Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Francavilla al Mare

Francavilla al Mare (Abruzzo): vacanze estive sulle sue spiagge

Pagina 1/2

Incastonata tra Ortona e Pescara, a un chilometro circa di distanza dalla costa, Francavilla al Mare è meritatamente soprannominata “Perla dell’Adriatico”. Sarà per il lungo litorale sabbioso e incantevole, per le acque cristalline che più volte sono state premiate con la Bandiera Blu, o ancora per la qualità degli stabilimenti balneari e dell’offerta turistica; sta di fatto che la cittadina, situata in Abruzzo in provincia di Chieti, è abitata da circa 25 mila persone ma durante l’estate vede la sua popolazione crescere notevolmente, grazie al successo che riscuotono le sue spiagge e le sue bellezze.

Francavilla al mare, che si distende sulla costa Adriatica per qualche chilometro, domina il paesaggio dalla cima di un piccolo colle, e oltre ad essere una delle località marittime più amate della zona costituisce, insieme a Pescara, un importante centro turistico ed economico nella regione.

Ad impreziosire il già splendido paesaggio, per regalare qualche altra emozione oltre alle giornate di mare, Francavilla offre ai visitatori una ricca scelta di monumenti e testimonianze storiche interessanti, tra cui spiccano le imponenti torri medievali. Queste risultano ancora più caratteristiche dal momento che nel corso della seconda guerra mondiale gran parte della città andò distrutta, ed è raro poter vedere delle strutture davvero antiche. Ma le torri, resistenti attraverso i secoli, sono ancora fiere e impettite: è il caso della Torre d’Argento in zona Civitella, della Torre Masci in via Michetti, e della Torre Ciarrapico del 1660.

Numerose sono le chiese e i conventi, che vantano architetture raffinate ed edifici centenari, ricchi di storia. Da vedere, ad esempio, la chiesa di Santa Maria Maggiore, realizzata su un progetto di Ludovico Quaroni, edificata su un grande basamento di pietra e costituita da un’unica, imponente, navata a forma di ottagono regolare, con una cupola a volta dalla sommità schiacciata. All’interno si rimane affascinanti di fronte al gioco di luci, ora potenti ora soffuse, a seconda della zona della chiesa. Pregevoli le opere di Cascella, presenti sia all’interno che all’esterno, e l’ostensorio gotico del 1413.

Bella anche la chiesa di San Bernardino, sita nella contrada omonima, con l’elegante pianta ellittica, e la chiesa della Madonna delle Piane del XVII secolo, con un bell’altare barocco in legno.

Ma il vero simbolo di Francavilla al Mare è forse il convento “Francesco Paolo Michetti”, fondato nel 1430 dai frati minori dell’Osservanza, dimora stabile di Michetti sin dal 1883, è un importante centro di ritrovo e di incontro per i giovani della regione e di tutta Italia. Detto anche “cenacolo dannunziano”, per volere del poeta questo luogo doveva ospitare una sorta di comunità intellettuale e creativa.

... Pagina 2/2 ... Tra gli edifici civili vale la pena di ammirare alcune ville, sia storiche che moderne, di cui il centro è ricco: Francavilla, infatti, è sempre stata meta di un turismo elitario e borghese proveniente dalla capitale, come testimoniano le belle ville Olivella, Terra, Ballone e De Medio.

Se tanta abbondanza di meraviglie non bastasse ad attirarvi verso Francavilla, varrà la pena di ricordare numerose manifestazioni che si rincorrono durante l’anno. Tra le occasioni più famose e rappresentative c’è il carnevale d’Abruzzo, una tradizione locale nata nel primo dopoguerra e tuttora vivida, che consiste in una grande sfilata di carri di cartapesta, realizzati dalla gente del luogo e decorati con le caricature di personaggi conosciuti. Non mancano le danze folcloristiche, la musica e delizie gastronomiche.

Un’altra fiera interessante è la Mostra del Fiore, nata nel 1976, che ogni anno raccoglie vere e proprie sculture floreali create da abili maestri fioristi provenienti da tutto il mondo. Le opere d’arte vengono poi esposte nel Parco di Villa Turchi.

Il tutto è incorniciato da un clima piacevolissimo che invita a stare all’aria aperta, caratterizzato da estati calde ma ventilate e inverni miti, mai troppo freddi. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di 2°C a una massima di 11°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 17°C ai 29°C. Le precipitazioni, quasi assenti durante l’estate, si concentrano soprattutto tra ottobre e dicembre, quando cadono in media 74-77 mm di pioggia mensili.

Per arrivare a Francavilla al Mare ci sono diverse possibilità. Se si viaggia in auto si deve percorrere l’autostrada Adriatica A14, venendo da nord in direzione Ancona e venendo da sud in direzione Pescara, quindi uscire a Pescara Sud-Francavilla al Mare e continuare sulla SP23 in direzione Francavilla. Chi viene da Chieti deve prendere la SS81 e poi la SS16 verso Francavilla, mentre da Pescara basta percorrere la SS16 verso Chieti/Francavilla.
Chi viaggia in treno può raggiungere la stazione di Pescara e continuare in autobus fino a destinazione, mentre gli aeroporti più vicini sono quelli di Pescara e di Ancona, rispettivamente a 10 km e 164 km di distanza.
loading...
close