Cerca Hotel al miglior prezzo

Santa Marina Salina (Eolie) vacanza nell'Isola di Salina

Salina, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Santa Marina Salina ha il carattere timido e discreto dei luoghi più belli: è una di quelle cittadine che ti accolgono con calore, ma che ti fanno dimenticare la loro presenza. Le case, le chiese e il chiasso spariscono, messi in secondo piano dal paesaggio selvaggio del Mediterraneo: sei a Santa Marina Salina, ma la percezione è semplicemente di essere su un’isola paradisiaca.

Il borgo in miniatura ospita appena 800 abitanti, ed è il centro più importante dell’Isola di Salina, perla preziosa dell’arcipelago delle Eolie, al largo della costa siciliana settentrionale. Collocata nel cuore della costa orientale, Santa Marina Salina si situa in provincia di Messina ed è il principale porto di Salina: proprio qui si apre il laghetto litoraneo che dà il nome all’isola.

Lambita dal sussurro di un mare incredibilmente cristallino e immersa nel frinire delle cicale accaldate, Santa Marina è un centro turistico rinomato, ma conserva il fascino riservato dei borghi marinari e agricoli. I pescatori riforniscono ogni sera il villaggio di pesce fresco, che verrà utilizzato per ricette prelibate, mentre i contadini coltivano gli ulivi, i fichi d’india e la vite, fonte preziosa del delizioso vino Malvasia.

La Sicilia è in effetti una delle regioni italiane che producono più vino, grazie al clima mite che nutre gli acidi di caldo e di sole: esiste un vero e proprio itinerario, la strada dei vini, che si snoda attraverso i borghi in cui si produce la bevanda, di cui fa parte anche Santa Marina.

L’atmosfera d’altri tempi e il paesaggio splendente, in cui si fondono l’oro e il blu, basterebbero a rendere Santa Marina Salina la meta ideale per ogni vacanza estiva. Ma le sorprese non finiscono qui: poco fuori dal centro, infatti, si possono ancora ammirare i resti dell’antica città e delle necropoli, mentre i reperti di età romana sono sepolti in profondità nel sottosuolo, e si possono raggiungere dalle case del borgo. Il maggiori numero di ruderi è concentrato sul lungomare, mentre la necropoli del periodo tardo-imperiale è stata rinvenuta al nord dell’abitato, dove sono state trovate anche moltissime tegole e elementi architettonici tipici degli impianti termali. Sono state le monete rinvenute, realizzate in bronzo e recanti i simboli di Costantino e Teodosio II, a fornire preziose indicazioni sui ritrovamenti.

L’estate nel villaggio offre la possibilità di assistere all’evento più importante, la festa in onore di Santa Marina, la santa da cui prende il nome la cittadella. Si celebra il 17 luglio di ogni anno ed è un’occasione di divertimento particolarmente sentita dalla popolazione locale, a cui si uniscono volentieri i numerosi turisti presenti sull’isola in questo periodo. Un latro evento degno di nota si tiene il 26 di dicembre: si tratta dei tornei dei giochi antichi, che vedono gli abitanti sfidarsi nei passatempi tradizionali di un tempo.

Nonostante le usanze e i ritmi facciano sentire i visitatori di Santa Marina fuori dal mondo, non è difficile raggiungere la località e trovarsi in poche ore immersi in un paradiso. La cittadina è infatti agevolmente collegata con gli scali marittimi principali delle Eolie e con i porti di Milazzo, Palermo, Messina, Reggio Calabria e Napoli. Anche dagli aeroporti di Sicilia, Calabria e Campania, l’isola è raggiungibile con facilità grazie agli ottimi collegamenti pubblici che uniscono le strutture aeroportuali e portuali della zona. Una volta approdati a Salina si può contare su una rete di autobus efficiente, forniti dal Consorzio Citis.

Il clima che vi abbraccerà non appena metterete piede a Santa Marina sarà dei più piacevoli, qualunque stagione abbiate scelto per il vostro soggiorno: il clima è quello tipico mediterraneo temperato, con una temperatura media primaverile di 20-22°C che sale a 27-31°C nei mesi estivi. Anche l’inverno è molto mite, con temperature dolci che scendono raramente al di sotto dei 10°C. Foto wikipedia, cortesia: Protozoo, Sebastian Fischer
  •  

 Pubblicato da - 25 Maggio 2009 - © Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close