Cerca Hotel al miglior prezzo

Pietrasanta (Toscana): vacanza in Versilia

Pagina 1/2

Capitale della Versilia storica, punto d’incontro di scultori di ogni parte del mondo, importante centro di lavorazione del marmo e del bronzo, Pietrasanta è un vero e proprio scrigno di monumenti e edifici preziosi, testimoni di una cultura vivida e di una storia appassionante. Cittadina in provincia di Lucca popolata da quasi 25 mila abitanti, nel cuore verde della Toscana, Pietrasanta è incastonata in un paesaggio dolce e rilassante, dove le colline scivolano sinuose in direzione del Mar Tirreno.

Con il passare del tempo, secolo dopo secolo e anno dopo anno, questa bella località toscana a misura d’uomo ha assunto l’aspetto elegante di una città d’arte, ideale per chi ama le vacanze varie e ricche: con il mare a due passi e una campagna idillica alle spalle, il tessuto cittadino è una trama fitta di strade e piazze appassionanti. Alla sommità di una collina, dominante sul centro cittadino, si taglia contro il cielo terso la Rocca, edificio fortificato di età longobarda che si fa guardare con ammirazione e pretende rispetto. Ristrutturata per volere di Castruccio Castracani nel XIV secolo, la rocca venne affiancata in seguito da una palazzetto residenziale di proprietà di Paolo Giungi. Dopo aver ospitato per secoli una serie di personaggi illustri, imperatori e pontefici, la fortezza fu disarmata e venduta nel XVIII secolo.

Belle e numerose sono anche le chiese, tra cui spiccano la Chiesa e il Convento di Sant’Agostino. La chiesa fu iniziata nel XIV secolo ad opera dei frati agostiniani, mentre il convento attigui venne aggiunto due secoli più tardi e il campanile risale al 1780. Oggi il complesso ospita il centro culturale Luigi Russo e la Biblioteca Comunale Giosué Carducci, in onore del celebre letterato nato a Valdicastello, frazione di Pietrasanta. Da vedere la Chiesa di Sant’Antonio Abate, custode di alcune statue di San Biagio e Sant’Antonio e affrescata nel 1993 da Fernando Botero, e il Monastero di San Leone, realizzato nel XVI secolo in onore di Papa Leone X di cui rimane soltanto il campanile. Poco lontano si può ammirare la scultura in marmo realizzata da Francesco Messina, intitolata “Il Pugilatore”, donata alla città di Pietrasanta nel 1997.

Tra gli edifici civili si distingue per eleganza il Palazzo Moroni, che nasce dall’unione di due palazzi preesistenti, acquisiti dal comune di Pietrasanta nel XVII secolo. Prima sede della Cancelleria Comunitativa, del Monte Pio e del Municipio, oggi ospita l’Archivio Storico Comunale e il Museo Archeologico Versiliese “Bruno Antonucci”. Merita un’occhiata la Piazzetta del Centauro, grazioso spazio inaugurato nel 1995 decorato da arredi in marmo, dominata dal bronzo di dimensioni sorprendenti “Il Centauro” realizzato dallo scultore polacco Igor Mitoraj.

... Pagina 2/2 ...Per finire, spingendosi per pochi chilometri al di fuori di Pietrasanta, verso la costa, si incontra Marina di Pietrasanta. Suddivisa nelle quatto località di Fiumetto, Tonfano, Matrone e Focette, la cittadina di mare offre ai turisti una serie di stabilimenti balneari accoglienti, perfettamente attrezzati per rispondere a qualunque esigenza. Dai bagni al mare alle pedalate in pineta, è la meta ideale dopo una lunga passeggiata tra le bellezze storico-artistiche di Pietrasanta.

Oltre agli eventi spettacolari e musicali delle sere estive, Pietrasanta dà a tutti la possibilità di conoscerne le tradizioni tramite alcuni eventi popolari da non perdere. Tra le occasioni più belle c’è la Fiera di San Martino, che si svolge nella prima metà di novembre ed è dedicata alle prelibatezze d’autunno. I più viziosi apprezzeranno la Festa del vino del mese di settembre, che si volge nella frazione di Strettoia e coinvolge le varie borgate in cui è diviso il centro. Le manifestazioni, i giochi e le degustazioni sono accompagnate dagli spettacoli a tema, dedicati alla mitica figura di Bacco.

Per raggiungere Pietrasanta ci sono varie possibilità. Chi viaggia in auto e viene da Milano deve prendere l’Autostrada A1 in direzione sud fino a Parma, quindi immettersi sulla A15 Autostrada della Cisa fino a La Spezia e prendere la A12 fino all’uscita Versilia. Chi viene da Roma deve prendere la A1 fino a Firenze quindi la A11 fino a Viareggio, poi imboccare la A12 fino al casello di Versilia. Raggiungere in treno la stazione di Pietrasanta, invece, non è sempre agevole, perché sono previsti collegamenti con poche città del territorio. Tuttavia la stazione di Viareggio, da cui partono treni a media e lunga percorrenza verso le principali città della zona, si trova a soli 10 km. Una volta scesi, si potrà percorrere l’ultimo tratto verso Pietrasanta in taxi o autobus. Infine, per chi viaggia in aereo, gli aeroporti più vicini sono il Galileo Galilei di Pisa, a 45 km, e l’Amerigo Vespucci di Firenze, a 90 km.

Una volta giunti a destinazioni si verrà accolti da un clima piacevole, influenzato dalla vicinanza del mare, con temperature piuttosto miti. In gennaio, il mese più freddo, le temperature medie vanno da una minima di 2°C a una massima di 11°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 17°C ai 29°C. Le precipitazioni, scarse in estate, si concentrano maggiormente in autunno. In ottobre e novembre, in particolare, cadono in media 120-122 mm di pioggia.
loading...
23 Maggio 2017 Festa del Risotto a Villimpenta: la sagra ...

Decine di quintali di riso cucinati dai mastri risottai, una vera e ...

NOVITA' close