Cerca Hotel al miglior prezzo

Lusaka: guida di viaggio alla Capitale dello Zambia

Pagina 1/2

Lusaka è una metropoli di oltre 1.300.000 abitanti situata nella parte centro-meridionale dello Zambia, di cui è capitale e città più popolosa. Dal punto di vista amministrativo, Lusaka è capoluogo dell’omonimo distretto, un’area urbanizzata estesa su un altopiano a 1.400/1.500 metri di altezza nei pressi del fiume Lunsemfwa. Oltre ad ospitare gli uffici governativi e le sedi delle più importanti aziende del paese, Lusaka è anche il principale polo dei trasporti del paese, tanto che è praticamente impossibile visitare il resto del paese senza raggiungere prima la capitale, una città per molti versi intrisa di elementi occidentali, collegata al resto del mondo da un aeroporto molto efficiente.

Appena un secolo fa Lusaka era poco più che un villaggio. Le abitazioni degli abitanti erano prevalentemente capanne in legno e solo dal 1905, anno in cui gli inglesi resero più marcata la loro presenza sul territorio, si cominciarono a costruire strutture pubbliche e palazzi di una certa dimensione. Nel 1935 Lusaka divenne capitale della Rhodesia settentrionale al posto di Livingstone, mentre dal 1964 fu nominata capitale del neo-nato stato dello Zambia. Attualmente la città è ancora in espansione, economica, sociale e urbana, una crescita che testimonia il fenomeno di ammodernamento generale che sta vivendo lo Zambia, una nazione flagellata da conflitti che, tra numerose avversità, sta cercando di ritagliarsi un posto all’interno dello scacchiere geopolitico del continente africano.

Il miglioramento delle infrastrutture e dei servizi ha fatto si che a crescere non fosse solo la popolazione di origine africana, ma che anche persone provenienti da altre parti del mondo si stabilissero a Lusaka, ormai divenuta tappa fissa per ogni turista intenzionato a soggiornare nello Zambia. La principale arteria carrabile della capitale è Cairo Road, lungo la quale si incontrano i mercati di Kamwala Market e New City Market, oltre alla maggior parte dei centri commerciali ed al bel Zintu Community Museum, un museo che illustra uno spaccato di vita locale attraverso l’esposizione di artigianato e opere d’arte davvero particolari. L’area amministrativa è collocata nella parte orientale del centro, nei pressi dei quartieri di Cathedral Hill e Ridgeway. Tutto il perimetro della città vera e propria è circondato da sobborghi più o meno degradati che danno origine all’esteso agglomerato urbano nel quale vive un’alta percentuale della popolazione dell’intero Zambia.

La capitale dello Zambia è una città di grande spessore culturale. Il centro è infatti molto ricco di teatri, pinacoteche e gallerie d’arte, tra le quali ricordiamo la Mpala Gallery, la Visual Arts Gallery e l’Henry Tarali, allestimenti che meritano senza dubbio di essere visitati per la ricchezza ed il valore delle opere esposte, tutte rigorosamente prodotte entro i confini nazionali. A colpire è l’eterogeneità dei manufatti in mostra, tra i quali vi sono dipinti di artisti contemporanei e non, sculture e opere d’arte moderna. Altri musei interessanti sono il Lusaka National Museum ed il Political Museum, mentre per quanto riguarda le attrattive di carattere architettonico ricordiamo la cosiddetta Statua della Libertà, la Zambian National Assembly, ovvero la sede del parlamento dello Zambia, e la Holy Cross Cathedral.
... Pagina 2/2 ...
Parallelamente all’indiscutibile valore artistico, a ricordarci che siamo comunque in Africa, vi sono i tantissimi parchi disseminati in centro ed ai margini della città. Tra i più facilmente raggiungibili spicca il Munda Wanga Environmental Park, un parco che ospita dei ricchissimi giardini botanici presso i quali si potranno conoscere moltissime delle specie vegetali che ammantano il selvaggio paesaggio dello Zambia. Se si ha tempo e voglia si potranno percorrere i 200 chilometri che separano Lusaka dal Kafue National Park, un parco nazionale tra i più grandi e suggestivi di tutto il paese. La riserva si estende infatti per centinaia di chilometri quadrati tra il corso del fiume Kafue e le acque del lago Itezhi-Tezhi, dove si susseguono radure e tratti di savana abitati da migliaia di animali particolari, esemplari da fotografare e da mostrare una volta ritornati a casa come ricco cimelio di una vacanza indimenticabile.

Il clima è subtropicale, caldo e umido per quasi tutto l’anno, anche se l’altitudine fa si che d’inverno le nottate possano essere piuttosto fresche. Il mese più caldo è novembre, durante il quale le temperature oscillano tra 31 e 18 gradi, valori che indicativamente si possono riscontrare da settembre a marzo. Da aprile a agosto le temperature sono invece leggermente più basse, con massime di qualche grado superiori ai 20 e minime che possono anche scendere sotto i 10. Le precipitazioni, praticamente nulle tra aprile e ottobre, tendono ad intensificarsi nei restanti mesi dell’anno, durante i quali cadono in media 800 mm di pioggia. Alla luce di quanto detto, il periodo migliore per partire alla volta di Lusaka e dello Zambia centrale è quello compreso tra agosto e ottobre.

Per quanto riguarda i trasporti, non esiste centro più all’avanguardia di Lusaka in tutto lo stato; è qui che bisogna atterrare anche se si ha intenzione di visitare un’altra regione dello Zambia. L’aeroporto internazionale, il Lusaka International Aiport, è servito dalla compagnia aerea di bandiera del paese, la Zambian Airways, mentre ad una distanza maggiore dal centro si incontrano anche un aeroporto civile più piccolo ed uno scalo militare. Lusaka è dotata di una stazione ferroviaria, situata ai margini della città sulla linea che collega Livingstone e Kitwe, mentre se si decide di noleggiare un’automobile ci si dovrà necessariamente confrontare con il non certo impeccabile stato della rete stradale nazionale.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close