Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Serrara Fontana

Serrara Fontana: le terme di Cavascura e i panorami pił belli di Ischia

Pagina 1/2

Serrara Fontana è un comune situato nella zona meridionale dell'isola di Ischia, sul suo versante occidentale. Comune, ma anche borgo incastonato in uno scenario di grande bellezza. Qui i paesaggi spaziano da quelli collinari e montani, che negli anni hanno anche caratterizzato l'economia del borgo, a quelli marini, scivolando lungo le verdi pendici del Monte Epomeo fino a raggiungere il mare, dove la terra si prolunga con un istmo che collega la sponda ischitana con unisolotto che sembra emergere curioso dalle acque del mare, facendo vibrare il verde della vegetazione tra le sfumature del blu dell'acqua, con uno stacco di colori che riempiono la vista.

Questi luoghi sono particolarmente piacevoli dal punto di vista naturalistico, tra antichi sentieri e fumarole che fanno capolino tra i piccoli canyon. Siamo lontani dalla vita mondana dell'isola. Lontani dalle spiagge affollate dal turismo esclusivo di un'isola tanto apprezzata durante tutto l'anno per le sue straordinarie offerte termali e ricettive, fino alla deliziosa gastronomia e la grande biodiversità delle varie zone che cambiano radicalmente paesaggio da un lato all'altro di Ischia. In questa località si può trascorrere una vacanza con tutta la famiglia, sia per chi preferisce un tipo di vacanza tranquilla, lontano dalla troppa confusione, sia per chi ama la vacanza attiva alla scoperta di bellezze naturali e delle peculiarità di un territorio davvero affascinante.

Questo comune, nato dall'unione di due graziosi borghi, Serrara e Fontana, è quello situato in una posizione più elevata tra tutti i comuni ischitani. Serrara è il capoluogo e con Fontana si inerpicano sulle pendici e le falde del poderoso Monte Epomeo. La storia della vita in questo territorio ha inizio in tempi remoti che si perdono tra le pieghe della preistoria, come testimoniano diversi reperti archeologici ritrovati con degli scavi e che attestano la presenza umana fin dall'età del ferro. Per quanto riguarda i due toponimi, Fontana viene fatto risalire all'epoca medievale a causa della presenza di una ricca fonte d'acqua potabile che, con tutta probabilità, era situata nella Cava di Pallarito e presso la quale si pensa sorgesse il casale. Il toponimo Serrara, invece, viene datato attorno al 1641 quando fanno la loro comparsa il centro abitato e la Parrocchia.

Di grande richiamo turistico è il sottostante e piccolo borgo di Sant'Angelo che sorge proprio sul mare e il cui centro può essere percorso solo a piedi. Tra un crocicchio di anguste viuzze, si trovano botteghe artigiane che propongono prodotti manufatti come i particolari cesti intrecciati, e scorci pittoreschi, su cui si staglia la figura dell'isolotto tondeggiante, simbolo del territorio.

Sono tante le cose che si possono fare e vedere in questo angolo di Ischia così diverso da quelli tanto sponsorizzati dalle agenzie di viaggio, perché offre spunti naturalistici, il contatto con la tradizione, il piacere della vacanza al mare. Per chi soggiorna a Serrara Fontana una visita al borgo di pescatori di Sant'Angelo è praticamente d'obbligo. Il paese nasce, appunto, come borgo di pescatori, ma negli ultimi anni è diventato un centro turistico di grande interesse, sebbene non ancora di quel turismo di massa che prende solitamente d'assalto tutta l'isola, ma che per certi versi è ancora esclusivo, con i suoi hotel lussuosi che si intercalano alle semplici case dei pescatori. Il territorio è ricco di acque termali, e difatti si può coniugare la vacanza al mare con il piacere dei trattamenti termali e di bellezza, per rigenerare corpo e mente.

Per gli amanti della natura un'escursione molto interessante è quella sull'antica mulattiera che dalla piazzetta di Serrara Fontana conduce fino al borgo di Sant'Angelo. Non è una passeggiata alla portata di tutti perché il sentiero è in forte pendenza, ma con un po' di pazienza e un certo allenamento si può fare un'esperienza unica. Si cammina lungo la strada sterrata che in vari tratti è stata ricavata tra le pareti rocciose del tufo dell'istmo di Cava Tufaro e Cava Petrella. I paesaggi lunari si susseguono alle verdi campagne, come in un carosello di colori e profumi tipici della macchia mediterranea. Una volta raggiunto il borgo di Sant'Angelo ci si può rilassare con un aperitivo nella graziosa piazzetta, mondana, ma non troppo.

Un'altra attrazione del territorio sono le favolose terme di Cava Scura, a nemmeno 2 km dal centro di Serrara Fontana. A rapire lo sguardo dei visitatori sono le vasche e le grotte scavate nel tufo e che sono rimaste praticamente intatte dall'epoca romana. Le pareti del bianco tufo sono state scavate da vento e pioggia, scolpite con la maestria che solo la natura possiede. All'interno della cava si trova una ricca sorgente di acqua termale, la sorgente di Cava Scura, un vero tempio del benessere per gli antichi romani che si immergevano nelle calde acque all'interno delle vasche ricavate nella roccia. Oltre a godere della bellezza naturale del posto, si possono provare i trattamenti termali che sono fiore all'occhiello della zona.

... Pagina 2/2 ... Sempre per quanto riguarda le bellezze naturali, vale la pena fare una capatina ad ammirare i pizzi di Serrara Fontana, un trionfo della natura che ha scolpito scenari di rara bellezza. Poco fuori dal centro abitato si scorgono pareti rocciose bianche modellate in sculture e geometrie incredibili che fanno capolino tra il verde della vegetazione e lasciano senza fiato.

Chi ama il mare invece non deve perdere qualche giornata all'insegna del relax nella spiaggia di Maronti, nel comune di Barano. Ampia 3 km, scivola tra le acque azzurre, incorniciata da generose colline. La spiaggia si raggiunge facilmente da Sant'Angelo anche con i mezzi pubblici.

A Serrara e Fontana, invece si possono godere i magici panorami del borgo di Serrara, affascinanti al tramonto e gli scorci di Fontana, tra scalinate improvvise e le piccole casette, per ritrovare il piacere del tempo lento e di un turismo slow che permette di conoscere e permeare culture e tradizioni dei luoghi.

Un altro punto di interesse è il Monte Epomeo, il monte vulcanico che domina tutta l'isola e che offre spunti naturalistici e scenari di grande bellezza.

Durante la prima settimana di agosto a Fontana si svolge la festa della Madonna della Mercede, in concomitanza con una colorata e bucolica sagra del vino, tra sacro e profano. A Serrara, invece, l'appuntamento è nella seconda settimana di agosto con la salsicciata e sagra del vino, gustose salsicce e vino per vivere una festa sotto le stelle del cielo estivo. A Sant'Angelo invece si può assistere, a settembre, alla processione in onore di San Michele, con fuochi pirotecnici che sfumano i loro colori nel mare.

Come arrivare
Se si sbarca al porto di Ischia o a quello di Casamicciola, ci si può comodamente spostare con i mezzi pubblici, gli autobus percorrono tutta l'isola e sono molto frequenti durante il periodo estivo. Alternativa valida sono i mini taxi. In auto si deve imboccare la SS270 e percorrerla in direzione Forio o Ischia a seconda di dove si sbarchi, in ogni caso la località si raggiunge facilmente.

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close