Cerca Hotel al miglior prezzo

Linhares da Beira e il suo imponente castello

Situata sul versante occidentale della Serra da Estrela, Linhares da Beira ha probabilmente avuto origine da un castro lusitano. I Montes Hermínios (antico nome lusitano della Serra da Estrela), con i loro pascoli, l’abbondanza di acqua e la protezione della montagna furono sicuramente uno dei luoghi abitati da questa tribù iberica, di cui molti portoghesi si considerano i discendenti. Il lino, in passato un0 degli elementi più importanti della regione, è all’origine del nome Linhares, che significa letteralmente campo di lino.

Invasa da visigoti e musulmani che ne riconobbero l’eccellente posizione di sentinella sui territori circostanti, Linhares divenne definitivamente portoghese sotto D. Afonso Henriques, che nel 1169 le concesse il primo foral.

La pace non sarebbe tuttavia stata definitiva. Nel 1189, le truppe di Castiglia e León invasero la regione, saccheggiandola e mettendo a ferro e a fuoco i villaggi circostanti, mentre si preparavano a conquistare il castello di Celorico. Linhares accorse in difesa di Celorico e l’esercito nemico, vedendosi accerchiato nelle retroguardie, si diede alla fuga. Racconta la leggenda che ciò avvenne in una notte di luna nuova ed è per questo che nello stemma di Linhares appaiono una luna crescente e cinque stelle.

Una passeggiata per le strade della cittadina rivela un armonioso complesso urbano ricco di fascino, in cui semplici case di granito convivono con residenze che conservano i segni di un’antica nobiltà. Un occhio attento potrà scorgere numerose finestre del XVI secolo. L’Igreja Matriz, di stampo romanico, ma ricostruita nel XVII secolo, conserva tre tavole di grande valore attribuite al grande maestro portoghese Vasco Fernandes (Grão Vasco). Una rustica tribuna innalzata su una pedana vicino a un tavolo di pietra costituisce un esemplare unico di foro medievale, da dove venivano annunciate alla popolazione le decisioni della comunità. Qui si possono vedere le arme dell’antica città. Accanto, il palo della gogna di granito, cinquecentesco, ornato dalla sfera armillare.

Il borgo è sovrastato dall’imponente castello che rispetta la geologia del terreno, su un’enorme altura rocciosa da cui si gode di una vista spettacolare. Due grande torri merlate si innalzano accanto agli angoli della cinta, una a oriente, l’altra a occidente. Nel terreno sono ancora visibili tracce delle antiche cisterne. Le mura esterne formano ondulazioni e orientamenti, seguendo la configurazione casuale del terreno roccioso.
Foto wikipedia. cortesia: Lusitana

Fonte: Ufficio turistico del Portogallo
Visita Visitportugal.com
 
  •  
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close