amanar gode di un salubre clima secco, ed in estate è davvero un paradiso rispetto all'afa opprimente che si può sperimentare a Marrakech. E' anche una località perfetta per chi vuole contemplare il cielo stellato: lontani da luci e foschie qui le stelle regalano le stesse emozioni che si possono provare dentro al deserto del Sahara. E' importante sottolineare che grazie a questo progetto turistico, sono 150 le famiglie berbere che hanno trovato impiego, e non sono state costrette ad emigrare. Anzi Terres d'Amanar ha aiutato la crescita delle cooperative locali produttrici di verdure, prodotti artigianali e specializzate nella fornitura di materie prime.

Come è strutturato il parco?
La strada entra da nord verso sud all'interno del parco, e lo attraversa per intero mantenendosi in posizione rialzata su di un piccolo altopiano. Soprattutto ad est ed a sud il parco è bordato da alcune profonde incisioni vallive, delle specie di calanchi, con rocce ricche in ferro che presentano un vivace colore rossastro. A dare ulteriore verticalità al paesaggio i boschi di pini (Pinus Nigra) tra i quali è sorto l'Accro-Park, e le montagne dell'Atlante del Marocco che presentano le cime innevate dal tardo Autunno fin quasi all'inizio dell'estate.

Tenedo come riferimento la strada entrati nel parco si lascia sulla sinistra la zona “Multiactivites Incentive”, il ristorante tendato Bivouac, mentre sulla destra si trovano gli alloggi in tenda (Tentes Lodges) con il ristorante “Village Nature”. Più avanti sulla strada, ma a sinistra, si incontra il Ristorante Tintar con la vicina piscina, e la zona dedicata ai bambini (Espace Enfants) e al tiro con l'arco. Più avanti si raggiunge l'accoglienza (accueil) dove si trova, a sinistra della strada anche una boutique e un negozio di gioielli berberi, mentre a destra si apre la zona dei lodge in muratura. Dall'accoglienza si può decidere se tuffarsi nel brivido delle scivolate delle Tyrolienns, le lunghissime teleferiche, o dei ponti tibetani del Parcours Aerien, oppure di cimentarsi dentro la pineta nei percorsi dell'Accro Park, oltre il quale si trovano le piste per chi volesse cimentare con la Mountain Bike.

Attività
L'Accro Park (costo di 100 dirham per adulti, 150 il nero) è stato il primo ad aprire, e ci sembra il modo migliore per iniziare a prendere confidenza con l'attrezzatura. Ci sono percorsi di vario livello, suddivisi come per le piste da sci in verde (bambini), blu, rosso e nero. All'inizio un breve breafing su come utilizzare la dotazione fornita (elmetto, imbracatura, moschettoni e carrucola) e le regole del parco, e poi sarete liberi di sperimentare i percorsi in mezzo agli alberi, dei veri e propri sentieri tra gli alberi. Ricordiamo che i percorsi rosso e nero sono adatti agli adulti e persone in buone condizioni fisiche. La durata del percorso è in genere valutata da 1 a due ore.

Una volta superato l'Accro Park siete pronti per cimentarvi con il Parcours Aerien (150 dhs) , forse il momento più spettacolare del vostro soggiorno a Terres d'Amanar. Qui si possono provare un ponte tibetano e un ponte sospeso, ma ciò che li rendono mozzafiato è la voragine di rocce rosse che si apre sotto voi, e il tocco di verde dato dai cespugli di fichi d'india. Poi ci sono le cosiddette Tyrolienns, delle spettacolari teleferiche a gravità per discese su filo, che consentono di superare dei veri e propri canyon, e vi troverete sospesi su di un sottile filo con la vostra carrucola, con decine di metri di vuoto sotto di voi. L'ultima Tyrolienn (tirolese) del percorso è la teleferica più lunga d'Africa ​(foto), con 306 metri di scivolata che sembrano interminabili, ma che regalano un vista straordinaria del canyon di rocce rosse e del vicino villaggio berbero di Outgual, simile ad un presepe tra le rocce.
Ricordiamo che è disponibile un biglietto che vale mezza giornata e consente il libero accesso al Parcours Aerien e all'Accro Park al costo di 250 dirham.

Tra le altre attività guidate del parco segnaliamo oltre la mountain bike la possibilità di praticare alpinismo, trekking tra i sentieri dell'Atlante e del Parco Nazionale Toubkal, ed escursioni a cavallo. Ricordiamo il campo di tiro con l'arco, la piscina e un divertente ed originale campo di “disc-golf”, cioè con il frisbee che devono essere collocati in speciali buche, e la possbilità di vedere da vicino le donne e gli uomini berberi al lavoro nell'Ateliers artisanaux.

Ristorazione e affini
a Terres d'Amaner si trovano quattro ristoranti principali: La Ferme, Tintar, Village Nature e il Restaurant Bivouac.
La Ferme si trova nel villaggio Ecolodge e serve le cene e le colazioni. Consta di 3 sale ciascuna da 30 metri quadrati, anche se molto piacevole è il desinare nel grande cortile che con 200 metri quadri di estensione può ospitare fino a 150 coperti. Delle tende semi permanenti posso ospitare un altro centinaio di persone. Da non perdere infine, la grande terrazza da 100 metri quadrati, in cui possono mangiare 80 persone, ammirando la magnifica vista sull'Atlante.
... Pagina 2/2 ...
Il vero ristorante panoramico è comunque il Tintar, che si trova nel cuore di Terres d'Amanar e consta di una grande sala da 250 metri quadri di superfice, in grado di far sedere 150 ospiti, due grandi terrazze panoramiche da dove la vista è sublime (6 terrazze in totale) ed eventualmente delle tende che possono essere aperte per incrementare la capacità ricettiva. A disposizione dei clienti anche una piscina dotata di una spiaggia da 400 metri qudrati.
Il ristorante del Villagge Nature si trova invece nella zona degli alloggi nelle tende ed è dotato di un magnifico caminio centrale circondato da sei grande tavole, e in cui si respira una'atmosfera berbera e si gusta una cucina tradizionale. Anch'esso è dotato terrazza panoramica.
Come dice il nome il ristorante Bivouac viene allestito sotto delle tradizionali tende berbere (Khalima) e le viste dell'Atlante come fondale rendono i vostri pranzi e le cene particolarmente emozionanti, in un contesto culturale antico.

Alloggiare a Terres d'Amanar
Per dormire qui ci sono due possibilità o scegliere una stanza all'Ecolodge, oppure provare a dormire in una tenda berbera del Tente Lodge.
Le camere della prima struttura sono dotate di servizi privati, e risultano piacevolmente arredate con uno stile etnico berbero, semplice ma delizioso. Il costo delle camere varia in base al periodo, ma si aggira intorno ai 90-100 euro. Le tende, definite come un “bivacco di charme” non hanno i servizi in camera, ma sono una scelta perfetta per chi cerca un po' di romanticismo. Il prezzo di una tenda si aggira indicativamente intorno ai 45-65 euro, a seconda che prenotiate in bassa o in alta stagione.

Arrivare a Terres d'Amanar è facile, inoltre lo stesso complesso turistico vi organizza i trasferimeti da e per Marrakech. In ogni caso il percorso è semplice basta seguire una direzione verso sud sud-est verso le località di Tahannaout (che viene oltrepassata) e Moulay Brahim. Per farlo seguire le indicazioni della R 203, una delle ultime traverse della Avenue Mohamed VI. Al Km 35, superato il villaggio di di Tahannaout una deviazione sulla sinistra vi conduce su di una strada sterrata che in 2 km vi porta ai 1200 m di altitudine di Terres d'Amanar.

Maggiori informazioni
Le Domaine d'Amanar S.A
Siège : Douar Akli commune Tahannaout - Province El Haouz
Tél. : +212 (0) 5 24 43 81 03
terresdamanar.com/
resa@terresdamanar.com

Ente Nazionale per il Turismo del Marocco
Via Durini, 5 - 20122 Milano
Tel. 02.58303633 / Fax 02.58303970
info@turismomarocco.it


loading...
07 Agosto 2017 Cinecittą World: biglietti per ingresso ...

Il parco divertimenti di Cinecittà World ha appena iniziato la ...

NOVITA' close